SelfyConto: cos'è, come funziona, quanto costa e quanto rende - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

SelfyConto: cos’è, come funziona, quanto costa e quanto rende

Una ragazza usa lo smartphone

Oggi i giovani tra i 18 e i 34 anni fanno attenzione alle spese correnti e al rispetto delle scadenze di pagamento, tendono a sottoscrivere polizze e prediligono i conti correnti online a quelli tradizionali, ma sono poco propensi a risparmiare e contrari agli investimenti in fondi pensione. È soprattutto a questa fascia di consumatori che si rivolge SelfyConto, il conto che Banca Mediolanum inserisce nella sua linea di prodotti e servizi ribattezzata mondo Selfy.

 

SelfyConto: cos’è e come funziona

Il mondo Selfy di Banca Mediolanum comprende SelfyCredit Instant (il prestito personale per avere liquidità in tempi brevi), SelfyShop (il prestito finalizzato con finanziamento da 6 a 48 mesi a TAN e TAEG 0), PayTime (il prestito per rateizzare uno o più movimenti di addebito in conto corrente), SelfyCare Pet (l’assicurazione per animali domestici), SelfyCare Travel (la polizza per i viaggi), LifeProject (la polizza vita) e appunto SelfyConto, il conto corrente 100% online.

Il rimando al self scelto dalla big italiana del risparmio gestito non è casuale: SelfyConto si attiva e si gestisce in completa autonomia. L’apertura del conto è facile e veloce: avviene online anche da smartphone con documento d’identità e codice fiscale, cellulare e indirizzo e-mail valido. L’identificazione avviene tramite SPID (il metodo più rapido), bonifico o webcam. Basta che al momento dell’apertura l’utente non sia già titolare di prodotti bancari di Mediolanum e non abbia un consulente finanziario della banca.

L’istituto guidato da Massimo Doris destina questo conto a tutti i consumatori che vogliono operare in autonomia e comunicare a distanza con la banca tramite i canali di Internet e mobile banking. La chat è disponibile da lunedì a venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 9 alle 18 nell’area riservata sul sito della banca. Agli stessi orari è raggiungibile il numero verde 800.107.107 (ma solo per esigenze di sicurezza), altrimenti c’è l’e-mail all’indirizzo info@mediolanum.it.

Il funzionamento è semplice: con l’app Mediolanum si accede a tutti i servizi con un tap e si operano le principali azioni come il trading online, l’investimento in fondi comuni e la richiesta di prestiti. SelfyConto mette a disposizione tre carte: di debito (Mediolanum Card), di credito (Mediolanum Credit Card) e prepagata (Mediolanum Prepaid Card). La carta di debito è su circuito Mastercard e può essere usata in formato digitale, senza aspettare che arrivi a casa. Il circuito di pagamento della Credit Card (plafond a partire da 1.500 euro) è Visa o MasterCard; è attiva la funzione easy shopping per dilazionare i pagamenti degli acquisti superiori a 250 euro e fino ad un massimo di 2.400 euro. La ricaricabile prevede la ricarica immediata (24 ore su 24, 7 giorni su 7) e l’opzione Semprecarica con trasferimento mensile dal conto alla carta entro i massimali previsti.

 

Quanto costa e quanto rende SelfyConto

Il canone di tenuta è gratis per il primo anno e fino ai trent’anni per gli under 30; per tutti gli altri, diventa di 79,20 euro all’anno, 3,75 euro al mese. Le operazioni incluse nel canone annuo sono illimitate: i prelievi in area euro e con carta di debito, inclusa nel conto. Anche le principali operazioni bancarie (bonifico SEPA, addebiti utenze, pagamenti di F23, F24, MAV, RAV e ricariche telefoniche) sono gratuite. Il canone è azzerabile se si sottoscrive un prestito, un mutuo, una polizza oppure per chi ha un patrimonio gestito di almeno 15.000 euro.

Nelle spese fisse ci sono 12 euro per la carta di credito e 80 euro per il rilascio di una carta di credito Prestige, a canone gratuito per il primo anno. Tra le spese variabili ci sono 0,77 euro per l’invio dell’estratto conto mensile cartaceo, 1 euro per quello trimestrale e 5,16 euro per la documentazione delle singole operazioni. Il bonifico SEPA in divisa tramite web con addebito sul conto corrente e il bonifico extra SEPA costano 7 euro. La ricarica della prepagata Mediolanum costa 1 euro, quella della PostePay 2 euro. Il fido da 1.000 a 250.000 euro ha un tasso d’interesse TAN del 7,7%.

Quanto agli interessi sulle somme depositate, SelfyConto ha un tasso creditore nominale annuo dello 0,00% fino ad un massimo di 1 milione di euro, al lordo della ritenuta fiscale del 26%. Per i primi tre mesi del 2024 è attiva l’offerta promozionale di lancio: chi apre il conto e decide di farsi accreditare lo stipendio o la pensione ha il 5% annuo lordo sulle somme vincolate a 6 mesi, con la possibilità di svincolarle quando desidera senza perdere gli interessi maturati. Come per ogni conto, per tutti i dettagli, le condizioni di accesso, economiche e contrattuali è sempre opportuno consultare il foglio informativo.

 

SelfyConto: le recensioni

In media il giudizio su SelfyConto è positivo. Il consiglio di chi l’ha attivato è di dargli assolutamente un’occasione, specie per la combinazione zero spese e interessi al 5% sulle somme vincolate a 6 mesi per chi accredita lo stipendio, condizione unica nel panorama bancario italiano. In aggiunta, il servizio clienti è professionale, efficiente e preparato, con persone in carne ed ossa e non bot automatici. Mediolanum, inoltre, è uno degli istituti più solidi, con un CET1 Ratio di 20,6%, decisamente superiore al valore richiesto dalla BCE (l’11,1%) e più alto della media delle banche italiane che si attesta sul 15,1%.

I punteggi su TrustPilot sono buoni, così come quelli dell’app sugli store Google e Apple che gli utenti considerano una tra le migliori sul mercato banking italiano. Tra gli altri pro ci sono il canone gratuito per il primo anno e per gli under 30, la gratuità dei bonifici SEPA online e in euro e dei prelievi di contante e la possibilità di utilizzare gli sportelli convenzionati di Intesa Sanpaolo e Poste per versamenti e prelievi. Naturalmente non mancano i contro: su tutti i 12 euro per il canone della carta di credito, le commissioni per i bonifici extra SEPA, per la ricarica della prepagata Mediolanum e della PostePay.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *