Qual è la differenza tra economia e finanza?
Cerca
Close this search box.

Qual è la differenza tra economia e finanza?

Qual è la differenza tra economia e finanza?

Quali differenze ci sonno tra l’economia e la finanza? Quali differenze ci sono tra i due termini? Quando si parla di economia, nella maggior parte delle occasioni, ci si riferisce al complesso di risorse e di attività produttive, che fanno capo ad una comunità o ad uno Stato. In alcuni casi ci si può riferire anche ad un particolare settore. La finanza, invece, è una branca dell’economia, che ha lo scopo di studiare i processi attraverso i quali avvengono degli scambi nel corso del tempo. La finanza analizza come viene utilizzato il denaro e come questo venga scambiato tra i vari individui, tra le imprese, gli enti e le organizzazioni.

Economia è un termine che deriva dal greco ed è composto dalle parole oikos, che significa casa, e da nomos, che vuol dire legge. Nel passato, questo temine veniva utilizzato per indicare direttamente l’amministrazione dei beni di famiglia. In tempi più recenti, con economia si è anche indicato l’amministrazione dei beni dello Stato. Disciplina diversa, invece, è la finanza, che si occupa di studiare i processi attraverso i quali imprese, individui, istituzioni ed enti gestiscono, nel corso del tempo, i vari flussi di raccolta, collocazione ed utilizzo del denaro.

 

La definizione di economia

Per capire cosa sia l’economia, è necessario analizzare un po’ di più quali siano i suoi compiti. Uno dei compiti più importanti dell’economia è quello di studiare quali siano i comportamenti degli esseri umani volti a soddisfare i bisogni che i singoli individui avvertono. La soddisfazione di questi bisogni deve avvenire utilizzando i mezzi più scarsi. Questi comportamenti, nella maggior parte delle occasioni, hanno lo scopo di ottenere il massimo risultato, impiegando il numero minore – quantitativamente parlando – di mezzi.

Volendo sintetizzare al massimo, questo significa che l’economia è la scienza attraverso la quale vengono studiati i problemi della produzione, della distribuzione, del consumo, del risparmio e dell’investimento con l’obiettivo di soddisfare i bisogni dell’uomo e della collettività.

È possibile affermare che l’uomo, alla fine, costituisce il soggetto ed il fine stesso dell’economia. È il soggetto perché opera nei modi più semplici nel tentativo di riuscire a soddisfare i propri bisogni. Ma anche perché lo scopo dell’attività economica è quella di soddisfare i bisogni dell’uomo. Sostanzialmente è possibile affermare che l’economia è, a tutti gli effetti, una scienza sociale, che si occupa direttamente del comportamento dell’uomo. Non costituisce, comunque vada, una scienza esatta: la società umana muta nel tempo e si evolve con il passare degli anni. Con il trascorrere del tempo cambiano i comportamenti dell’uomo.

 

Cosa si intende per finanza?

Che cosa si intende, invece, per finanza? Qui, in un certo senso, ci viene incontro Wikipedia, che ha definito, in modo molto corretto, la finanza come quella disciplina economica attraverso la quale vengono studiati i processi attraverso i quali le imprese, gli individui, gli enti e le organizzazioni gestiscono i vari flussi monetari nel corso del tempo.

La finanza può essere definita con quella scienza che si occupa di studiare le modalità di allocazione del denaro tra usi alternativi. Lo scopo di questa operazione è quello di massimizzare la propria soddisfazione: quando si pensa ad un’impresa si parla di cash flow o di liquidità monetaria. Questo significa, in estrema sintesi, che il sistema finanziario è in tutto e per tutto parte integrante del sistema economico. Lo stesso ragionamento può essere ribaltato: i due universi, in un certo senso, sono le due facce della stessa medaglia.

La definizione, che abbiamo appena dato di finanza, ci permette di fare un importante passo avanti: dato che i soggetti sono interessati alla propria soddisfazione – e proprio in ragione di questa – si può arrivare ad una vera e propria classificazione della finanza stessa. La quale può essere divisa in: finanza personale, finanza aziendale, finanza pubblica e finanza internazionale.

Sintetizzando al massimo, la finanza personale è quella che coinvolge il risparmiatore e le sue eventuali decisioni di risparmio, di assunzione dei debiti o effettua delle scelte di previdenza complementare.

Per finanza azienda – o corporate finanze o finanza d’impresa – si intende quella branca di studi che si occupano degli equilibri finanziari tra quanto è stato impiegato come investimento produttivo e quando è stato raccolto attraverso le fonti di finanziamento dalle imprese. Lo scopo di questa operazione è quello di raggiungere o perseguire una gestione efficiente.

Con il termine finanza pubblica ci si riferisce alle tematiche relative alla ricerca e all’impiego di risorse finanziarie da parte degli Stati sovrani. O più in generale da tutti gli organismi che in qualche modo appartengono alla pubblica amministrazione.

Con finanza internazionale ci si riferisce all’analisi e allo studio dei flussi di denaro scambiati tra i diversi Stati e ci si riferisce ai processi di integrazione economica-finanziaria tra i diversi paesi e nell’individuazione degli interventi di politica economica.

 

Cos’è l’alta finanza

Sintetizzando al massimo con il termine di alta finanza ci si riferisce alla classe dei grandi imprenditori e dai capitali che questi possiedono. In un certo senso il mondo dell’alta finanza è il posto nel quale i manager finanziari riescono ad ottenere e a gestire dei patrimoni enormi. Questi manager ricoprono dei ruoli dirigenziali che portano a grandi sfide e a molte responsabilità.

AUTORE

Picture of Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *