Amazon entra nell'indice Dow Jones, ecco chi gli farà posto - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Amazon entra nell’indice Dow Jones, ecco chi gli farà posto

Amazon entra nell'indice Dow Jones, ecco chi gli farà posto

Le azioni Amazon sono salite dell’1,3% negli scambi after hours a Wall Street ieri sera, dopo l’annuncio da parte della società  S&P Dow Jones Indices che il colosso e-commerce entrerà a far parte dalla prossima settimana dell’indice Dow Jones Industrial Average. L’aggiunta accrescerà l’esposizione del benchmark al comparto del commercio al dettaglio, per quanto ormai Amazon abbracci diverse aree di business. “Amazon è quasi un ibrido. Una delle aziende che rientra in diverse categorie. Per molti versi esemplifica ciò che il Dow è in termini di rappresentanza del commercio negli Stati Uniti”, ha affermato Quincy Krosby, chief global strategist di LPL Financial.

L’ingresso del gigante di Seattle nel Dow Jones Industrial non è frutto di particolari meriti della società, in quanto la logica dell’indice è diversa da quella del paniere più grande, l’S&P 500. Il DJIA infatti si basa sul prezzo delle azioni che include e non gradisce  azioni che hanno prezzi troppo elevati o troppo bassi. L’S&P 500 invece è strutturato sulla base della capitalizzazione delle società, comprendendo le prime 500. Anche alla luce di ciò il Dow Jones è l’indice più seguito dagli investitori retail mentrel’S&P500 lo è  dagli investitori istituzionali. La presenza di Amazon è frutto della decisione del rivenditore al dettaglio Walmart di eseguire uno split delle proprie azioni che ne ha ridotto il suo peso all’interno dell’indice, imponendo alla società Dow Jones di riequilibrare la rappresentanza del commercio retail nel paniere.

 

Dow Jones: chi lascerà il posto ad Amazon

L’aggiunta di Amazon al Dow Jones è la prima novità sull’indice USA dal 2020. Gli ultimi a modificarne la composizione sono stati Salesforce, Amgen e Honeywell International, che quattro anni fa hanno rimpiazzato Exxon Mobil, Pfizer e Raytheon Technologies. A far posto ad Amazon stavolta sarà il distributore di prodotti per la salute e il benessere Walgreens Boots Alliance, che era entrato nel 2018 sostituendo General Electric.

Il turnover Amazon-Walgreens non è l’unico movimento negli indici americani previsto per la prossima settimana. Uber Technologies debutterà al Dow Jones Trasportation Average al posto di JetBlue Airways Corp. Qui la motivazione scaturisce dall’intento di incorporare il settore del ride-hailing nell’indice e dal fatto che ormai l’influenza di JetBlue era molto bassa (meno dell’1%) a causa del calo del prezzo delle azioni. Rimarrà invece al suo posto Walmart, dopo aver annunciato il frazionamento delle azioni con un rapporto di 3:1. Tuttavia, il suo peso nel Dow Jones Industrial Average sarà più ridotto per effetto dell’abbassamento del prezzo azionario conseguente alla divisione.

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *