Liuc Università Cattaneo, quanto costa la retta e come entrare - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Liuc Università Cattaneo, quanto costa la retta e come entrare

La sede della Liuc Università Carlo Cattaneo

Nell’edizione 2023-2024 della classifica Censis delle università italiane, la Liuc Università Cattaneo di Castellanza, in provincia di Varese, si classifica al settimo posto tra i piccoli atenei non statali (fino a 5.000 iscritti), prima dell’Università di Milano San Raffaele. L’ateneo lombardo, intitolato allo storico, economista e politico teorico delle autonomie locali, colleziona 80,8 punti complessivi e brilla soprattutto nelle strutture (96) e nell’internazionalizzazione (93).

 

I corsi di laurea della Liuc Università Cattaneo

Fondata nel 1991 come progetto dell’architetto e designer Aldo Rossi su iniziativa di Confindustria Varese, la Liuc Università Cattaneo ha il suo campus negli spazi dell’ex cotonificio Cantoni di Castellanza e si presenta come un luogo di sapere “nato dalle imprese per le imprese”. Il piano didattico offre due lauree triennali in Ingegneria gestionale ed Economia e Management (con piani di studio in inglese in Business Economics e Business Analytics for Management) e due magistrali in Ingegneria gestionale ed Economia, Management e Governance.

Il post-laurea ha i sette Master della Liuc Business School (Finanza e Private Equity, Supply Chain & Logistics, Ingegneria gestionale applicata al settore sanitario, Coordinamento professioni sanitarie, Gestione delle farmacie, Management delle residenze sanitarie assistenziali, Sperimentazione clinica), l’Executive MBA in Business Administration, un PhD Program in Management, Finance and Accounting e l’abilitazione all’esercizio delle professioni di commercialista, esperto contabile e revisore legale.

 

Le modalità di selezione

L’ateneo di Castellanza prevede specifici criteri per l’accesso ai corsi di laurea triennale. Diplomate e diplomati che vogliono studiare Ingegneria gestionale devono sostenere il test di ammissione TOLC-I erogato dal consorzio CISIA. Chi vuole studiare Economia, invece, deve superare il Selexi, un test di ammissione obbligatorio che può essere svolto anche negli ultimi due anni di superiori prima di conseguire la maturità.

Entrambi i test si basano su domande a risposta multipla a cui rispondere, rispettivamente, entro 125 e 75 minuti. Per preparasi al TOLC-I, strutturato in 80 quesiti di matematica, scienze, logica, comprensione del testo e inglese, basta riprendere i libri delle superiori e rispolverare le conoscenze base di aritmetica ed algebra, geometria, trigonometria, statistica, chimica, meccanica, ottica e termodinamica. Il test di Economia è composto da 60 domande di logica, comprensione del testo, matematica, cultura generale e attualità.

 

Il periodo dei test e i tempi per prepararlo

I posti disponibili per il corso di laurea in Ingegneria gestionale sono 120; quelli per la triennale in Economia sono 450. Per il TOLC-I, la Liuc accetta sia il test svolto in presenza all’università che quello fatto online da casa; per l’esame di ammissione in Economia, la prova avviene online da remoto. Di solito le iscrizioni chiudono all’inizio di maggio con data dell’esame una settimana dopo la deadline d’iscrizione. Le sessioni, tuttavia, sono diverse prima che cominci l’anno accademico.

È sempre utile iscriversi con anticipo alle prove, sulla base delle scadenze definite dall’ateneo e da CISIA. Non bisogna mai dimenticare che sostenere i test ha un costo, il cosiddetto contributo di partecipazione che va saldato al massimo una settimana prima del test: il versamento per il TOLC-I è di 30 euro, quello per la prova di Economia è di 100 euro. Tutte le informazioni sul regolamento, sulle date e sulle modalità di pagamento sono indicate nei bandi dei singoli corsi.

 

Il costo annuo della retta

Il Libero Istituto Universitario Carlo Cattaneo è un’università privata. Le tasse sono di 7.500 euro per la triennale in Ingegneria gestionale (9.700 euro per il percorso in inglese), di 7.900 euro per la laurea in Economia e Management (in italiano) e di 8.900 euro per i percorsi in inglese di Business Economics e di Business Analytics for Management. Alla retta vanno aggiunti la tassa regionale per il diritto allo studio di 140 euro e la marca da bollo da 16 euro.

Naturalmente la Liuc premia il merito e offre borse di studio su fondi regionali e privati, premi di merito e di incentivazione e varie agevolazioni economiche come esoneri, riduzioni delle tasse e sovvenzioni straordinarie. Le richieste delle borse dipendono da requisiti di merito e di reddito in base all’ISEE. Il programma La scelta che ti premia! concede uno sconto di 3.000 euro a studentesse e studenti pre-immatricolati con una media voto almeno dell’8 e il superamento dei test d’ingresso con punteggio pari o superiore a 21/30 (Economia) e 35/50 (Ingegneria gestionale).

Quanto ai Master, i costi variano in base alla specializzazione scelta e al livello del percorso. Il Master in Management delle residenze sanitarie assistenziali costa 3.900 euro (I livello) e 4.700 euro (II livello); quello in Ingegneria gestionale applicata al settore sanitario 4.300 euro (I livello) e 5.200 euro (II livello). Il contributo per Coordinamento professioni sanitarie è di 2.150 euro + IVA; quello per Finanza e Private Equity è di 9.000 euro. La quota d’iscrizione per i Master in Supply Chain & Logistics, Gestione delle farmacie e Sperimentazione clinica è di 13.000 euro + IVA.

 

Gli altri costi da sostenere

Studiare alla Liuc Università Cattaneo non è per tutte le tasche, ma a Castellanza l’esperienza didattica e sociale è concentrata negli edifici dell’ex cotonificio Cantoni, un’area a 30 chilometri da Milano che dispone di un campus interno e di un parco di 26.000 metri quadrati. Castellanza è un comune di circa 14.000 abitanti: gli affitti oscillano tra i 350 e i 1.100 euro al mese, ovviamente a seconda della zona e della grandezza dell’appartamento. Nel caso in cui si scelga l’opzione della stanza o della casa privata, vanno tenute in conto le spese per vitto, utenze e trasporti, oltre al materiale didattico.

Sul modello dei college anglosassoni, la Liuc ha all’interno del campus la residenza universitaria Carlo Pomini, una realtà ottimale per i fuorisede che hanno tutto a portata di mano. La struttura è su quattro piani, conta 250 camere (singole, singole superior e doppie) per 371 posti letto, 120 posti auto coperti, il bar e la mensa self-service, sei cucine per uso comune, 30 sale studio e lettura, una sala corsi fitness gratuita, una lavanderia, il wi-fi ovunque e una sala relax con televisione, PlayStation, biliardo, biliardino e ping pong.

Le tariffe per la residenza universitaria (il contratto copre il periodo che va dall’1 settembre al 19 agosto, festività di dicembre escluse) sono di 4.900 euro all’anno per il posto letto in camera doppia, 6.700 euro per il posto in singola standard e 7.500 euro per il posto in singola superior. Sono possibili anche soggiorni brevi (un contratto trimestrale da 90 giorni di calendario) a 1.500 euro (posto letto in doppia), 2.000 euro (posto in singola standard) e 2.300 euro per il posto in singola superior. Nel bando per i benefici su fondi della regione Lombardia, infine, sono previsti ogni anno contributi per 38 posti alloggio, concessi ai fuorisede con requisiti di merito e di reddito.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *