TikTok: quanto costa il profilo verificato? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

TikTok: quanto costa il profilo verificato?

La homepage di TikTok

Su TikTok ottenere il profilo verificato con la fatidica spunta blu è un processo completamente diverso da quanto accade sugli altri social network. Twitter ha fatto discutere con la rivoluzione delle spunte targata Elon Musk: blue check soltanto a chi paga l’abbonamento per il servizio Twitter Blue e agli account che rispettano i criteri di attività, notorietà e autenticità. Su Facebook e Instagram l’unico modo per avere e mantenere una spunta blu è quello di rappresentare personaggi pubblici reali, marchi e celebrità conosciute con tanti follower. E sulla piattaforma cinese di ByteDance?

 

Quanto costa il profilo verificato su TikTok?

La risposta è semplice: niente. Quello che TikTok chiama distintivo di verifica è gratuito. La spunta blu accanto al nome è destinata a personaggi pubblici, personalità famose come cantanti, attori e celebrità, brand, aziende, istituzioni, organizzazioni non profit e squadre sportive. Essere verificati su TikTok significa che gli amministratori del sistema di ByteDance hanno ispezionato l’account e accertato che appartiene realmente alla persona, al creator o al marchio che rappresenta. È un modo per rassicurare i follower e far capire loro che il profilo che stanno seguendo è vero e non è un falso o una parodia.

TikTok specifica chiaramente nelle sue linee-guida che “non addebita alcun costo per la verifica”. Il profilo verificato è quindi gratuito e “qualsiasi entità che afferma di vendere verifiche di TikTok non è affiliata alla nostra società”. Il social specifica questo aspetto perché il web è pieno di utenti, app, siti e account che sostengono di poter far avere un distintivo di verifica pagando. Si tratta di truffe perché TikTok non richiede mai un pagamento. L’unico modo per ottenere una spunta blu, a meno di non essere tra i tiktoker più seguiti al mondo come Charli D’Amelio o Khabi Lame, è tramite il metodo ufficiale.

 

Quanti follower servono per avere il verificato su TikTok

La spunta blu di TikTok indica se l’account “degno di nota” è autentico, unico e attivo. A differenza di quanto affermano molti utenti secondo i quali il verificato di TikTok si può avere pagando una determinata cifra in denaro, l’unico modo per ricevere il badge è vederselo attribuito automaticamente dalla piattaforma. Quanti follower o visualizzazioni servono per ottenere la spunta blu, non è chiaro. Il social non specifica una soglia minima di follower o views da raggiungere per conquistare il distintivo di verifica. Ma sempre nelle linee-guida postate online, ByteDance puntualizza che “non consideriamo il numero di follower o Mi piace sul tuo account un requisito per la concessione di un distintivo di verifica”.

C’è chi parla di almeno 10.000 follower o di almeno 10.000 visualizzazioni nei video pubblicati, ma non c’è conferma in merito. Le metriche non sono certe. Quel che è sicuro sono i requisiti presi in considerazione dall’app per le verifiche dei profili popolari. Le regole base sono cinque:

 

  • attività;
  • autenticità;
  • completezza;
  • rilevanza;
  • sicurezza.

 

L’attività fa riferimento a un profilo in uso, che ha effettuato accessi negli ultimi sei mesi. L’autenticità è la corrispondenza reale tra account e persona, azienda, istituzione o ente, avvenuta usando il dominio di posta elettronica ufficiale per la registrazione. La completezza avviene quando l’account è pubblico e ha un profilo completo con biografia, nome, foto e almeno un video. La rilevanza scatta quando TikTok esamina i profili evidenziati su più fonti di notizie, senza prendere in considerazione comunicati stampa, sponsorizzazioni e inserzioni a pagamento. La sicurezza, infine, è certificata da un’autenticazione a più fattori con un’e-mail verificata.

 

Come si fa ad avere il profilo verificato su TikTok?

Conseguire il distintivo di verifica su TikTok passa per un corposo numero (ma non specificato) di follower e visualizzazioni ai contenuti, il rispetto dei criteri di attività, autenticità, completezza, rilevanza e sicurezza, l’adesione alle linee guida della community e ai termini di servizio della piattaforma. Naturalmente TikTok può negare o revocare la verifica agli account che tentano di soddisfare questi criteri tramite truffe, falsi o altre pratiche non autentiche.

Chi non è un attore con milioni di follower come Will Smith, Dwayne Johnson o Selena Gomez ma segue le regole, è autentico e affidabile, produce contenuti interessanti e si è fatto conoscere anche su altri social e sui media tradizionali, può richiedere la verifica dell’account. Per farlo, basta aprire l’app (disponibile in download per Android su Google Play e per iOS su App Store), andare su Profilo in basso, selezionare il pulsante Menu in alto, procedere su Impostazioni e privacy e toccare Gestione account e poi Verifica. A quel punto occorre seguire i passaggi suggeriti dal sistema. I profili personali possono richiedere verifiche personali e istituzionali, quelli business soltanto la verifica dell’azienda o del marchio.

Può sembrare superfluo, ma avere la spunta blu ha un’importanza cruciale per i creatori digitali che lavorano su TikTok. L’algoritmo alla base del social favorisce gli account verificati. Ottenere un badge, magari avendo un account verificato e collegato anche su altri social, significa raggiungere una popolarità sempre maggiore, finire visualizzati sulla pagina Per te e attrarre nuovo pubblico, dialogare con facilità nei commenti e nei messaggi privati con altri verificati, con gli sponsor e con marchi affermati.

AUTORE

Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *