Azioni Apple volano con trimestrale, riusciranno a sostenere Wall Street?
Cerca
Close this search box.

Azioni Apple volano con trimestrale, riusciranno a sostenere Wall Street?

Azioni Apple volano con trimestrale, riusciranno a sostenere Wall Street?

Azioni Apple sugli scudi a Wall Street. A spingere in rialzo le quotazioni di Borsa della Mela di Cupertino, nel pre-market i corsi fanno segnare un progresso di oltre 3 punti percentuali, sono gli ottimi dati trimestrali arrivati nella serata a mercati chiusi. Il sostegno di Apple non sembra tuttavia sufficiente per evitare nuove perdite sui principali indici di mercato. In apertura di giornata dovrebbero proseguire quella correzione innescatasi nel mese di Gennaio, movimento che ha portato l’indice S&P 500 a chiudere al ribasso 13 sedute nelle ultime 17.

In questo contesto prosegue la stagione delle trimestrali USA, fino ad ora solida. Il 79% delle società quotate sull’S&P 500 che hanno riportato i dati sono riuscite a battere le attese degli analisti. Una di queste è Apple. L’azienda ha riportato il migliore trimestre di sempre in termini di fatturato, riuscendo a resistere alla crisi dei chip. Soprattutto a iniziare nel migliore dei modi il 2022, anno finora turbolento da un punto di vista borsistico per le società tecnologiche. Ecco dunque che nel primo trimestre 2022 Apple ha registrato vendite per 123,9 miliardi di dollari rispetto ad un consensus che si attestava a 119 miliardi. Meglio delle aspettative anche il risultato netto: 2,10 dollari per azione (contro l’1,89 preventivato). Il Cfo Luca Maestri ha confermato che il gruppo restituirà ai soci 27 miliardi di dollari nel prossimo trimestre.

 

 

Azioni Apple: analisi tecnica e strategie operative

Abbiamo detto che nel pre-market il titolo fa segnare un rialzo del 3%, cosa fare dunque con le azioni di Apple? Comprare o approfittare del rialzi odierni per vendere? Vediamo cosa ci dice l’analisi grafica del titolo e le strategie operative che si potrebbero strutturare. Ecco dunque che se l’impostazione di fondo del titolo rimane ancora al rialzo, nel breve la correzione innescatasi il 4 Gennaio dai suoi top in area 193 dollari ha riportato durante questa settimana le quotazioni in direzione degli ex massimi di Agosto nei pressi dei 157 dollari, da dove abbiamo assistito ad un ritorno degli acquisti. Nel breve una conferma sopra questi livelli ed il pronto ritorno oltre i 167,50 dollari farebbe riprendere il trend di fondo ascendente con primissimi target sui 175 dollari e a seguire un test sui massimi di sempre.

Al contrario un ritorno delle quotazioni sotto i 157 dollari cambierebbe la view appena descritta, con le azioni Apple che a quel punto potrebbero proseguire la correzione in atto verso i supporti successivi, individuabili in area 148-150 dollari. L’eventuale test di questi livelli dovrebbe essere monitorata con attenzione: la loro rottura spingerebbe velocemente le quotazioni del titolo verso i minimi di settembre 2021 posizionati nei pressi dei 138 dollari.

 

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI