Yoox Net-A-Porter: multa da 5,2 milioni di euro da Antitrust, ecco perché

Yoox Net-A-Porter: multa da 5,2 milioni di euro da Antitrust, ecco perché

Yoox Net-A-Porter: multa da 5,2 milioni di euro da Antitrust, ecco perché

Yoox Net-A-Porter Group ha ricevuto una multa da 5,25 milioni di euro dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato. Il gruppo controllato da Richemont avrebbe attuato una serie di comportamenti scorretti attraverso il sito e-commerce relativamente alla vendita di alcuni suoi prodotti come capi d’abbigliamento, calzature, beni di lusso e design nel periodo che va dal 2019 al 2022. Tali comportamenti si sarebbero concretizzati in prezzi ingannevoli e imposizione di limiti nel diritto di recesso.

Entrando nello specifico, l’Antitrust spiega che la società avrebbe omesso l’informativa sul blocco degli acquisti, annullando con un atto unilaterale alcuni ordini dei consumatori già perfezionati al superamento di determinate soglie di resi sui prodotti. In sostanza, sarebbe emersa una policy interna con la quale l’azienda inibiva i clienti a ulteriori acquisti al superamento delle soglie, senza un’informativa. In questo modo veniva limitato il diritto di recesso.

L’azienda avrebbe anche ingannato i consumatori manipolando “i prezzi di vendita e gli sconti effettivamente applicati”. Yoox avrebbe cioè indotto i consumatori all’adesione delle offerte online in occasione di alcune promozioni, salvo poi attuare una serie di repricing portando alla fine il prezzo a essere simile a quello praticato prima delle promozioni stesse. Adesso la società ha 60 giorni di tempo per informare l’Authority sulle iniziative effettuate per superare tutti gli elementi critici che sono emersi nelle misure sanzionatorie.

 

Yoox Net-A-Porter: chi è e cosa fa

Yoox Net-A-Porter Group Spa è un’azienda italiana specializzata nella vendite online dei prodotti relativi a moda, lusso e design. La società è stata fondata nel 2000 dall’imprenditore Federico Marchetti, con il supporto di alcuni fondi di private equity come Ventura Serviços S.A. Em Liquidacão, Balderton Capital I, L.P. e Nestor 2000 Sprl. Il 3 dicembre 2009 Yoox è sbarcata sul segmento FTSE Italia STAR di Borsa Italiana, arrivando poi il 23 dicembre 2013 a comporre il paniere FTSE Mib, il basket delle blue chip della Borsa di Milano.

Il 22 gennaio 2018 Compagnie Financière Richemont, colosso svizzero del lusso quotato alla Borsa di Zurigo, ha lanciato un’Opa sul 75% delle azioni Yoox (il 25% era già di sua proprietà). Pagando 38 euro ad azione e spendendo 2,69 miliardi, Richemont ha così preso il controllo dell’azienda italiana. L’esito dell’offerta pubblica ha prodotto una quota di partecipazione della società svizzera del 94,999% e con un flottante inferiore al 10%, Yoox è stata costretta a uscire da Piazza Affari.

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *