Novo Nordisk: perché può diventare la società europea più capitalizzata - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Novo Nordisk: perché può diventare la società europea più capitalizzata

Novo Nordisk: ecco come sta per diventare la società europea più capitalizzata

Novo Nordisk A/S è in piena corsa per diventare la società europea più capitalizzata. Con il balzo del 17,23% nell’ultima seduta alla Borsa di New York – il più grande mai realizzato in un giorno – il gigante farmaceutico danese ha aumentato la capitalizzazione di circa 60 miliardi di dollari, arrivando a un valore di mercato di circa 423 miliardi di dollari. Ora si trova a un passo dal primato in Europa, detenuto da LVMH con un market cap di 442 miliardi di dollari. Dalla fine del 2020 le azioni Novo Nordisk hanno triplicato il loro valore, mentre dall’inizio dell’anno il rialzo è stato del 39,77%.

 

Novo Nordisk: ecco cosa spiega il rally

A guidare il grande rally delle azioni della casa farmaceutica negli ultimi anni è stato il lancio di una serie di farmaci in grado di curare l’obesità, tra cui spicca Wegovy. In uno studio recente è stato dimostrato che Wegovy riduce il rischio di infarti e ictus, aumentando l’affidabilità del farmaco rispetto al trattamento Mounjaro utilizzato dalla rivale Eli Lilly per il diabete.

In sostanza, nella sperimentazione, l’assunzione di Wegovy abbatteva del 20% la probabilità di un fenomeno cardiovascolare rispetto a chi assumeva un placebo. Lo studio è iniziato nel 2018 e ha investito oltre 17 mila persone di almeno 45 anni affette da malattie cardiovascolari che si sono sottoposte al trattamento in 41 paesi. Il risultato ottenuto è molto importante, perché conferma l’intreccio tra la patologia dei chili di troppo con i problemi cardiaci delle persone affette dalla malattia. Ancor più negli Stati Uniti dove l’infarto è la principale causa di morte. “I risultati rendono Wegovy il primo farmaco in grado di combinare un’efficace perdita di peso con un ridotto rischio di malattie cardiache”, ha affermato Martin Holst Lange, vicepresidente esecutivo per lo sviluppo di Novo Nordisk.

Wegovy ha come principio attivo semaglutide e funziona a livello organico, sopprimendo l’appetito e rallentando il movimento del cibo attraverso il tratto digestivo.

 

Cosa aspettarsi dalle vendite

Quanto tutto questo potrebbe tradursi in maggiori entrate per Novo Nordisk? Secondo gli analisti di Jefferies, le vendite di Wegovy potrebbero raggiungere i 14 miliardi di dollari grazie a un aumento esponenziale delle richieste. Il freno attualmente è determinato dal costo del farmaco non accessibile a tutti dal momento che richiede un esborso fino a 10 mila dollari l’anno. Per ora le assicurazioni non sostengono il costo di Wegovy, ma lo studio recente potrebbe aiutare nei dialoghi tra l’azienda e le compagnie assicurative sui rimborsi.

Rimane il problema di alcuni effetti collaterali come nausea, vomito e diarrea. Ciò nonostante, la domanda è molto elevata, il che ha messo in difficoltà l’azienda sul ritmo di produzione. Al punto che Novo Nordisk ha deciso di ridurre temporaneamente alcuni dosaggi negli Stati Uniti.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *