Alibaba cerca di entrare nel metaverso, ecco come - Borsa e Finanza

Alibaba cerca di entrare nel metaverso, ecco come

Alibaba cerca di entrare nel metaverso, ecco come

Alibaba cerca di farsi spazio nel metaverso guidando un round di investimento da 60 milioni di dollari nel produttore di occhiali per la realtà aumentata Nreal. La realtà aumentata è vista come la tecnologia chiave per entrare nel magico mondo virtuale e i prodotti di Nreal sembrano molto promettenti al fine di accedere ad applicazioni come giochi o film. L’investimento del gigante e-commerce potrebbe aprire la strada per una collaborazione più stretta con la start-up digitale, con Alibaba che ha già annunciato l’intenzione di lanciare quest’anno occhiali AR per le riunioni virtuali.

Tutto questo arriva in un momento in cui le Autorithy cinesi osservano con molta attenzione le mosse da parte dei giganti tecnologici del Paese e al riguardo le aziende internet sono state molto più prudenti prima di lanciarsi nell’investimento in altre società. Tencent ad esempio ha dovuto rilasciare quote nell’e-commerce JD.com e nella tech Sea.

Le azioni Alibaba hanno chiuso poco mosse la seduta nella Borsa di Hong Kong, facendo registrare un rialzo dello 0,35%. Il titolo comunque è in netta ripresa, avendo piazzato nelle ultime 3 settimane una performance del 23,5%, che riduce al 47,5% il calo degli ultimi 12 mesi. Dall’estate 2020, le azioni del colosso di Jack Ma hanno sofferto una repressione alla società mai vista da parte dei Regolatori di Pechino. Alibaba è stato costantemente nell’occhio del ciclone per via della sua posizione dominante di mercato. Al riguardo, è saltata anche la quotazione in Borsa della controllata Ant Group, dopo che era tutto pronto per l’IPO. Oltre al fatto che, come altre società cinesi, rischia il delisting da Wall Street se non si adegua agli audit contabili imposti dalle Autorità americane.

 

Nreal: chi è e cosa fa

Nreal è una start-up fondata a Pechino nel 2017 e riconosciuta a livello mondiale per i Nreal Light, i primi occhiali AR per i consumatori messi in commercio all’inizio del 2019. Il design di tale prodotto si è distinto per essere completamente rivoluzionario e si è trattato dei primi occhiali di realtà aumentata collegati ai contenuti mobili.

L’azienda oggi ha più di 400 dipendenti e ha raccolto oltre 260 milioni di dollari non solo da Alibaba, ma anche da aziende rinomate come Kuaishou, Nio Capital, Yunfeng, Sequoia, Hillhouse, APlus, CICC Asset Management, CPE, Shunwei, China Growth Capital e iQIYI. Inoltre il gruppo ha stabilito partnership con più di 10 vettori di fama mondiale, operando in 6 Paesi diversi. Nell’ultimo round di finanziamento di 100 milioni di dollari nel settembre 2021, la società è stata valutata circa 700 milioni di dollari.

Nreal ha dichiarato che gran parte dei 60 milioni raccolti adesso verranno utilizzati per incrementare gli investimenti nella ricerca e nello sviluppo della realtà aumentata, accelerando l’espansione in nuovi mercati. Il resto per rafforzare le partnership attuali con sviluppatori e varie aziende, con lo scopo di fornire una gamma di contenuti più ampia. In base ai programmi societari, l’azienda dovrebbe quotarsi in Borsa nell’arco di 5 anni.

 

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

Post correlati

Tiger Global: ecco quanto ha perso con il crollo delle azioni tech

Stablecoin: quali sono le 10 più importanti

Enel: 100 milioni di impatto da extraprofitti, cosa fare con le azioni?

Liquidità: nei fondi mai così alta da attacco a Torri Gemelle

Grano: ecco chi oltre l’India ha imposto divieto di export