Porsche punta a 42 miliardi di fatturato nel 2023 - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Porsche punta a 42 miliardi di fatturato nel 2023

Porsche AG: nei primi 9 mesi dell'anno ricavi e utili in crescita

Le azioni Porsche AG navigano sotto la parità alla Borsa di Francoforte questa mattina dopo la società pubblicazione dei conti dei primi nove mesi 2023. La casa automobilistica tedesca ha registrato una crescita dei ricavi e dei profitti soprattutto grazie alle vendite robuste di modelli ad alto margine come l’auto sportiva 911. Tuttavia c’è stato un crollo del 12% delle consegne in Cina, a causa dell’incertezza economica nel paese. “La domanda per i veicoli del marchio è forte e sempre più clienti stanno aggiungendo caratteristiche esclusive redditizie ai loro veicoli”, ha dichiarato l’amministratore delegato Oliver Blume.

 

Porsche AG: i numeri dei primi nove mesi del 2023

Da gennaio a settembre 2023 Porsche AG ha registrato un incremento delle vendite a 30,13 miliardi di euro, dai 26,75 miliardi dei primi nove mesi dell’anno passato. Il risultato è deriva dalla vendita di 250.192 veicoli, in crescita del 13,4% rispetto alle consegne dello stesso periodo del 2022. Ecco il dettaglio sul numero delle vendite dei singoli modelli:

 

  • Cayenne – 69.461;
  • Macan – 67.353;
  • 911 – 39.816;
  • Taycan – 29.204;
  • Panamera – 27.484;
  • 718 Boxter/Cayman – 16.874.

 

Il margine operativo del produttore di auto tedesco è cresciuto del 13,1% anno su anno a 8,59 miliardi di euro. L’utile netto è salito del 9% a 5,5 miliardi di euro, mentre il ritorno sulle vendite in un anno è sceso dal 18,9% al 18,3%.

Dal punto di vista finanziario si rilevano flussi di cassa operativi per 5,37 miliardi di euro, in leggera flessione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente a 5,47 miliardi di euro, risultato dell’aumento dei profitti ante-imposte e della  compensazione dei deflussi di cassa derivanti dall’imposta sul reddito per 1,64 miliardi di euro.

Le uscite di cassa dal capitale circolante sono risultate di 1,24 miliardi di euro, in aumento rispetto ai 129 milioni dello scorso anno. Il flusso di cassa derivante dalle attività di investimento è stato pari a 3,08 miliardi a fronte di uscite per 5,19 miliardi dei primi nove mesi del 2022 mentre le uscite di cassa dalle attività di finanziamento sono risultate pari a 3,9 miliardi di euro rispetto a 840 milioni dello scorso anno. La differenza è attribuibile al trasferimento di utili e dividendi per 4,9 miliardi di euro.

Il produttore tedesco prevede quest’anno un ritorno sulle vendite di auto elettriche tra il 17% e il 19% sulla base di un fatturato che dovrebbe ricadere tra i 40 e i 42 miliardi di euro. L’aumento del margine operativo lordo generale dovrebbe aggirarsi tra il 25% e il 27% mentre con riferimento ai veicoli a nuova energia l’intervallo è compreso tra il 12% e il 14%. Il net cash flow è previsto in crescita tra il 10% e il 12%.

 

Le prospettive per le auto elettriche

Per il futuro Porsche punterà  sulle auto elettriche prevedendo di consegnare oltre l’80% della sua gamma in veicoli a batteria entro il 2030. Per il prossimo anno l’obiettivo è quello di lanciare una versione completamente elettrica del SUV Macan e successivamente fare lo stesso con la 718 Roaster, la Cayenne e un SUV di fascia alta. L’azienda però ha sottolineato che, affinché il programma abbia successo, è necessario che la catena di approvvigionamento di materie prime e materiali per la costruzione delle auto elettriche sia resiliente.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *