Meta: Whatsapp interoperabile con Telegram e Signal, azione da acquistare? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Meta: Whatsapp interoperabile con Telegram e Signal, azione da acquistare?

Nell'immagine il logo di Whatsapp, una cornetta del telefonoinserita in un fumetto verde, è tenuta in mano da una persona

L’Unione europea spinge WhatsApp a un cambiamento epocale. Dall’11 aprile scorso, come annunciato da Meta, il colosso che sviluppa il servizio di chat, gli utenti possono decidere se ricevere all’interno di WhatsApp messaggi in arrivo anche da altre applicazioni, tra cui le concorrenti Telegram e Signal. Un’opportunità che è figlia della richiesta dell’Ue di maggiore “interoperabilità” da parte delle piattaforme di messaggistica. Sempre a partire dalla stessa data l’età minima per l’uso di WhatsApp nell’area geografica europea passerà da 16 a 13 anni.

Chi si è iscritto a WhatsApp dopo il 15 febbraio ha già accettato i nuovi termini mentre gli altri lo faranno con una notifica nei prossimi giorni. L’articolo 7 del Digital Markets Act, che regola i requisiti di interoperabilità, prevede la possibilità di scambiarsi messaggi, foto, messaggi vocali, video e altri file tra singoli individui. Entro due anni questo dovrà essere possibile anche nelle chat di gruppo ed entro quattro anni nelle chiamate vocali e video, singole e di gruppo. WhatsApp, inoltre, dovrebbe rendere disponibile una nuova voce nel menu delle impostazioni in cui attivare o disattivare la ricezione dei messaggi dalle “chat di terze parti”.

Lo scambio vero e proprio tuttavia non è imminente. Meta richiede alle app da supportare determinati requisiti di sicurezza, oltre alla ricezione da parte dei servizi terzi della domanda di integrazione, che dovrà partire quindi dai concorrenti. Il processo di interoperabilità potrà durare fino a tre mesi. Fra le altre novità per gli utenti nell’Unione europea il fatto che WhatsApp gestirà i loro dati nel quadro del cosiddetto Eu-Us Data Privacy Framework, un nuovo accordo per il trasferimento di informazioni personali tra Unione europea e Usa entrato in vigore lo scorso luglio 2023.

 

Azioni Meta: quotazioni respinte dal triplo massimo in area 530

Quotate sul mercato tecnologico statunitense Nasdaq, le azioni Meta sembrano essere impostato al ribasso nel breve termine, anche grazie alla performance negativa registrata nella seduta di ieri. Dopo lo strappo rialzista avvenuto tramite un vistoso gap up lo scorso 2 febbraio, tutt’ora rimasto da ricoprire sul livello 400,50, l’azione ha continuato in modo regolare la propria salita al di sopra di una ben delineata trendline ascendente, pur intervallando periodicamente alcuni fisiologici ritracciamenti. Movimento che ha permesso ai corsi di raggiungere il proprio massimo storico a quota 531,49.

In realtà, nell’area intorno al livello 530, si è formata nel frattempo una configurazione di triplo massimo che, rappresentando una resistenza, ha respinto la corsa delle quotazioni innescando nelle ultime giornate uno storno abbastanza spiccato. La struttura grafica di Meta rimane al momento ancora rialzista anche se non mancano criticità in merito ai prezzi attuali, oramai arrivati molto vicini alla già citata trendline di medio periodo.

Sarà quindi necessario un suo attento monitoraggio, anche nell’intraday. Se funzionerà da supporto, infatti, sarà possibile assistere a un rimbalzo delle quotazioni. Al contrario, una sua violazione, più probabile, dovrebbe provocare un’accelerazione al ribasso di Meta, portandola addirittura al di sotto dell’importante indicatore Supertrend.

Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile al superamento del livello 503,16 con target nell’intorno dei 520 dollari, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte già alla violazione di quota 495,21 con obiettivo molto vicino al livello 480. L’impostazione algoritmica, infatti, vede i prezzi stazionare al di sotto sia della media mobile a 25 che dell’indicatore Parabolic Sar. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre è da segnalare come l’oscillatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 48.


L’andamento di breve termine del titolo META

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *