Solana e Avalanche: ecco i nuovi CFD per investirvi - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Solana e Avalanche: ecco i nuovi CFD per investirvi

L'immagine mostra una serie di criptomonete poggiate su un letto di terra

IG ha annunciato l’espansione della propria offerta di trading sulle criptovalute, introducendo due nuovi contratti per differenza (CFD) su Solana e Avalanche. Il broker permette già agli investitori di fare trading su numerose valute digitali, tra le quali Bitcoin, Ether, Litecoin, Bitcoin Cash, Stellar (XLM), NEO, EOS, Polkadot (DOT), Dogecoin (DOGE), Uniswap (UNI) e Chainlink (LINK). Inoltre, IG è stata la prima al mondo a lanciare dei certificati turbo su Bitcoin ed Ethereum.

Nell'immagine, Fabio De Cillis, country manager per l'Italia di IG

“Negli ultimi anni abbiamo riscontrato un interesse sempre maggiore da parte degli investitori per l’universo delle criptovalute. La scelta di allargare l’offerta di prodotti all’avanguardia su questa asset class deriva dal costante impegno di IG nel rispondere alle esigenze della propria clientela per accompagnarla verso il raggiungimento dei propri obiettivi di investimento. Per il futuro, puntiamo ad innovare e arricchire ulteriormente la nostra gamma non solo sulle criptovalute, ma anche su indici, valute e titoli azionari per garantire quanta più diversificazione ai trader” ha commentato Fabio De Cillis, country manager di IG Italia.

 

Bitcoin festeggia quota 57.000

Il lancio dei nuovi CFD su Solana e Avalanche arriva in un momento di forza per il mercato delle criptovalute. Tutto il settore sta registrando un aumento degli investimenti, trainato dalla valuta digitale più importante, il Bitcoin. Quest’ultima ha appena raggiunto la quotazione di 57.000 dollari, tornando sui livelli di novembre 2021. Da inizio anno la sua performance è positiva per quasi 30 punti percentuali. Più in generale, l’indice Crypto 10 – che monitora i prezzi delle prime dieci criptovalute e token sul mercato – ha registrato un aumento del 35% nel corso dell’ultimo mese.
Diversi fattori contribuiscono a questa fase positiva per le criptovalute:

 

  • l’approvazione degli Exchange Traded Fund (ETF) sul Bitcoin Spot a gennaio ha aperto le porte a un vasto numero di nuovi acquirenti istituzionali, integrando ulteriormente il Bitcoin nel sistema finanziario tradizionale;
  • • gli operatori del settore cripto, come Coinbase, stanno lavorando anche per l’approvazione di un ETF su Ethereum, il che potrebbe aumentare ulteriormente la liquidità del sistema;
  • • l’halving di Bitcoin è imminente. Il dimezzamento della ricompensa per i minatori di BTC che avviene circa ogni quattro anni è previsto per metà aprile. In termini pratici si tratta di un rallentamento dell’offerta di nuovi Bitcoin sul mercato e, nelle passate occasioni in cui è avvenuto, si è generato un rally che si è protratto per diversi mesi;
  • la paura di perdere un trend positivo ha spinto molti investitori a entrare sul mercato, contribuendo all’accelerazione degli acquisti.

 

Solana e Avalanche: ecco cosa sono

Il Bitcoin ha finora incamerato, da inizio anno, un incremento di valore del 32%, contro il 9,31% di Solana e l’1,83% di Avalanche. Tuttavia nell’arco degli ultimi sei mesi sono state le seconde a mostrare le performance migliori. In particolare, Solana ha guadagnato il 444%, Avalanche il 280%, il Bitcoin il 116%.

Solana è una piattaforma blockchain ad alte prestazioni progettata per supportare applicazioni decentralizzate e criptovalute. Utilizza un’architettura innovativa che punta a garantire transazioni veloci e a basso costo, consentendo la scalabilità delle applicazioni decentralizzate (dApps) costruite sulla sua rete. Solana si distingue per la sua velocità di elaborazione delle transazioni, che può raggiungere fino a 65.000 transazioni al secondo, offrendo una soluzione competitiva nel panorama delle blockchain. È stata creata da Anatoly Yakovenko, un ex ingegnere di Qualcomm, insieme al collega Greg Fitzgerald.

Avalanche è una piattaforma blockchain decentralizzata progettata per offrire una maggiore scalabilità, sicurezza e interoperabilità tra diverse reti blockchain. Utilizza un meccanismo di consenso chiamato Avalanche Consensus, che consente transazioni veloci e sicure. Avalanche supporta la creazione di applicazioni decentralizzate (dApps), token personalizzati e smart contract, offrendo un ecosistema flessibile e innovativo per lo sviluppo di soluzioni blockchain. Avalanche è stata creata da Emin Gün Sirer, un professore di informatica presso la Cornell University, noto per il suo lavoro nel campo delle criptovalute e delle tecnologie blockchain.

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *