Renault giù in picchiata. Financial Times: divorzio con Nissan vicino
Cerca
Close this search box.

RENAULT GIU’ IN PICCHIATA. FT: DIVORZIO CON NISSAN VICINO

L’accelerazione del progetto dopo la fuga di Ghosn. La compagnia francese perde il 3%

 

Pesante performance alla Borsa di Parigi per Renault. A metà mattinata le quotazioni del titolo sono in discesa del 3,6%, per un aggiornamento dei minimi dal 2013, a 40,160 euro. Pesano le indiscrezioni riportate dal Financial Times questa mattina. Nissan sarebbe intenzionata a mettere definitivamente fine all’alleanza con la compagnia francese dopo quasi vent’anni. Secondo il FT esisterebbe infatti un progetto segreto di emergenza per un divorzio tra le due aziende che ha subito una vera e propria accelerata dopo la fuga dal Giappone a fine dicembre di Carlos Ghosn.

 


Grafico Renault by TradingView

 

La reazione del mercato

Parigi scambia in sostanziale parità al giro di boa della prima seduta della settimana. Renault si trova in una sostanziale lateralità dal 12 dicembre scorso, tra i 40,80 e i 43,960 euro. I supporti però sono stati infranti già due volte, in due sedute ravvicinate: il 6 gennaio a 40,20 e oggi, a 40,160. Anche Nissan è stata scambiata in rosso nella seduta asiatica, chiudendo a -1,15% in area 636, ai livelli minimi di agosto.

 


Grafico Nissan by TradingView

 

Tra Nissan e Renault “tensione tossica”

Il quotidiano inglese indica in Ghosn, ex amministratore delegato e presidente di entrambe le società, il pilastro su cui l’alleanza ventennale è riuscita a mantenersi. Proprio la sua caduta però è stata l’ultimo tassello di una tensione definita, sempre dal Financial Times, “ormai tossica”. Spiega il giornale economico: “Non sono pochi infatti i dirigenti della Nissan che ritengono un freno la partnership con Renault”. D’altra parte, è un periodo molto delicato per entrambe le compagnie: molte rivali si stanno espandendo: Fca e Psa innanzitutto, ma anche Volkswagen e Ford. Per restare competitive, entrambe le case automobilistiche sarebbero subito costrette a cercare nuove alleanze.

 

Senard (Renault): l’alleanza può ancora funzionare

Il divorzio Nissan-Renault dovrebbe prevedere una divisione totale in ingegneria e produzione e modifiche al consiglio di amministrazione della compagnia nipponica  La casa francese detiene il 43% dei diritti di voto di Nissan Motor mentre i giapponesi hanno una quota del 15% nel capitale di Renault ma priva dei diritti di voto. Nelle prossime settimane, Jean-Dominique Senard, presidente della Renault, presenterà diversi progetti per dimostrare che l’alleanza può ancora funzionare.

 

Peugeot verso l’8% nella holding Fca-Psa

Intanto sul fronte della fusione tra Psa e Fiat Chrysler Automobile, al quotidiano l’Est Republicain il presidente Jean Philippe Peugeot ha dichiarato di voler crescere oltre il 6%. Il leader della holding francese ha spiegato di poter aumentare la propria quota fino al 2,25%, salendo all’8,75%. L’attuale partecipazione detenuta ammonta al 6,25%: “Aumentare la quota è il nostro principale obiettivo. Appena avremo la certezza che la fusione vada a termine, daremo segnali favorevoli” si legge nell’intervista. L’imprenditore ha ribadito che gli obiettivi principali dei Peugeot sono “assicurare l’esistenza di PSA e la continuità dell’occupazione industriale in Francia. Quello con Fca – ha sottolineato – è per noi un matrimonio d’amore e di ragione”.


Grafico Peugeot by TradingView

 

La reazione del mercato

Fca scambia negativo al giro di boa, -0,3% a 12,776 euro, non lontano dai minimi di fine ottobre per un titolo il cui trend rimane negativo nel lungo periodo ma che sta cercando un’inversione di tendenza nel breve. Anche Peugeot è in rosso dello 0,6%: nell’ultimo mese ha perso più del 10% mentre la tendenza nel lugo termine è laterale, con 21,60 target di resistenza e 20,23 come primi supporti.

 


Grafico Fca by TradingView

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *