Prese di beneficio su Amplifon: titolo peggiore del listino milanese

PRESE DI BENEFICIO SU AMPLIFON, MAGLIA NERA DI PIAZZA AFFARI

Il titolo peggiore del Ftse Mib perde quasi un punto percentuale in mattinata

Il titolo peggiore del listino per tutta la mattinata è Amplifon. La società attiva nel settore degli apparati audiomedicali perde quasi un punto percentuale (-0,97%). La performance negativa sembra giustificata da ragioni tecniche. Il titolo dopo il rialzo dei giorni scorsi ha raggiunto alcune resistenze tecniche.

Grafico Amplifon by Trading View

Cosi l’analisi tecnica

La flessione di oggi non ha compromesso l’impulso rialzista partito il 16 settembre. La tendenza rimane allo stesso positiva nel breve periodo dopo l’inversione dell’11 di settembre. Il successivo ostacolo rialzista rimane a 23,50 euro.

E quella fondamentale

Amplifon in base alle aspettative degli analisti dovrebbe staccare un dividendo di 0,16 euro. Sulla base dei prezzi attuali 22,39 euro, il titolo rende lo 0,7%. In termini di rendimento dell’utile Amplifon si attesta al 2,4%. Un titolo di Stato italiano offre un rendimento negativo dello 0,06%.

In base al consenso degli analisti il titolo ha una raccomandazione Buy per il 21%, per il 7% è Sell e per il 72% Neutral.

Amplifon vanta ricavi attesi per 1,7 miliardi di euro per il 2019 e utili attesi per 120 milioni di euro.

 

 

 

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.