Metaverso: ecco chi sono gli ETF che hanno investito finora

Metaverso: ecco chi sono gli ETF che hanno investito finora

Metaverso: ecco chi sono gli ETF che hanno investito finora

Il metaverso ha creato scompiglio nel mondo degli investitori a mano a mano che cresce l’interesse generale. Da quando Facebook ha dichiarato di investire miliardi per la costruzione di questo magico mondo virtuale, molte grandi aziende si sono lanciate a capofitto per far parte della partita che si stima metterà in palio svariati miliardi di dollari. Non si sa di preciso quali saranno le cifre, c’è chi parla di poche centinaia di miliardi, chi come Morgan Stanley si spinge fino a 8.000 miliardi di dollari, fatto sta che il piatto alla fine sarà molto ricco.

Allo stesso modo non si ha una definizione esatta della tempistica di realizzazione. Alcuni vedono il metaverso come l’internet di nuova generazione, altri invece un universo parallelo che richiederà però molti anni prima di poterlo vivere. Ad oggi comunque lo si immagina come un mondo online dove le persone partecipano a esperienze immersive tramite avatar, acquistando beni digitali, prendendo parte a eventi, facendo business, socializzando e adottando mezzi di scambio e transazione virtuale.

 

Metaverso: in crescita i fondi che vi hanno investito

Le potenzialità del metaverso non hanno lasciato indifferenti molti fondi d’investimento che hanno pensato di creare prodotti incentrati su di esso. Già da quando Facebook ha cambiato il nome in Meta Platform, Fount Investment ha lanciato un ETF metaverso che ha superato 8 milioni di dollari di patrimonio netto.

La società d’investimento Roundhill Financial ha messo su un fondo a giugno noto come META ETF che è cresciuto dell’11% al suo livello più alto circa 2 settimane fa, con un valore degli assets gestiti che ha superato gli 800 milioni di dollari. L’ETF detiene circa 40 titoli, molti di questi coinvolti in qualche modo nel grande progetto metaverso, tra cui la società di videogiochi Roblox, le società di chip Intel e Nvidia e il gigante della tecnologia Microsoft.

L’impegno di Facebook è stato trainante per le quotazioni in Borsa di molte società che operano nel mondo digitale e che potrebbero diventare protagoniste in futuro con il metaverso. Tra queste vi sono Roblox e Unity Software, che hanno ottenuto guadagni a 2 cifre, ma vi sono da citare anche altre aziende meno conosciute. Una di queste è ad esempio Matterport, fornitore di software che assiste le aziende nella digitalizzazione del mondo fisico. Le azioni sono aumentate dell’80% dopo l’annuncio di Facebook. Un percorso simile è stato ottenuto da Glimpse Group, società che sviluppa piattaforme di realtà virtuale e aumentata, che è avanzata in Borsa del 76% a seguito della comunicazione di Facebook di investire sul metaverso.

 

Metaverso: un entusiasmo contagioso?

L’entusiasmo intorno al metaverso è tangibile e potrebbe anche essere molto contagioso. Secondo Dave Egan, analista di ricerca senior presso Columbia Threadneedle Investments, le società che otterranno grandi vantaggi sono quelle che costruiscono gli strumenti per la creazione del mondo virtuale, come ad esempio i produttori di chip. A suo avviso investire nelle azioni di queste tipologie di aziende riduce notevolmente il rischio viste le prospettive.

L’Amministratore Delegato di Nvidia, il cui titolo a Wall Street è aumentato del 30% dopo la presentazione dei piani d’investimento di Facebook, ha definito quella del metaverso come una delle più grandi opportunità grafiche per l’azienda che si sia mai vista.

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI