Wall Street: 5 azioni da vendere con perdite fiscali - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Wall Street: 5 azioni da vendere con perdite fiscali

Wall Street: 5 azioni che potrebbero essere vendute per le perdite fiscali

Il 2022 si sta avvicinando al termine e a Wall Street i gestori rimescolano il portafoglio in funzione delle perdite fiscali. Queste riguardano i titoli che hanno perso maggiormente valore e che si trovano tra gli investimenti delle società di gestione. Verso fine anno, tali società tendono a vendere questi titoli per abbassare la plusvalenza complessiva di portafoglio che verrà sottoposta a tassazione. Successivamente le azioni vendute potranno essere riacquistate se le si reputa valide, fermo restando che dovranno trascorrere almeno 30 giorni prima che possa essere fatta l’operazione. In quel lasso di tempo le condizioni di mercato potrebbero cambiare ed è possibile che alla fine l’acquisto non sia vantaggioso in termini di prezzo.

 

Wall Street: i candidati principali alla vendita

Le vendite che vengono fatte a Wall Street per tenere conto delle perdite fiscali comportano il pericolo ulteriori ribassi per i titoli che hanno perso di più. A questo punto bisognerebbe chiedersi quali sono le azioni più a rischio nell’anno in corso. Da inizio anno, secondo i dati FactSet, solo 110 titoli dell’indice S&P 500 sono riusciti a ottenere un guadagno da inizio anno. Tuttavia, i principali candidati per la vendita sono quelli che hanno perso di più. Gli analisti di Evercore ne hanno individuato cinque, vediamoli:

 

Block Inc.

Block, Inc., in precedenza Square, è un’azienda statunitense di servizi finanziari e di pagamenti mobili, con sede a San Francisco, California. La società è nota per i suoi legami con Bitcoin e anche per questo ha perso molto in Borsa quest’anno. Dal 1° gennaio le azioni sono scese del 62%.

 

Ringcentral Inc.

RingCentral Inc. è un fornitore americano con sede a Belmont in California che fornisce prodotti e servizi di comunicazione e collaborazione basati su cloud per le aziende. Le azioni quest’anno in Borsa sono state un disastro, facendo registrare una perdita dell’82%.

 

Match Group

Match Group Inc. è una società americana con sede a Dallas, Texas, che possiede e gestisce il più grande portafoglio globale di servizi di incontri online, tra cui Tinder e Meetic. Il titolo a Wall Street da inizio anno ha perso circa due terzi del suo valore.

 

Olaplex Holdings

Olaplex Holdings è un’azienda che ha sede a Santa Barbara, California, e offre prodotti di bellezza attraverso una piattaforma globale omni-canale che serve i canali professionali, di vendita al dettaglio e diretti al consumatore. Le azioni alla Borsa di New York sono sprofondate in questo 2022 perdendo circa l’85% di capitalizzazione.

 

Baxter International

Baxter International è una compagnia farmaceutica statunitense con sede a Deerfield, Illinois, specializzata in apparecchiature e prodotti per contrastare l’emofilia, le nefropatie e le malattie del sistema immunitario. Il valore di mercato della società dall’inizio dell’anno è sceso di oltre un terzo.

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *