Alipay: cos'è e come funziona - Borsa e Finanza

Alipay: cos’è e come funziona

Alipay: cos'è e come funziona

Cos’è Alipay? Come funziona in Italia e come si crea un account? Scopriamo insieme le caratteristiche di questo servizio di pagamento

 

 

Alipay è il servizio di pagamento mobile appartenente ad Ant Financial Service Group, la società affiliata ad Alibaba Group, il colosso cinese di commercio elettronico fondato da Jack Ma. Lanciata in Cina nel 2004, Alipay (支付宝, pronunciato zhīfùbǎo) è simile a piattaforme più usate in Occidente come PayPal, Wise, Google Pay e Apple Pay, mentre a livello globale è pensato soprattutto per aziende ed e-commerce che vogliono vendere direttamente agli acquirenti cinesi.

La caratteristica principale di Alipay è che fornisce un acconto di garanzia (l’utente può verificare ciò che ha acquistato prima di consentire il pagamento al venditore) e offre numerose opzioni aggiuntive ai suoi user. In una società sempre più senza contanti come quella cinese, Alipay è diventata in breve tempo la app di pagamento digitale più diffusa nel Dragone, permettendo a chi la sfrutta di lasciare a casa il portafoglio.

Con Alipay è possibile effettuare trasferimenti peer-to-peer e pagamenti in-store con QR Code, fare investimenti e ottenere prestiti (l'”affidabilità” si basa sul punteggio acquisito nel sistema di credito sociale noto come “Sesame Credit”), tenere d’occhio la gestione delle finanze, accedere a prestazioni sanitarie e pagare le tasse. Non solo: si possono saldare bollette con carta di credito e ricaricare il credito telefonico, ordinare cibo, chiamare taxi e comprare biglietti di bus e metro, noleggiare auto e avere uno spazio di archiviazione digitale dei documenti personali.

In Cina anche gli stranieri, con regolare passaporto e visto ma senza conto bancario o numero di telefono cinese, possono utilizzare Alipay. La app opera con oltre 65 istituzioni finanziarie (comprese Visa e Mastercard) ed effettua transazioni tra Yuan/RMB e 27 valute estere, Euro incluso. Oltre che in Cina e a Hong Kong, Alipay è disponibile in nazioni asiatiche come Giappone, Corea del Sud, Vietnam, Singapore, Bangladesh e Filippine. Dopo l’Australia, gli Stati Uniti e il Canada, la piattaforma è sbarcata in Europa in Islanda, Norvegia, Russia e Regno Unito. E in Italia?

 

Alipay funziona in Italia?

In Italia Alipay ha stretto partnership con UniCredit, Intesa Sanpaolo, Gestpay (la soluzione per la gestione dei pagamenti online del Gruppo Sella) e Tinaba per abilitare i pagamenti nei negozi fisici e online. L’obiettivo è abbattere le barriere linguistiche e facilitare il rapporto tra venditori italiani e turisti cinesi. Grazie all’accordo con UniCredit e all’utilizzo della tecnologia SIA, i primi commercianti ad aver sperimentato il “paga-facile” per i clienti cinesi sono stati Antonia Milano, Eataly, Morellato e PISA Orologeria.

Gli utenti di Alipay possono acquistare nei negozi abilitati in tutta Italia e anche fare shopping online dalla Cina e da tutto il mondo sui siti di e-commerce che utilizzano i servizi partner. Lo store fisico ed e-commerce riceve il pagamento automaticamente nella valuta locale, senza dover effettuare cambi.

In negozio gli operatori correntisti presso le banche installano sui principali POS un applicativo che genera un QR Code sullo schermo o sulla ricevuta. Inquadrando il QR Code con il wallet Alipay, il cliente può pagare via mobile, sia per somme ingenti che per micro-pagamenti.

Grazie al supporto di Intesa Sanpaolo, dal luglio del 2019 i turisti cinesi in Italia hanno la possibilità di acquistare i biglietti dei treni ad alta velocità di Italo presso le biglietterie nelle stazioni di Milano, Venezia, Verona, Firenze e Roma. Inoltre, dal giugno del 2021, è partita la collaborazione con Poste Italiane: in diversi uffici postali (l’obiettivo è raggiungere presto i 12.800 sportelli del circuito su tutto il territorio) i clienti di Alipay possono utilizzare i servizi offerti dal QR Code di PostePay. L’intento è in particolare quello di velocizzare le consegne in Italia dei prodotti acquistati su AliExpress.

 

Come si paga con Alipay?

Con Alipay si usa un e-wallet tramite un third-part provider: basta semplicemente avere con sé il proprio smartphone e non servono contante né carta di credito. L’applicazione consente sia di effettuare che di ricevere pagamenti.

Dal lato cliente, scaricata la app sul proprio smartphone o tablet, è sufficiente registrarsi, collegare al profilo la carta di credito con i dati personali e generare la password per abilitare tutti i pagamenti che verranno effettuati in piattaforma. I dati personali e i movimenti sono verificabili nelle sezioni “Me” e “Bank Cards”, mentre quelle “Scan” e “Pay” si utilizzano per scannerizzare i codici QR esposti dai negozianti per il pagamento diretto e per pagare in assenza di QR Code. In quest’ultimo caso, sullo schermo appare un codice a barre: il negoziante lo scansiona e il pagamento viene abilitato in automatico, senza inserire la password. In “Transactions” si controlla la cronologia delle transazioni effettuate; in “Balance” si verifica la disponibilità economica del conto; in “Withdraw” si può trasferire denaro dal conto al proprio Bancomat e viceversa.

Dal lato esercente, il commerciante deve semplicemente integrare l’applicativo Alipay al terminale di pagamento POS. Con QR Code l’acquirente paga con lo “Scan”; senza QR Code basta scannerizzare il codice a barre generato dal cliente con l’app.

 

Come creare un account Alipay

Per gli utenti non cinesi, la registrazione su Alipay può essere complicata. La versione global è in inglese e fa scegliere tra due tipi di profili: “Merchant” (per venditori che vogliono connettersi con i clienti di tutto il mondo e per i cinesi residenti altrove) e “Partner” per consentire agli user i pagamenti online e offline, campagne di marketing e soluzioni integrate per ottimizzare il loro business.

Gli stranieri che si trovano in Cina possono installare la versione internazionale di Alipay con il numero di telefono del proprio Paese di origine. Questa modalità presenta alcune limitazioni (la ricarica del conto e lo scambio di denaro non sono abilitati) ma permette di registrare una carta di credito o aprire una prepagata virtuale tramite il mini-programma “Tourpass”, alla quale collegare una prepagata e con cui effettuare qualsiasi pagamento sul posto nel caso non funzionasse la carta di credito.

Sulla piattaforma cinese di Alipay la registrazione è per privati (in arancione) e per persone giuridiche (il layout bianco con l’icona dell’utente in cravatta). Dopo aver aperto il sito o scaricata la app (tramite Google Play o Apple Store), bisogna fornire il proprio indirizzo e-mail o numero di telefono, al quale il sistema invia una e-mail o un SMS con un codice numerico che va inserito per poter procedere con la registrazione. Una volta inserito il codice, si apre in automatico la home page.

Alipay tutela la sicurezza degli user. L’utente deve inserire i dati personali e il settore d’impiego e fornire una password per il login e una ulteriore password da utilizzare durante i pagamenti insieme alla consueta domanda di sicurezza per il recupero. I tentativi consentiti per l’inserimento della password sono cinque per il login e tre per i pagamenti: dopo questa soglia, l’account viene bloccato ed è necessario contattare il servizio clienti per sbloccarlo. Dopo aver confermato i dati, il conto Alipay è attivo: a quel punto si può associare il conto bancario o aggiungere la carta di credito scelta. Per società e imprese che da persone giuridiche vogliono creare un profilo “Merchant”, è necessario aggiungere ai dati la licenza commerciale, le informazioni dell’attività e una foto del negozio.

 

Le funzionalità lifestyle di Alipay

Alipay non è soltanto un sistema di pagamento online. Gli sviluppatori hanno implementato una serie di funzioni che rendono la piattaforma un vero e proprio “organismo” dinamico che supera il semplice utilizzo del “renminbi digitale”. Oltre ad agevolare la valuta “contactless” in vista del sempre più imminente abbandono definitivo dei contanti, Alipay include funzionalità “social” che vanno dalla messaggistica istantanea a una rete di mini-programmi per facilitare la vita quotidiana.

La chat di Friends

Il servizio di messaggistica istantanea di Alipay: permette di aggiungere contatti, chattare con testo, note audio e videochiamate, inviare denaro P2P con l’opzione “Transfer”. Per aggiungere un nuovo contatto basta scannerizzare il QR Code associato al profilo dell’altra persona e si aggiungerà alla lista dei “Friends”.

Collect

La funzione ideale per raccogliere i soldi anticipati per un regalo comune di compleanno, anniversario o laurea, oppure per dividere il conto di una cena tra amici. Con l’opzione Collect viene generato un QR Code apposito da far scansionare ai debitori e il gioco è fatto.

Merchants per il business

Commercianti ed esercenti possono sponsorizzare la propria attività con una serie di funzionalità specifiche: l’inserimento di foto dello store, link ai contatti e descrizione dettagliata dei prodotti; l’invio di coupon e offerte personalizzate ai clienti; l’impostazione di un numero specifico di parole chiave legate alla propria attività per farsi trovare facilmente. “Merchants” invia inoltre una notifica agli utenti Alipay appena arrivati in una nuova città, indicando nel messaggio tutti i negozi che supportano il sistema di pagamento.

Didi Taxi e Bike Sharing

Basta una app unica come Alipay per chiamare un taxi in qualsiasi città e in pochi minuti. Con Didi Taxi è sufficiente indicare la propria posizione su Google Maps e la località di destinazione. Il pagamento avviene a fine corsa con la app. Lo stesso procedimento vale per prenotare una bici con il servizio “Bike Sharing”. Con Alipay è inoltre possibile prenotare biglietti aerei e noleggiare auto. Ma oltre ai viaggi, con la app si possono acquistare biglietti per cinema, teatro e qualsiasi tipo di spettacolo.

Take Out

La funzione per ordinare cibo a domicilio e prenotare un tavolo al ristorante. Nel primo caso, l’utente può seguire sulla mappa la consegna in tempo reale fino a casa propria. Nel secondo, la geolocalizzazione permette di conoscere tutti i ristoranti nei dintorni e scegliere il più adatto ai propri gusti.

Smile to Pay

È il sistema di pagamento con riconoscimento facciale: non serve neanche più lo smartphone, per pagare un bene o servizio basta mostrare il proprio viso al POS equipaggiato di camera digitale. Al momento il servizio è disponibile in oltre cento negozi cinesi.

Xiang Hu Bao

L’innovativo sistema di “protezione reciproca” lanciato da Alipay con l’assicurazione Mutual Trust Life Insurance Company. Una persona malata può ricevere una determinata quantità di denaro in base alla sua età e stato di salute; al tempo stesso, chi vuole prendersi cura di lui o lei può contribuire alle sue cure e a tutte le spese mediche necessarie.

Ant Forest

Le scelte che il governo di Xi Jinping sta compiendo verso la transizione energetica e i risultati che Pechino sta raggiungendo nella riduzione delle emissioni, lanciano la Cina come futuro leader ecologico globale. Alipay si adegua e con questa funzione permette agli utenti di salvaguardare l’ambiente e promuovere uno stile di vita più “verde”.

Con Ant Forest è possibile registrare le attività che favoriscono la riduzione dell’inquinamento e la mobilità sostenibile, come usare modalità d’acquisto online o i mezzi di trasporto pubblici piuttosto che l’automobile. Più punti si guadagnano nella scelta di azioni meno inquinanti, più scattano i bonus: il risparmio di energia ottenuto consente di far piantare alberi prima virtuali e poi reali in alcune aree aride della Cina gestite da Ant Financial Service. Gli utenti possono persino monitorare lo stato della piantumazione in tempo reale.

 

Come usare Alipay con PayPal

PayPal e Alipay non sono direttamente collegati e non è possibile trasferire soldi tra i conti dei due sistemi. Al contrario, ci sono metodi indiretti per effettuare un trasferimento da PayPal a Alipay e viceversa. Il migliore (per i cittadini cinesi) è LianLian Pay. Gli altri sono i servizi di banking online di ICBC o quelli di ricarica di e-wallet come VPAYFAST e Yayaka. Solitamente viene applicata una tassa di cambio del 3%. Con l’estensione AliExpress PayPal Checker, è inoltre possibile verificare se il venditore di AliExpress accetta o meno PayPal.

 

Alipay e AliExpress

Alipay è di proprietà di AliExpress, il portale di e-commerce di Alibaba Group sul quale acquistare migliaia di articoli di ogni genere e tipo a prezzi davvero vantaggiosi. I metodi di pagamento accettati sulla piattaforma dall’Italia sono quelli più popolari e sicuri al mondo: PayPal, carte Visa, Mastercard, American Express e Diners Club. È inoltre possibile pagare con i sistemi di pagamento online come Google Pay, Apple Pay e, appunto, Alipay.

L’account Alipay è l’unico che permettere di acquistare un oggetto su AliExpress pagando con un bonifico bancario: basta ricaricare il conto Alipay tramite bonifico o carta di credito o debito (da un minimo di 10 euro a un massimo di 1.000 euro) e procedere con il pagamento.

Questa possibilità si può sfruttare tramite la app di AliExpress, che consente di aprire un conto Alipay dalla voce Saldo della sezione Portafoglio nell’opzione Account. Dopo la consueta verifica del numero di telefono inserito tramite SMS, la app genera un PIN di pagamento da associare all’account che si sta aprendo. Inseriti i dati personali e di residenza, dalla sezione Portafoglio in Account apparirà il tasto Ricarica e il relativo metodo: Carta di credito/debito o Trasferimento bancario. Dopo aver ricaricato il conto, si può usare il profilo Alipay per acquistare su AliExpress.

 

Post correlati

Stripe: cos’è e come funziona la piattaforma per inviare e ricevere pagamenti

Space economy: ecco 4 azioni su cui puntare

Tether: cos’è e come funziona la stablecoin ancorata al dollaro USA

Valute: dollaro USA straripante, ma per Putin vince il rublo

Libretti postali dormienti: come evitarne l’estinzione

Lascia un commento