Amundi stringe i rapporti con Victory Capital negli USA - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Amundi stringe i rapporti con Victory Capital negli USA

Un'immagine della sede di Amundi a Parigi

Amundi, tra i big del risparmio gestito globale con 2.037 miliardi di euro in gestione al 31 dicembre 2023, e Victory Capital, una società di gestione patrimoniale diversificata con sede negli Stati Uniti, hanno annunciato oggi la firma di un Memorandum of understanding per avviare una partnership che avrà effetti sia negli USA che a livello globale. Il memorandum, non vincolante per le parti e che dovrebbe trovare una definizione finale entro la fine del secondo trimestre, prevede l’ingresso di Amundi US – il ramo statunitense di Amundi che gestisce circa 104 miliardi di dollari di masse – in Victory Capital che ha asset per 175 miliardi di dollari. Come

Nell'immagine, Valerie Baudson, amministratrice delegata di Amundi

conseguenza Amundi entrerà nel capitale della società di gestione patrimoniale statunitense con una quota del 26,1% e potrà inserire due rappresentanti nel Consiglio di amministrazione di Victory Capital.

Valérie Baudson, amministratrice delegata di Amundi (nella foto), ha sottolineato il valore della transazione per il colosso francese: “Rappresenta un’opportunità unica per rafforzare la nostra presenza negli Stati Uniti, diventando al tempo stesso un azionista strategico di una società di gestione patrimoniale USA con un eccellente track record di crescita”. Anche David Brown, presidente e amministratore delegato di Victory Capital, si è espresso con toni positivi sul Memorandum che “aumenta le nostre dimensioni e la nostra portata, aggiunge nuove capacità di investimento e rafforza ulteriormente la nostra distribuzione negli Stati Uniti”.

 

Cosa prevede il MoU tra Amundi e Victory

Secondo il Memorandum of understanding siglato da Amundi e da Victory Capital, l’operazione offrirebbe una vasta gamma di vantaggi per i clienti di entrambe le società. Al di là dei cambiamenti a livello societario, infatti, il MoU prevede la stipula di accordi di distribuzione reciproca della durata di 15 anni che permetterebbero a Victory di ampliare il raggio d’azione della sua gamma, portandolo a livello globale, mentre rafforzerebbe la penetrazione di Amundi negli Stati Uniti.

Amundi distribuirebbe l’offerta di investimenti di Victory Capital al di fuori degli Stati Uniti, mentre Victory Capital diventerebbe il distributore dei prodotti fabbricati non statunitensi di Amundi negli Stati Uniti, permettendo all’asset manager francese di avere l’accesso a una piattaforma di distribuzione ampliata negli Stati Uniti.
Inoltre, secondo quanto comunicato dalle due società, la transazione avrebbe effetti positivi sia per gli azionisti di Amundi che per quelli di Victory Capital, con un aumento dell’utile netto rettificato e dell’utile per azione.

“Amundi trarrebbe grandi benefici da una maggiore forza distributiva nel mercato statunitense. La combinazione fornirebbe un significativo catalizzatore per la crescita di Amundi. Nel complesso, questa è una proposta convincente per i nostri clienti e i nostri dipendenti; sarebbe anche un accordo che creerebbe valore per i nostri azionisti con prospettive significative sia di crescita dei ricavi che di sinergie” ha aggiunto Baudson, mentre per Brown “l’accordo di distribuzione posizionerebbe immediatamente i nostri prodotti attraverso gli estesi ed efficaci canali di distribuzione di Amundi in tutto il mondo. Dal punto di vista finanziario, la transazione creerebbe valore per gli azionisti, accrescerebbe gli utili e aumenterebbe la nostra flessibilità finanziaria”.

AUTORE

Picture of Alessandro Piu

Alessandro Piu

Giornalista, scrive di economia, finanza e risparmio dal 2004. Laureato in economia, ha lavorato dapprima per il sito Spystocks.com, poi per i portali del gruppo Brown Editore (finanza.com; finanzaonline.com; borse.it e wallstreetitalia.com). È stato caporedattore del mensile Wall Street Italia. Da giugno 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *