Università: quali sono le migliori 10 in Italia - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Università: quali sono le migliori 10 in Italia

Studenti all'università

Quali sono le università migliori in Italia? È davvero complicato determinarlo con certezza e tramite dati univoci. Ogni anno agenzie di ricerca educativa e società di consulenza ed analisi dei dati stilano ranking che utilizzano differenti criteri. Di solito i parametri valutati sono la tradizione degli atenei, la qualità dei servizi e del corpo docente, la reputazione accademica e aziendale, le strutture disponibili, il livello di internazionalizzazione, le borse di studio, la comunicazione e l’occupabilità.

 

Università migliori in Italia: la Top 10

Questa Top 10 delle migliori università italiane si basa sui risultati del QS World University Rankings 2024, la classifica pubblicata su Top Universities e considerata la più prestigiosa, accurata e importante al mondo. I parametri valutativi dell’agenzia britannica Quacquarelli Symonds prendono in considerazione come indicatori la reputazione accademica e nel mondo del lavoro, le citazioni per docente, il rapporto studenti per docente, l’internazionalizzazione dell’ateneo, l’occupabilità, la collaborazione internazionale nella ricerca, la sostenibilità e l’inclusività.

 

Politecnico di Milano

Nato nel 1863, l’istituto milanese è il primo tra gli italiani nel ranking QS: si classifica al 123esimo posto nel mondo e in 47esima posizione in Europa. Il PoliMI si posiziona tra le prime venti università in assoluto nei campi del Design, dell’Architettura e dell’Ingegneria ed è il 18simo ateneo al mondo per l’area didattica Engineering & Technology. Il Politecnico è tra le prime università in Europa e prima in Italia per l’indicatore employer reputation, ovvero le opinioni dei datori di lavoro a livello globale su come l’università forma i suoi laureati. Non a caso all’ateneo hanno studiato politecniche e politecnici famosi come Gaetanina Calvi e Amalia Ercoli-Finzi, Nicola Monti e Flavio Cattaneo, Gae Aulenti e Franca Helg, Carlo Emilio Gadda e Renzo Piano. I corsi di laurea proposti e tutte le informazioni sul PoliMI sono in questo articolo.

 

Sapienza Università di Roma

Al 134esimo posto (miglior risultato mai ottenuto) nell’edizione 2024 del QS World University Rankings, lo storico ateneo romano fondato nel 1303 si posiziona al vertice delle università generaliste. In particolare la Sapienza si aggiudica il primato nazionale nei parametri dell’employement outcome (il tasso occupazionale e le prospettive di carriera di laureate e laureati) e dell’international research network (prima in Italia e 33esima al mondo) che rispecchia il valore della ricerca scientifica. I personaggi illustri passati per la Sapienza sono tantissimi: dai Premi Nobel Guglielmo Marconi, Enrico Fermi, Carlo Rubbia e Franco Modigliani a laureate e laureati come Maria Montessori, Ettore Majorana, Emilio Segré, Mario Draghi e Sergio Mattarella. I costi e i corsi di laurea proposti sono elencati in questo articolo.

 

Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

Giunto al 154esmo posto a livello mondiale, l’ateneo felsineo guadagna 13 posizioni rispetto all’anno precedente e si piazza primo in Italia per reputazione accademica. Non solo: l’Alma Mater è il primo ateneo d’Italia per numero di discipline ed è al vertice sempre in Italia per 17 ambiti disciplinari. Nata nel 1088, l’UniBo è considerata da diverse fonti la più antica università del mondo tuttora in funzione. Tra i suoi alunni illustri figurano Niccolò Copernico, Francesco Petrarca, Giosuè Carducci, Giovanni Pascoli, Francesco Rizzoli, Pier Paolo Pasolini, Umberto Eco e Giorgio Armani. In questo articolo un approfondimento con i corsi di laurea proposti e tutti i costi.

 

Università di Padova

Grazie al 219esimo posto su scala globale, l’ateneo veneto migliora la sua performance di 24 gradini, mantiene la quarta posizione nazionale in termini complessivi ed è primo in Italia nell’indicatore della sostenibilità. Fondata nel 1222 e fra le più antiche al mondo, l’UniPd risulta tra i primi cento al mondo in dieci ambiti disciplinari, con due nuove entrate nelle prime cinquanta posizioni: Classici e storia antica (44esimo posto) e Anatomia e fisiologia (47esimo posto). Da Galileo a William Harvey, da Carlo Goldoni a Ugo Foscolo, da Francis Walsingham a Elena Lucrezia Corner Piscopia, la prima donna laureata al mondo, sono tantissimi i personaggi importanti che si sono laureati a Padova. La panoramica su tasse e corsi di laurea proposti è presente in questo articolo.

 

Politecnico di Torino

L’istituto piemontese specializzato per gli studi di ingegneria, architettura, pianificazione urbana e design si colloca al 252esimo posto a livello internazionale, scalando 73 posizioni e avvicinandosi alla Top 250. L’ateneo torinese rafforza la crescita negli indicatori di citazioni per facoltà, reputazione accademica (225esimo posto a livello mondiale), employer reputation ed international students, ovvero la capacità di attrarre studenti internazionali. Nato nel 1859 grazie al fondatore Quintino Sella, il PoliTo vanta tra i suoi alunni CEO, professionisti e professioniste che ricoprono ruoli di prestigio quali Paolo Pininfarina, Annalisa Stupenengo, Valentino Castellani, Francesco Profumo e Tatiana Rizzante. I corsi di laurea proposti e tutte le informazioni necessarie su retta e ammissione sono in questo articolo.

 

Università di Milano

Nella classifica globale pubblicata dagli analisti di QS, la Statale occupa un posto di rilievo al 276esimo posto: è sesta a livello nazionale e per l’employement outcome e seconda sotto il profilo della sostenibilità. Inoltre, raggiunge il quinto posto in Italia e il 159esimo internazionale per la reputazione accademica. Con questi dati, l’ateneo lombardo si posiziona tra le Top 19% di tutte le università. Fondata nel 1923, l’UniMi vanta laureati e laureate celebri come Fabiola Gianotti, Miuccia Prada, Raffaele Morelli, Gino Strada ed Enzo Jannacci e professori emeriti quali Luciano Gattinoni, Paolo Beck-Peccoz, Enrica Galli e Stefano Maiorana. Sedi, corsi di laurea e informazioni sulle tasse sono approfonditi in questo articolo.

 

Università di Napoli – Federico II

Primo ateneo del Sud nel ranking di QS e unico nella Top 10 italiana, la più antica università pubblica del mondo (è stata fondata nel 1224 dallo stupor mundi) è stabile al 335esimo posto mondiale. Il miglior risultato l’istituto partenopeo lo ottiene per i corsi di Storia classica e antica (35esimo posto globale) e per Ingegneria che torna tra le prime cento al mondo. L’UniNa scala il ranking pure per le collaborazioni internazionali di ricerca (punteggio 91,3 su 100) e per la reputazione accademica dei laureati. Tra i tanti nomi eccellenti passati per la Federico II si ricordano Giordano Bruno, Giovanni Boccaccio, Tommaso d’Aquino, Benedetto Croce, Renato Caccioppoli, Raffaele La Capria, Ernesto De Martino, Nicola Abbagnano, Achille Bonito Oliva e Gabriella Ambrosio. Per saperne di più sui corsi di laurea proposti e l’ammontare delle tasse, basta andare a questo articolo.

 

Università di Pisa

Ottavo in Italia, l’ateneo toscano si piazza al 349esimo posto nella classifica globale e conquista il 133esimo posto in quella europea. L’UniPi guadagna 55 posizioni nel ranking (in particolare grazie agli ottimi punteggi negli indicatori che misurano la rete di ricerca internazionale e l’impatto sulla società) e sta lavorando per migliorare il proprio livello di internazionalizzazione. Nata ufficialmente nel 1343, anche se numerosi studiosi fanno risalire la sua origine all’undicesimo secolo, una delle più antiche e prestigiose università in Italia e in Europa include tra i suoi alunni i vincitori del Premio Nobel Giosuè Carducci, Enrico Fermi e Carlo Rubbia e delle Medaglie Fields in Matematica Enrico Bombieri e Alessio Figalli, i presidenti della Repubblica Giovanni Gronchi e Carlo Azeglio Ciampi e i registi Mario Monicelli e Paolo e Vittorio Taviani. In questa guida ci sono i corsi di laurea proposti e i costi per studiare a Pisa.

 

Università di Firenze

L’università toscana sale al 358esimo posto nella graduatoria internazionale di QS, guadagnando 102 posizioni rispetto all’anno precedente ed entrando nella Top 24% mondiale delle realtà accademiche. In particolare, l’istituto migliora la propria classifica di due posizioni nel parametro sostenibilità (142esimo posto mondiale e quinto nazionale) e nella rete internazionale di ricerca (181esimo posto globale e sesto in Italia). Ateneo giovane con radici antiche (ha le sue origini nello Studium Generale che la Repubblica fiorentina volle far nascere nel 1321), l’UniFi ha tra i propri laureati personalità come Sandro Pertini, Margherita Hack, Carlo Fusaro, Gaetano Rapisardi, David Fisher, Giovanni Sartori, Ugo De Siervo e Diana Winter. In questo articolo ci sono i corsi di laurea presenti nell’offerta didattica e i costi per l’iscrizione.

 

Università di Torino

Nel QS World University Rankings 2024, l’ateneo piemontese migliora in classifica e arriva al 364esimo posto: il suo miglior risultato di sempre. L’UniTo guadagna 111 posizioni rispetto all’anno precedente e raggiunge il Top 25% delle migliori università al mondo nel livello complessivo di performance, registrando le prestazioni migliori nella sostenibilità (quarta in Italia), nella rete di ricerca internazionale e nella reputazione accademica. Fondata ufficialmente nel 1404 per iniziativa del principe Ludovico di Acaia, la prestigiosa università torinese vanta nei secoli studenti celebri, da Erasmo da Rotterdam e Antonio Gramsci a Giovanni Giolitti, Luigi Einaudi, Giuseppe Saragat, Rita Levi-Montalcini, Salvatore Luria, Renato Dulbecco, Umberto Eco, Primo Levi, Fernanda Pivano e Giovanni Agnelli. In questo articolo tutto quello che bisogna sapere sui corsi di laurea, le modalità di selezione e i costi.

Ecco il riepilogo delle 10 migliori università in Italia secondo il QS World University Rankings 2024:

  1. Politecnico di Milano (#123, punteggio complessivo 55.2)
  2. Sapienza Università di Roma (#134, punteggio complessivo 52.9)
  3. Alma Mater Studiorum – Università di Bologna (#154, punteggio complessivo 50.5)
  4. Università di Padova (#219, punteggio complessivo 43)
  5. Politecnico di Torino (#252, punteggio complessivo 39.2)
  6. Università di Milano (#276, punteggio complessivo 37)
  7. Università di Napoli – Federico II (#335, punteggio complessivo 32.3)
  8. Università di Pisa (#349, punteggio complessivo 31.3)
  9. Università di Firenze (#358, punteggio complessivo 30.8)
  10. Università di Torino (#364, punteggio complessivo 30.3)

AUTORE

Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *