Airbus: utile record nel 2022, azioni volano sui massimi - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Airbus: utile record nel 2022, azioni volano sui massimi

Airbus: utile record nel 2022, azioni volano sui massimi

Alla Borsa di Parigi è una giornata all’insegna dei record per il titolo Airbus, che sfrutta i buoni dati riguardanti l’anno appena passato. Nello specifico il produttore di aeromobili francese termina il 2022 con un utile netto record di 4,2 miliardi di euro, in rialzo dell’1% rispetto a quello che si era avuto nell’anno precedente e superiore alle attese degli analisti posti a 3,83 miliardi di euro. Numeri questi che assumono un valore positivo nonostante le difficoltà nell’aumentare la produzione di velivoli a causa di problemi legati alla catena dei fornitori. In questo contesto Airbus ha consegnato nel 2022 661 jet, in rialzo dell’8% rispetto al 2021, ma rimanendo al di sotto dei suoi obiettivi posti prima a 720 unità e poi scesi a 700.

Per quanto  riguarda l’utile operativo questo è risultato in aumento del 16% attestandosi a 6 miliardi di euro, mentre i ricavi, in scia anche ad un dollaro forte, si portano a 58,76 miliardi di euro, risultando in crescita del 13% se confrontati all’anno precedente quando si erano fermati a 52,15 miliardi di euro. In rialzo risulta l’utile per azione a 5,39 euro, ampiamente sopra il consenso posto a 4,87 euro per azione. In decisa accelerazione è risultato il periodo ottobre-dicembre 2022 con un utile in crescita del 6% a 1,68 miliardi di euro ed un fatturato in aumento del 21% a 20,64 miliardi di euro.

Numeri positivi giungono per quanto riguarda l’outlook sull’anno in corso, che dovrebbe beneficiare della ripresa del settore che si è avuta nell’arco del 2022. In questo contesto l’azienda che vede un Ebit a 6 miliardi di euro,  un aumento delle consegne a 720 aeromobili ed un Free Cash Flow a 3 miliardi di euro. Inoltre la società si pone l’obiettivo di ridurre le sue emissioni di gas serra del 46% entro il 2035 se confrontati al 2015.

 

Azioni Airbus: analisi tecnica e strategie operative

Andiamo ora a vedere la risposta del titolo sul mercato azionario francese. Quella odierna è una giornata in deciso territorio positivo per il titolo Airbus, con i prezzi che proseguono quella nuova gamba rialzista partita nel mese di febbraio e che sta spingendo i corsi sui massimi annuali oltre la soglia dei 120 euro. Nel breve periodo una conferma oltre tali livelli andrebbe a rafforzare il trend primario, aprendo di conseguenza le porte per ulteriori allunghi verso i massimi dei 2019 situati nei pressi dei 139,50 euro. L’eventuale superamento di questi massimi andrebbe a mettere sotto pressione gli altri target rialzisti situati sui 150 euro.

Al contrario segnali di debolezza si avrebbero con una discesa dei corsi sotto i primi importanti supporti situati in area 112 euro. La perdita di questi livelli potrebbe innescare una fase correttiva più marcata, che avrebbe un primo obiettivo situato sui 107,50 euro e successivamente l’area dei 105 euro, dove peraltro troviamo la media mobile di lungo periodo. Nel caso in cui anche quest’ultimi livelli non dovessero arrestare la spinta ribassista aumenterebbero le chance di un ritorno delle quotazioni verso la soglia psicologica dei 100 euro.

AUTORE

Picture of Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *