Alibaba: ecco il chatbot di intelligenza artificiale che sfida ChatGPT - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Alibaba: ecco il chatbot di intelligenza artificiale che sfida ChatGPT

Alibaba: ecco il chatbot sull'intelligenza artificiale che sfida ChatGPT

Alibaba entra nella trincea dell’Intelligenza Artificiale con tutta l’artiglieria, proponendo il suo chatbot denominato Tongyi Qianwen AI che punta a rivaleggiare con il potente ChatGPT di OpenAI. Il gigante cinese sta invitando le aziende a testare lo strumento attraverso l’unità di cloud computing che offre codici specifici per poter entrare ed esprimere una valutazione. Nel teaser pubblicato venerdì scorso nei social media vi era il seguente messaggio: “Ciao, mi chiamo Tongyi Qianwen, questa è la nostra prima volta che ci incontriamo, accolgo con favore il tuo feedback”.

Per il momento, nel sito web ufficiale dell’applicazione del chatbot figurano solamente caselle per inserire numeri di telefono e indirizzi e-mail per richiedere un invito. Tuttavia non vi sono specifiche in merito alle modalità con cui il prodotto può essere utilizzato. Prima di Pasqua Alibaba aveva depositato un rapporto dove vi era la pianificazione per il lancio questo mese del chatbot.

 

Alibaba sale sul treno ad alta velocità dell’Intelligenza Artificiale

Sull’Intelligenza Artificiale ormai la contesa è agguerrita e si sta allargando sempre di più, con nuovi player pronti a entrare nella platea. Da quando a novembre del 2022 è  stato diffuso ChatGPT di OpenAI, sostenuto da Microsoft con un investimento di 10 miliardi di dollari, è stata una corsa contro il tempo. Google ha accelerato il processo per rendere pronto Bard, il chatbot che viene utilizzato nel suo motore di ricerca. L’azienda sviluppa da parecchio tempo l’intelligenza artificiale, ma ha voluto procedere con cautela in questo settore per tutto il tempo, temendo l’impatto che un passo oltremisura avrebbe potuto avere nei consumatori.

Recentemente l’amministratore delegato Sundar Pichai ha rivelato ulteriori funzionalità di IA relativamente al prodotto, anche e soprattutto per proteggersi dalla concorrenza di Microsoft, che sul campo parte avvantaggiata visto il legame con OpenAI. L’altro gigante della ricerca online, Baidu, sta portando avanti il suo Ernie Bot, aperto per ora solo agli utenti di prova. Mentre, il produttore di apparecchiature di rete Huawei è in procinto di organizzare un evento per presentare Pangu, il suo modello di IA per l’elaborazione del linguaggio naturale.

Il tema dell’intelligenza artificiale ha contagiato le azioni in Borsa operanti nel settore. La scorsa settimana molte società hanno realizzato performance eccellenti, come ad esempio SenseTime Group che a Hong Kong ha guadagnato oltre il 25% mentre Alibaba ha chiuso l’ottava poco sopra la parità a Wall Street, beneficiando tra l’altro dell’annuncio della divisione aziendale in sei unità separate, cinque delle quali diventeranno pubbliche tramite una IPO.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *