Petrolio, allarme congiunto di Opec ed Eia. Per molti paesi produttori la crisi è vicina

Petrolio, allarme congiunto di Opec ed Eia. Per molti paesi produttori la crisi è vicina

“Presto paesi come Iraq, Nigeria e Algeria saranno in difficoltà e chiederanno sostegno al resto del mondo”   In quella che di fatto è stata una rarissima dichiarazione congiunta, Opec ed Eia hanno lanciato l’allarme sulla tenuta economica di alcuni paesi esportatori e produttori di petrolio a fronte della debolezza del prezzo del greggio, a causa della pandemia del coronavirus.   Il braccio di ferro Mosca-Ryad Non si sono rivolti direttamente alla Russia, Il direttore…

Leggi tutto

LA GUERRA DEL PETROLIO, SPIEGATA BENE

LA GUERRA DEL PETROLIO, SPIEGATA BENE

In collaborazione con Schroders, Ubp e La Francaise, dieci domande e dieci risposte sul conflitto tra Russia e Arabia Saudita: cosa succede al petrolio, chi ci  rimetterà di più, cosa accadrà in futuro   1- Cosa è successo venerdì 6 marzo? L’Opec e i suoi alleati non sono riusciti a raggiungere un accordo durante il vertice di Vienna per ridurre ulteriormente la produzione del petrolio al fine di riequilibrare il mercato de sostenere i prezzi….

Leggi tutto

SCORTE OLTRE LE ATTESE, IL PETROLIO RIPIOMBA IN AREA 53 $

SCORTE OLTRE LE ATTESE, IL PETROLIO RIPIOMBA IN AREA 53 $

Dopo i 54,35 della vigilia, i dati dell’Eia riportano per un istante il petrolio sotto quota 53 (shooting star) per poi riassestarsi. Il trend resta ribassista   I dati provenienti dall’American Petroleum Institute avevano restituito un po’ di ossigeno al prezzo del petrolio alla vigilia: -4,267 milioni di barili, rispetto agli 1,6 milioni della settimana precedente. Numeri che hanno riportato il Wti appena sopra i 54 dollari al barile. Il trend è rimasto ribassista e…

Leggi tutto

PETROLIO, CHE RECUPERO! SCORTE AL DI SOTTO LE ATTESE

PETROLIO, CHE RECUPERO! SCORTE AL DI SOTTO LE ATTESE

Wti di nuovo sopra i 57 dollari. Dati dell’Eia inferiori a stime e settimana precedente   Recupera tutte le perdite della vigilia il petrolio, grazie all’impulso proveniente dalle scorte di greggio settimanali negli Stati Uniti. Secondo la divisione del Dipartimento dell’Energia americano, il dato aggiornato al 15 novembre è pari a +1,379 milioni di barili: gli analisti avevano previsto un incremento di 1,543 miloni mentre la settimana precedente le scorte si erano attestate a 2,219…

Leggi tutto