Uranio: ecco perché gli USA non mettono l’embargo

Uranio: ecco perché gli USA non mettono l’embargo

Tra le numerose sanzioni che gli Stati Uniti hanno imposto alla Russia ancora non vi è quella che riguarda l’uranio, combustibile fondamentale per le centrali nucleari. Mosca fornisce il 35% di uranio a livello globale e l’energia nucleare statunitense in USA rappresenta circa il 20% della produzione di elettricità. Il minerale può essere estratto in molte parti del mondo, ma l’elaborazione non è semplice ed economica. Infatti il metallo deve essere macinato dopo l’estrazione, convertito…

Leggi tutto

Uranio: prezzi ai massimi da Fukushima, ecco perché

Uranio: prezzi ai massimi da Fukushima, ecco perché

I prezzi dell’uranio sono saliti in maniera vertiginosa nel mercato delle materie prime, sulle preoccupazioni che la guerra Russia-Ucraina finisca per alterare ancora di più un mercato già molto ristretto. Il valore dell’uranio Ux U308 è arrivato fino a circa 60 dollari per libbra, il prezzo più alto dal marzo 2011, quando avvenne il disastro di Fukushima. Proprio oggi sarebbe la commemorazione di quel terribile giorno in cui nel Giappone settentrionale un sisma di magnitudo…

Leggi tutto

Sanzioni alla Russia un danno per il nucleare americano

Sanzioni alla Russia un danno per il nucleare americano

Le sanzioni alla Russia rischiano di mettere in seria difficoltà l’industria nucleare USA. Mosca è uno dei più grandi produttori al mondo di uranio, che serve per alimentare i reattori nucleari. E gli Stati Uniti importano dalla Russia circa il 20% del loro fabbisogno. Questo significa che, se le misure restrittive imposte dagli alleati in risposta alla guerra Russia-Ucraina dovessero colpire le forniture energetiche, Washington potrebbe trovarsi di fronte a una grave carenza di offerta…

Leggi tutto

Uranio: prezzi alle stelle, ecco tutte le ragioni

Uranio: prezzi alle stelle, ecco tutte le ragioni

La crisi energetica che sta colpendo in maniera particolare la Cina e l’Europa ha rispolverato l’interesse per una forma di energia alternativa a quella generata dai combustibili fossili: l’energia nucleare. Molte centrali erano state chiuse dopo il disastro di Fukushima del 2011, soprattutto in Giappone e in Germania. Con l’emergenza che si è venuta a determinare oggi, il nucleare sta tornando nuovamente di moda e questo sta spingendo i prezzi dell’uranio a livelli che non…

Leggi tutto

Uranio: prezzi ai massimi dal 2012, ecco perché

Uranio: prezzi ai massimi dal 2012, ecco perché

La crisi energetica che sta colpendo la Cina e l’Europa ha fatto impennare i prezzi dei combustibili fossili come carbonio, gas naturale e petrolio, riportando sotto i riflettori il nucleare. Per tanti anni l’energia nucleare è stata accantonata da vari Paesi dopo il disastro di Chernobyl del 1986. La paura delle radiazioni rilasciate nell’aria ha portato alla chiusura di molte centrali energetiche, nonostante gli appelli lanciati da più parti sulla sicurezza delle stesse. Oggi, con…

Leggi tutto