Nvidia e AMD in volo Wall Street, gli analisti alzano il target price - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Nvidia e AMD in volo Wall Street, gli analisti alzano il target price

Nvidia e AMD: le azioni volano a Wall Street e gli analisti alzano il target price

Gli investitori di Wall Street continuano a comprare le azioni di Nvidia e Advanced Micro Devices (AMD). Nell’ultima seduta della Borsa americana, i titoli dei due colossi dei semiconduttori hanno rispettivamente guadagnato il 3,06% e l’8,31%, sulle prospettive che la domanda di chip basati sull’intelligenza artificiale cresca a dismisura quest’anno. Nvidia è il più grande produttore del mondo di chip AI (Artificial Intelligence) ma anche AMD si farà strada attraverso l’aumento delle consegne secondo gli esperti del settore.

Il colosso di Santa Clara sta inoltre cercando di affrontare il problema della Cina, che rappresenta circa un quinto del suo fatturato. I semiconduttori di prima fascia non possono essere più esportati in territorio cinese. Le restrizioni imposte a partire da ottobre 2022 dal Dipartimento del Commercio USA hanno impedito la fornitura alle aziende cinesi per ragioni di sicurezza. Nel rispetto delle regole, Nvidia però prevede di sostituire i chip oggetto di divieto con altri di minore potenza – H20, L20 ed L2 – iniziando la produzione di massa entro la fine dell’anno. AMD invece ha annunciato il mese scorso due nuovi chip AI per data center, provando a insidiare la leadership della rivale.

 

Nvidia e AMD: gli analisti alzano l’obiettivo di prezzo per le azioni

Le ottime performance realizzate da Nvidia e AMD hanno convinto gli analisti ad alzare il rating sulle azioni delle due società e, soprattutto per AMD, l’obiettivo di prezzo. Secondo i dati LSEG, Il target medio per Nvidia è di 625 dollari, in leggera diminuzione rispetto ai 627,50 dollari del mese scorso. Per quanto riguarda la rivale l’obiettivo medio di prezzo è passato da 130 a 145 dollari.

Attualmente il titolo Nvidia quota a 563,82 dollari (chiusura di martedì 16 gennaio, dopo aver toccato il valore più alto mai raggiunto a 568,35. Le azioni AMD sono arrivate a toccare i 159 dollari, il prezzo massimo di oltre due anni. Dallo scorso anno, la capitalizzazione di Nvidia è più che triplicata, mentre quella di AMD è più del doppio.

Secondo gli analisti di Barclays, “il 2024 è l’anno in cui l’intelligenza artificiale inizierà ad aprirsi, in quanto produttori di chip come AMD guadagneranno quote di mercato”. A loro giudizio, le vendite dell’azienda di chip AI quest’anno potrebbero arrivare a 4 miliardi di dollari, grazie soprattutto alla forte domanda per il semiconduttore di fascia alta MI300. Per questo la banca britannica ha alzato da 120 a 200 dollari l’obiettivo di prezzo per le azioni.

Riguardo Nvidia, “con i vincoli di fornitura, i clienti utilizzano spesso l’intera piattaforma NVDA per ottenere spedizioni prioritarie di acceleratori” hanno scritto gli analisti di Barclays. “Non si tratta assolutamente di un vantaggio per NVDA, ma il desiderio di avere una seconda fonte supererà le difficoltà dell’ecosistema software”.

Gli analisti di KeyBanc reputano che la forte domanda di server AI sarà un grande catalizzatore per le azioni in Borsa di produttori come Nvidia e AMD. Gli esperti del broker americano hanno elevato il loro target price per il titolo Nvidia da 650 a 740 dollari, mentre hanno portato l’obiettivo per le azioni AMD da 170 a 195 dollari.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *