Vini pregiati: gli italiani trainano il mercato - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Vini pregiati: gli italiani trainano il mercato

Quattro bottiglie di vino, di diversa qualità, colore e invecchiamento, con quattro calici riempiti su uno sfondo neutro color beige

Il mercato dei fine wines, i vini pregiati da collezionismo e da investimento, ha rallentato la marcia nel 2023, chiudendo con un sostanziale equilibrio. Secondo l’Osservatorio Fine Wines di eWibe, piattaforma di scambio online di vini pregiati fondata nel 2022, la variazione complessiva di valore è stata di -0,1%, risultato del +3,6% dei vini italiani, in particolare di produzione toscana (+3,4%) e piemontese (+2,2%) e del -3,3% dei francesi con Burgundy a -5,3%, Bordeaux a -2,4% e Champagne a -2,1%.

Per Edoardo Maria Lamacchia (nella foto), cofondatore e amministratore delegato di eWibe si è trattato di uno “stop fisiologico dopo la crescita importante di tutto il mercato degli asset alternativi che ha fatto seguito al Covid. La media complessiva del mercato dei vini pregiati è stata negli ultimi vent’anni del +10% annuo ma dopo il Covid si è avuto un +20%”. Anche le performance di Italia e Francia sono il risultato dell’andamento precedente. Erano stati infatti i vini francesi a crescere di più negli ultimi anni.

Il ritracciamento fisiologico dovrebbe essere terminato. “Quello che ci aspettiamo adesso – riprende Lamacchia – è una ripresa del trend francese e una prosecuzione della crescita e delle potenzialità dell’Italia”. In particolare, per il numero uno della startup dei vini c’è grande attesa per i vini di Toscana 2021, in particolare il Sassicaia che ha avuto un giudizio di 100 punti da Robert Parker.

 

eWibe raggiunge quota 12.000 bottiglie in piattaforma

Il mercato dei vini pregiati ha subito una battuta d’arresto nel 2023. Non così eWibe. La startup nata nel 2022 e che vede tra i suoi cofondatori Edoardo Maria Lamacchia, ha completato il suo primo intero anno e ha portato a quota 12.000 le bottiglie di vino da investimento e collezione disponibili per lo scambio sulla piattaforma, per un valore che supera i 5,5 milioni di euro. Gli utenti iscritti sono 13.000 per un asset under management in gestione superiore al milione di euro.

“Abbiamo lavorato molto sulla parte di approvvigionamento” commenta l’amministratore delegato. Le bottiglie che arrivano in piattaforma, infatti, provengono solamente da professionisti del mondo del vino quali cantine, produttori e vigne. “La scelta di rivolgersi solo a operatori professionali è legata alla volontà di minimizzare tutti i rischi relativi alla contrattazione e all’eventuale conservazione errata delle bottiglie”. Si tratta di una precisazione importante: su eWibe vengono scambiate solo bottiglie con garanzie di conservazione e provenienza garantite, conservate nel caveau della società. Chi acquista una bottiglia, può decidere di mantenerla nei depositi, rivenderla, oppure portarsela a casa per bersela.

“Una delle strategie più seguite tra i nostri clienti, e che io stesso adotto – riprende Lamacchia – è di acquistare più bottiglie di vino uguali in modo da poterne assaporare alcune e conservare le altre per accrescerne il valore”.

Per i più profani che si vogliano avvicinare al mondo del vino pregiato, eWibe ha implementato, oltre a una nuova piattaforma, una serie di servizi aggiuntivi sotto forma di osservatori, rapporti, analisi, sia dal vivo che mediante newsletter. Nel corso dell’ultimo anno, inoltre, è stato implementato un servizio basato sull’intelligenza artificiale che Lamacchia spiega così: “Si tratta di un chatbot che può aiutare a risolvere tutti i dubbi e tutte le domande sul funzionamento della piattaforma, sull’investimento in vini pregiati, fino alle caratteristiche e abbinamenti dei singoli vini. Il riscontro che abbiamo avuto è stato estremamente positivo visto che abbiamo registrato un incremento del 150% delle interazioni giornaliere. Sicuramente è una funzione che andremo ad arricchire”.

Allo stesso modo è destinata ad arricchirsi l’offerta disponibile sulla piattaforma. Anche se a dominare il mercato dei vini pregiati “saranno sempre Italia e Francia”, stiamo inserendo anche delle bottiglie di produzione spagnola, argentina, cilena, californiana. “Per la selezione utilizziamo un algoritmo sviluppato internamente e l’esperienza del nostro DipWSET head of Wine, Leonardo Bernasconi.

 

 Vini pregiati, le etichette con le migliori performance

Il prezzo medio di acquisto di una bottiglia su eWibe è di 450 euro mentre l’ingresso avviene di solito a prezzi più bassi, da 70 euro in su, a seconda dei fattori che portano ad avere giudizi più o meno elevati. Attualmente il record del 2023 è stata la bottiglia di Romanée-Conti Grand Cru 2016 – Domaine de la Romanée-Conti passata di mano per 23.000 euro. Qui di seguito le rilevazioni delle principali performance registrate sul live market di eWibe nel 2023.

 

Maggiore incremento di valore

  • Cantina Tramin Epokale 2015: +78%
  • Ferrari Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2009: +70,6%
  • Domaine Bruno Clavelier La Combe d’Orveaux 2016: +41,9%
  • Gaja Gaia & Rey 2011: +40,3%
  • Bruno Paillard P.U. 2003: +40%

 

Maggiori visualizzazioni 

  1. Louis Roederer Cristal 2004
  2. Krug Vintage Brut 2008
  3. Montevertine Le Pergole Torte 2020
  4. Ferrari Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2010
  5. Cantina Tramin Epokale 2015

 

Più vendute

  1. Tenuta San Guido Bolgheri Sassicaia 2020
  2. Antinori Tignanello 2020
  3. Giacomo Conterno Barolo Francia 2018
  4. Bartolo Mascarello Barolo 2018
  5. Dom Pérignon Vintage 2013

AUTORE

Alessandro Piu

Alessandro Piu

Giornalista, scrive di economia, finanza e risparmio dal 2004. Laureato in economia, ha lavorato dapprima per il sito Spystocks.com, poi per i portali del gruppo Brown Editore (finanza.com; finanzaonline.com; borse.it e wallstreetitalia.com). È stato caporedattore del mensile Wall Street Italia. Da giugno 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *