WhatsApp Web: cos'è, come funziona, come installarlo - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

WhatsApp Web: cos’è, come funziona, come installarlo

Le innovazioni introdotte da WhatsApp, l’app di messaggistica istantanea di Meta Platforms, sono continue. Dai vocali come aggiornamento di stato alle emoji animate, le novità per gli utenti non mancano mai. Eppure, quello che non tutti sanno è che il servizio non si limita agli smartphone: con WhatsApp Web è possibile utilizzare il software su computer anche senza avere il telefono principale connesso alla rete.

 

WhatsApp Web: cos’è di preciso?

WhatsApp Web è la versione web di WhatsApp che permette di inviare e ricevere messaggi dal browser di PC, portatile e tablet Android. Quest’opzione è stata aggiunta come modalità pratica e veloce per utilizzare il servizio mentre si è al computer, per lavoro o per qualsiasi altro motivo. Le funzioni sono quasi le stesse dell’app: scambiare messaggi di testo e vocali, contatti, emoji, gif e sticker, foto e video, effettuare riunioni e chiamate vocali e video, lanciare sondaggi in chat, allegare documenti e unirsi alle community.

Affinché la versione web di WhatsApp funzioni, è necessario essere un utente attivo (non è possibile creare un profilo direttamente online via browser) e tenere l’app sul telefono aggiornata all’ultima versione disponibile. La caratteristica principale di questo WhatsApp è che il client è temporaneo: sul computer non viene salvato nulla. Gli allegati sono visualizzati, ma diventano disponibili solo successivamente se scaricati.

 

Come funziona WhatsApp Web

Funziona in tutto e per tutto come l’app. La differenza è che alcune funzioni sono disabilitate. La versione web non permette l’invio di messaggi broadcast, la condivisione della posizione in tempo reale o di una mappa e la pubblicazione di uno stato, mentre si possono visualizzare gli stati degli altri, incluso il proprio. Gli ultimi aggiornamenti hanno migliorato le prestazioni del servizio, con una maggiore velocità e fluidità delle chiamate.

È possibile usare fino a quattro dispositivi collegati alla volta e non è necessario che il telefono sia online. Il software è standalone: non dipende dalla connessione dello smartphone principale connesso all’utenza personale. I device vengono disconnessi soltanto se il profilo WhatsApp rimane chiuso ed inattivo per 14 giorni. Tutti i messaggi inviati e ricevuti via WhatsApp sono crittografati end-to-end, quindi anche quelli sui dispositivi associati come il computer o il tablet.

Chiaramente la versione Web offre la possibilità di usare le scorciatoie da tastiera. Sia da Windows che da Mac, le combinazioni di tasti permettono di trovare messaggi (anche non letti), archiviare ed eliminare le chat, creare un gruppo, personalizzare il profilo, disattivare le notifiche e cercare nelle liste.

 

WhatsApp Web, come installarlo

Per installare WhatsApp Web è necessario innanzitutto avere WhatsApp attivo sul cellulare ed aver effettuato l’accesso al proprio account. Dal profilo personale, si può cominciare ad usare WhatsApp Web su computer. Basta andare sul sito ufficiale di WhatsApp Web, aprire l’app sul telefono e selezionare nel menu delle impostazioni in alto a destra la voce “Dispositivi collegati”.

Con la pagina di WhatsApp Web aperta, toccando “Collega un dispositivo” sullo smartphone si deve rivolgere il telefono alla schermata del computer per acquisire il codice QR che appare sullo schermo. A quel punto, basta attendere qualche secondo per permettere la sincronizzazione e la lista delle chat di WhatsApp appare nella scheda del browser.

È sempre possibile disconnettere il profilo web: nel menu con la lista delle chat sulla sinistra, c’è l’opzione “Disconnetti”. Altrimenti, da telefono sempre dentro “Dispositivi collegati”, in qualsiasi momento si può disconnettere il dispositivo toccando sull’icona del browser e selezionando “Disconnetti”. Infine, non si può usare WhatsApp Web su due browser diversi contemporaneamente, ma soltanto su uno. Ad esempio, se lo si utilizza su Chrome non è possibile farlo partire in contemporanea anche su Firefox.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *