Opzioni: Vertical Put credit Spread su Unicredit
Cerca
Close this search box.

OPZIONI: VERTICAL PUT CREDIT SPREAD SU UNICREDIT

Unicredit

Il titolo è in tendenza ribassista dopo la trimestrale. L’analisi di Eugenio Sartoretti

 

Il grafico giornaliero fa riferimento al titolo a partire da fine 2018: com’è evidente, viene da un deciso ribasso avviato intorno al 19 luglio e che per ora non sembra trovare ostacoli. In realtà 9,5 euro è un supporto molto importante: è proprio qui che si è arrestata la discesa a dicembre, e poi anche a inizio febbraio dell’anno in corso. In questo senso si può notare che il titolo ha una forza relativa inferiore rispetto all’Indice (linea verde in basso) e di fatto è in discesa da metà aprile.

Spiega Eugenio Sartorelli di www.investimentivincenti.it: “Qui lasciamo al lettore trarre delle conclusioni sul possibile andamento di Unicredit. Infatti qualsiasi analisi non può che essere di tipo probabilistico. La decisione da prendere è se il supporto di 9,5 euro reggerà, oppure se verrà violato, con il successivo supporto di rilievo a 8,5 euro”.

Se si ipotizza che il supporto terrà, commenta Sartorelli, un’operazione coerente e a basso rischio è il Put credit Vertical Spread, su scadenza settembre e con il titolo che vale circa 9,877 euro:
– Vendita 1 Put strike 9,5 euro- si incassa 0,297 circa.
– Acquisto 1 Put strike 9 euro- si spende 0,161 circa.

In totale, prosegue l’analista, si incassano 0,136 euro, che per 500 titoli Unicredit che muovono 1 contratto di opzione fanno 68 euro. Cifra corrispondente all’utile massimo per Unicredit, che rimanga sopra 9,5 euro alla scadenza dell’opzione (20 settembre). La perdita massima invece è di 182 euro per Unicredit sotto 9 euro. Questa operazione richiede una marginazione dell’ordine della massima perdita.

Inutile fare calcoli legati a un utile ben più alto della perdita, continua Sartorelli, poiché bisognerebbe moltiplicarli per le probabilità di ottenere tale utile/perdita.

Chi pensasse, al contrario, che il supporto di 9,5 euro possa essere violato con valori che possono scendere sotto 9 euro, non farà altro che operare in modo inverso, ovvero si acquista la Put settembre strike 9,5 e si vende lo strike 9 euro per finanziare parzialmente l’operazione. L’utile e la perdita sono l’inverso dell’operazione vista prima.

Conclude l’analista di Investimenti Vincenti: “Si potrebbe anche solo acquistare la Put settembre strike 9, in modo da guadagnare anche con una crescita di volatilità su eventuali ribassi del titolo”.

opzione unicredit

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *