Auto elettriche: Biden lancia piano da 5 miliardi per stazioni di ricarica - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Auto elettriche: Biden lancia piano da 5 miliardi per stazioni di ricarica

Auto elettriche: Biden lancia piano da 5 miliardi per stazioni di ricarica

Il piano infrastrutturale dell’Amministrazione Biden entra nel vivo negli Stati Uniti per la parte che riguarda le auto elettriche. I funzionari hanno rilasciato un programma da 5 miliardi di dollari, dei 7,5 miliardi previsti, per creare una rete nazionale di stazioni di ricarica. La priorità sarà data alle autostrade e alle colonnine veloci, mentre in seguito vi sarà l’espansione nelle aree urbane e affollate. La precedenza alle autostrade è determinata dal fatto che si vuole dare la possibilità agli automobilisti che effettuano viaggi a lunga distanza di non rimanere in difficoltà con problemi di ricarica, che vengono meno riscontrati nei centri urbani.Per quel che riguarda gli altri 2,5 miliardi di dollari, il Dipartimento dei Trasporti e dell’Energia ha affermato che verranno annunciate delle regole entro la fine del 2022. Quella parte servirà essenzialmente per colmare alcune lacune degli Stati federali, per dare copertura a un eccesso di domanda del sistema nazionale oppure per fornire sostegno alle aree rurali del Paese, che sono magari scarsamente servite o sovraccariche. 

 

Auto elettriche: ecco come verranno stanziati i 5 miliardi di dollari del piano Biden

La fetta più grande dei 7,5 miliardi di dollari sta quindi per partire. Gli Stati Uniti provano a dare una sterzata al mercato delle auto elettriche che ancora si trova in palese ritardo rispetto a quello di altri Continenti come la Cina e l’Europa. Pechino ha un tasso di penetrazione dei veicoli green che ha raggiunto il 20% del totale e che nei prossimi anni probabilmente avrà un’accelerata in base ai piani governativi. L’Europa è un pò più indietro, ma il 10% delle auto circolanti è elettrico. Gli USA mantengono ancora un tasso del 3% e questo stride con gli obiettivi di emissioni zero entro il 2050 che si sono dati.Entrando nello specifico del programma, nei primi 12 mesi verranno concessi agli Stati 615 milioni di dollari, con la quota maggiore assegnata a Texas, California e Florida. Nel contempo il Governo fornirà delle linee guida per l’utilizzo di tali fondi, che dovranno prioritariamente concentrarsi sulle interstatali. Il Segretario ai Trasporti americano si impegnerà a certificare i piani che collegano i corridoi ad alto utilizzo, molti dei quali già stabiliti dal Governo Federale. L’installazione delle stazioni di ricarica dovrà essere effettuata ogni 50 miglia, a non più di un miglio dall’autostrada e la capacità totale non sarà inferiore a 600 KW. Le colonnine saranno almeno 4 di 150 KW ciascuna. Infine, le stazioni possono essere fornite di parcheggi privati accessibili al pubblico. Al riguardo, il Governo americano ha tenuto a precisare che l’obiettivo è quello di garantire l’accesso alle stazioni di ricarica allo stesso modo in cui il cittadino usufruisce delle stazioni di servizio per le auto a combustione. Inoltre, ha affermato che gli Stati federali dovranno prodigarsi a stipulare accordi e firmare contratti con enti privati che si occupano dell’installazione e della gestione delle stazioni, tenuto conto che l’80% del costo ricade sullo Stato.

 

 

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *