Sigarette, scatta l'aumento: ecco i nuovi prezzi - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Sigarette, scatta l’aumento: ecco i nuovi prezzi

Un uomo fuma una sigaretta in auto

Per i fumatori italiani la primavera 2024 si annuncia una stagione di boccate “pesanti”: dal 20 marzo sigarette, sigari, sigaretti e tabacchi subiscono un aumento significativo di prezzo. La nuova tranche di rialzi ha ritoccato le accise, facendo levitare i costi da 10 a 20 centesimi a pacchetto. Dopo il primo blocco di aumenti dello scorso 2 febbraio che ha coinvolto alcuni brand famosi come Philip Morris, Marlboro, Lucky Strike, MS, Diana, Chesterfield e Gauloises, la seconda quota coinvolge gli altri produttori, come stabilito dalla Legge di bilancio.

 

Sigarette, aumento pesante dal 20 marzo 2024

A febbraio l’importo fisso per unità di prodotto è passato da 20,20 a 29,30 euro per mille sigarette per un aumento complessivo di 10-12 centesimi a pacchetto. Ora l’accisa subisce la seconda rideterminazione, con ADM (l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) e FIT (la Federazione italiana tabaccai) che aggiornano le tabelle dei costi e delle imposte. Ecco i prezzi aggiornati delle principali marche di sigarette con l’aumento in vigore dal 20 marzo:

 

  • American Spirit (Orange e Yellow): 6,50 euro;
  • Benson & Hedges Gold: 6,40 euro;
  • Camel morbide (Blue e Yellow): 5,40 euro;
  • Camel dure Compact ed Essential Blue: 5,50 euro;
  • Camel dure Activate, Blue, Blue 100s, Orange, Silver, White, Yellow, Yellow 100s: 5,70 euro;
  • Corset (Marine, Mauve, Pink): 5,30 euro;
  • Glamour (Blues e Pink): 6 euro;
  • Pueblo (Blue, Classic, GT, Orange): 5,70 euro;
  • The King Blue (Blue, Red e Silver): 4,90 euro;
  • The King Blue (Blue 100s, Red 100s, Silver 100s, SSL Blue, SSL White, Storm 100s): 5 euro;
  • Winston dure e morbide (Blue, Blue 100s, Blue Super Line, Expand, Red, Red 100s, Silver, Silver 100s, Silver Super Line, White, White Super Line): 5,30 euro.

 

Colpiti anche i consumatori amanti del tabacco riscaldato e dello svapo perché gli sticks contengono comunque nicotina, a differenza delle sigarette elettroniche. In questi casi, a marche come Camel, Ccobato, Fiit, Heets, ID e iSenzia, si uniscono Lucky Strike (adesso gli sticks da 20 pezzi costano 3,50 euro), MC, Neo, Nuso, Terea, Unicco e Veo. Aumenti pure per chi preferisce usare il tabacco e arrotolare le sigarette:

 

  • American Spirit da 30 grammi (Original Blue e Original Yellow): 7,70 euro;
  • Camel Blonde da 30 grammi: 7,20 euro;
  • Camel Blue Volume da 30 grammi: 7,40 euro;
  • Camel Blue, Essential e Yellow da 30 grammi: 7,50 euro;
  • Chiaravalle da 30 grammi (Burley & Virginia, Virginia, Virginia Bright): 7,20 euro;
  • IGN Il gusto nostrano da 30 grammi: 7,30 euro;
  • Manila da 40 grammi: 9,80 euro;
  • Old Holborn da 30 grammi (normale, Blonde e Yellow): 7,50 euro;
  • Pueblo da 30 grammi (Blue, Burley Blend, Classic, Pink): 7,50 euro;
  • Pueblo da 70 grammi (Blue e Classic): 17,40 euro;
  • Tilbury American Blend da 40 grammi: 9,80 euro;
  • Winston da 30 grammi (Blue e Red): 7,20 euro;
  • Winston Blue da 45 grammi: 11 euro;
  • Winston Red Volume da 50 grammi: 12,50 euro.

 

Quanto guadagna lo Stato dalle sigarette

Le accise sui tabacchi hanno garantito 15 miliardi di euro alle finanze dello Stato nel 2023, una cifra in netto aumento rispetto ai 10,23 miliardi stimati nel 2015 per un incremento del 46,6%, pari a 4,77 miliardi. “I costanti aumenti delle accise sui prodotti da tabacco introdotti negli ultimi anni e l’ingresso di nuovi dispositivi come quelli da inalazione o a tabacco riscaldato hanno portato ad una crescita delle entrate statali garantite dalla tassazione sulle sigarette”, sottolinea il Codacons.

“In linea generale siamo favorevoli all’aumento dei prezzi dei prodotti che danneggiano la salute, ma intervenire sui listini delle sigarette sembra sortire effetti solo sui conti dello Stato. Tra il 2015 e il 2022, in base ai dati ufficiali dell’ISS, il numero di fumatori è sceso solo di 1 milione. Serve avviare una battaglia serrata al fumo e alla dipendenza da fumo”, aggiunge Carlo Rienzi, il presidente del Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori.

L’elenco completo con l’intero tariffario che include anche i nuovi prezzi di sigari, sigaretti, tabacco trinciato per sigarette e per pipe e tutti gli altri tabacchi da fumo, da fiuto, da mastico e da inalazione senza combustione è disponibile sul sito della FIT.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *