Tre obiezioni alla Nota di Aggiornamento del Def 2019
Cerca
Close this search box.

TRE OBIEZIONI ALLA NOTA DI AGGIORNAMENTO AL DEF 2019

Tre osservazioni alla Nadef 2019 presentata dal governo.

La prima è contabile

Si finanzia un’uscita corrente che hai tutti gli anni (mancato gettito Iva) per 23 miliardi di euro, con una coppia di entrata straordinarie che hai solo per 1 anno, fatta da 7,4 miliardi di euro di nuovo debito e 3,6 miliardi da privatizzazioni, in totale quindi 11.

Il prossimo anno, quindi, devi trovare di nuovo 11 miliardi di euro o un valore ancora più ampio se sbagli le previsioni sul Pil.

La seconda, macroeconomica, è recessiva ed in parte inutile 

C’è di fatto un aumento della pressione fiscale reale

La lotta all’evasione è giusta ma se contestualmente non riduci le tasse per un pari importo hai di fatto alzato le aliquote reali (non quelle nominali).
Hai avuto di fatto un atteggiamento recessivo colpendo i consumi.

Nella Nadef ci sono:
7 miliardi da lotta all’evasione fiscale tramite la riduzione del contante
1,8 miliardi di euro riduzione dei sussidi ambientali dannosi
1,8 miliardi di euro proroga dall’imposta sulla rivalutazione dei terreni e dei cespiti aziendali
totale 10,6

Taglio delle tasse per cuneo 2,5 miliardi

Quindi aumento della pressione fiscale reale per 7,5 miliardi di euro.

La seconda obiezione è sui target di crescita. Se il tasso di crescita del pil italiano, in assenza di shock esogeni è pari a +0,5% (Vedi Fitch) che senso ha mettere in campo tutte queste misure se poi l’obiettivo per il 2021, indicato nella Nadef, è pari +0,6%.


La terza è finanziaria: non tiene conto della fine possibile del Qe

Il debito pubblico in senso assoluto continua a crescere. Quando la Bce terminerà i suoi acquisti i tassi di interesse torneranno, presumibilmente, a salire.

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *