Axa: primo trimestre e outlook 2023 positivo, azioni pronte a nuovi rialzi? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Axa: primo trimestre e outlook 2023 positivo, azioni pronte a nuovi rialzi?

Axa: primo trimestre e outlook 2023 positivo. Azione pronta a nuovi rialzi?

I buoni conti trimestrali presentati da Axa prima dell’apertura dei mercati, sta sostenendo il titolo sulla Borsa di Parigi con le quotazioni che si portano sui massimi della scorsa settimana. Nello specifico la seconda compagnia assicurativa più grande d’Europa, ha comunicato che le vendite dei primi 3 mesi dell’anno in corso sono aumentate del 2% rispetto allo stesso periodo del 2022, attestandosi a 31,8 miliardi di euro grazie alla crescita delle sue polizze property e casualty che hanno messo in un angolo il calo dei ricavi provenienti dal ramo vita e salute registrato sia in Francia che in Italia. Nel dettaglio i ricavi riguardanti le polizze danni e infortuni sono aumentati del 5%, mentre al contrario le polizze vita hanno visto una deciso calo soprattutto per via del -9% registrato dai premi dei prodotti di risparmio. Nel periodo in corso in miglioramento è risultato il rapporto di solvibilità II del gruppo, quello che misura la forza patrimoniale in base alle regole di misurazione del rischio dell’UE per il settore assicurativo, che grazie al forte ritorno operativo si è portato al 217% con un aumento del 2% rispetto a quello registrato il 31 dicembre 2022.

Per quanto riguarda l’outlook sull’anno in corso, gli utili dovrebbero passare dai 6,1 miliardi di euro dell’anno passato agli oltre 7,5 miliardi di euro in base ai nuovi dati del 2022 rideterminati dopo l’implementazione di una nuova serie di standard contabili. Dopo i dati comunicati dalla società Goldman Sachs ha confermato la sua view positiva sull’azione, con un rating che rimane buy ed un target price a 35,50 euro.

Azioni Axa: analisi tecnica e strategie operative dopo la trimetrale

Andiamo ora a vedere la reazione dell’azione sulla Borsa francese. E’ un inizio di settimana all’insegna degli acquisti e con buoni volumi sul titolo Axa, con i prezzi che si portano oltre i massimi dell’ultima settimana situati in area 27,50 euro. Dal punto di vista operativo una conferma oltre questi livelli dovrebbe far proseguire il movimento in atto verso  i 28,35 euro, dove verrebbe chiuso il gap-down lasciato aperto l’8 maggio, e successivamente spingersi verso i 29 euro, dove troviamo l’indicatore daily del Supertrend. Nel caso in cui anche quest’ultimi livelli dovessero essere lasciati alle spalle, aumenterebbero le possibilità per il titolo di andare a mettere sotto pressione i top di periodo situati sopra la soglia dei 30 euro.

Al contrario una discesa sotto i minimi dell’ultima ottava in area 27 euro, farebbe proseguire quella fase correttiva che ha caratterizzato le ultime settimane, con primi obiettivi situati sui 26,5 euro, dove troviamo la media mobile di lungo periodo, e a seguire la soglia dei 26 euro. Fondamentale sarà una tenuta di questi sostegni, dove passa la trendline ascendente che parte dai minimi di luglio 2022, per evitare che i corsi possano a quel punto andare a rivedere i minimi dello scorso mese di marzo in area 25-24,70 euro.

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *