Pagamenti digitali: 13.900 miliardi di transazioni e 5,19 miliardi di utenti nel 2026 - Borsa e Finanza

Pagamenti digitali: 13.900 miliardi di transazioni e 5,19 miliardi di utenti nel 2026

A causa dell’impossibilità di utilizzo del contante durante i ripetuti lockdown, la pandemia ha accelerato la crescita dei pagamenti digitali. A questo fattore si aggiungono la possibile adozione in futuro di valute digitali da parte delle Banche centrali e l’espansione del business “buy now, pay later”, che fanno guardare con favore al settore. Infine, lo sviluppo del metaverso, in cui si potranno effettuare solo pagamenti digitali, potrebbe dare il boost definitivo al comparto. Come posizionarsi dunque su questo tema? La risposta nell’Idea d’investimento di Vontobel Certificati di questa settimana (Clicca QUI per iscriverti).

 

Nel 2020 l’uso di metodi di pagamento digitali è accelerato: secondo uno studio della Federal Reserve sulle abitudini di pagamento dei consumatori americani, la quota di persone che usano il denaro contante è scesa dal 26% del 2019 al 19% del 2020. Dallo stesso sondaggio emerge un altro elemento: tra il 2020 e il 2021 lo stesso dato è passato dal 19% al 20%, dovuto probabilmente all’effetto che hanno avuto le riaperture sugli acquisti fisici. Tuttavia, si tratta del primo aumento dal 2016, da quando l’istituto centrale USA ha iniziato questa ricerca. Questo dato non deve essere letto necessariamente in modo negativo, in quanto vi è ancora ampio spazio di crescita per i pagamenti digitali.

In una recente conferenza Vasant Prabhu, CEO di Visa, ha dichiarato che la pandemia ha accelerato il processo di abbandono del contante solamente di un anno. Un altro elemento per considerare positivamente il settore dei pagamenti digitali è la possibile adozione in futuro di valute digitali delle Banche centrali. La Vicepresidente della Fed, Lael Brainard, ha dichiarato che una ragione per considerare l’adozione in futuro di questa valuta virtuale è proprio la diminuzione dell’uso del contante.

A livello globale, le previsioni di Statista mostrano come il valore delle transazioni potrebbe passare dagli 8.500 miliardi di dollari del 2022 ai 13.900 miliardi del 2026. Le stime mostrano inoltre come per quello che concerne gli utenti, la crescita più importante ce l’avranno quelli del commercio digitale, che potrebbero passare dai 4,15 miliardi del 2022 ai 5,19 miliardi del 2026. A livello geografico, il mercato più importante è la Cina, che potrebbe registrare transazioni per 3.318 miliardi di dollari nel 2022 e di 4.666 miliardi nel 2026. Per gli Stati Uniti le previsioni mostrano transazioni per 1.801 miliardi di dollari nel 2022 e di 3.200 miliardi nel 2026.

Un altro possibile driver di crescita del comparto dei pagamenti digitali è quello relativo allo sviluppo del business buy now, pay later. Stando alle previsioni di Bloomberg Intelligence, la crescita di questo segmento potrebbe crescere del 46% l’anno entro il 2025, con sempre più player delle carte “tradizionali” che stanno offrendo questo tipo di piani. Sempre entro i prossimi due anni, il tale mercato potrebbe occupare il 6% delle vendite online statunitensi, arrivando a 99 miliardi di dollari.

Infine, un ruolo di rilievo lo giocherà anche lo sviluppo del metaverso, in cui si potranno effettuare solo pagamenti digitali.

 

Azioni Meta Platforms: cosa dice l’analisi tecnica del titolo?

Meta Platforms sarà uno dei leader per quanto riguarda il metaverso e, di conseguenza, lo sviluppo dei pagamenti digitali. Da un punto di vista grafico, le azioni della società guidata da Mark Zuckerberg hanno effettuato la rottura del supporto orizzontale transitante nei pressi dei 187 dollari. La conferma di questa violazione apre ora le porte ad un ritorno dei corsi verso i minimi del 2022, a 169 dollari, per poi tornare in caso di prosecuzione della debolezza al successivo supporto a 160 dollari. Al contrario, un’indicazione positiva si avrebbe con il superamento di area 200 dollari, seguito da quello dei 245 dollari, che permetterebbe agli acquirenti di tentare un recupero dell’ampio gap down aperto dal 3 febbraio 2022.

 

Pagamenti digitali: 13.900 miliardi di transazioni e 5,19 miliardi di utenti nel 2026
Meta Platforms, grafico a 5 anni. Fonte dati TradingView aggiornati alle 09:18 del 13/06/2022

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.