Azioni Dell: nuovi massimi in arrivo dopo miglioramento outlook 2023? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Azioni Dell: nuovi massimi in arrivo dopo miglioramento outlook 2023?

Azioni Dell: nuovi massimi in arrivo dopo miglioramento outlook 2023?

Sui listini statunitensi è attesa una partenza all’insegna dell’euforia per le azioni Dell dopo che l’azienda, in occasione dei risultati trimestrali, ha alzato l’outlook sull’anno in corso per quanto riguarda ricavi e utili. Nello specifico, il produttore americano di personal computer e sistemi informatici ha chiuso il secondo trimestre con un fatturato che si è attestato a 22,93 miliardi di dollari rispetto ai 26,42 miliardi di dollari dello stesso periodo di un anno fa. Nel periodo in corso l’utile netto è sceso dai 511 milioni di dollari agli attuali 462 milioni di dollari. I numeri, che hanno battuto le attese degli analisti, hanno beneficiato sia del boom dell’intelligenza artificiale che dalla ripresa dei prodotti hardware dopo il crollo che si era registrato nei trimestri precedenti.

Per quanto riguarda i primi sei mesi dell’anno in corso il fatturato è stato di 43,86 miliardi di dollari, risultando in calo dai 52,54 miliardi di dollari di un anno fa. In discesa anche l’utile netto che si è attestato a 1,045 miliardi di dollari rispetto a 1,58 miliardi di dollari del 2022. Nel corso della presentazione dei dati l’azienda ha aggiornato la guidance sul fatturato per quanto riguarda l’anno in corso, che dovrebbe beneficiare sia della domanda per i suoi server PowerEdge che dai progetti legati all’intelligenza artificiale con Nvidia. Per quanto riguarda il terzo trimestre il fatturato sarà compreso tra i 22,5 miliardi di dollari e 23,5 miliardi di dollari, mentre per l’intero anno sarà compreso nel range 89,5-91,5 milioni di dollari, con un utile per azione che dovrebbe attestarsi a 6,30 dollari.

 

Azioni Dell: analisi tecnica e strategie operative

Andiamo ora a vedere cosa attendersi nel breve periodo dall’azione quotata a Wall Street. Dopo aver chiuso la giornata di ieri in area 65,24 dollari, avvicinandosi ai top di periodo posti sui 57,5 dollari, le attese per la giornata odierna sono di un ulteriore allungo fin verso i massimi del 2022 in area 61,55 dollari. Dal punto di vista operativo l’eventuale superamento di queste aree resistenziali andrebbe a rafforzare ulteriormente la struttura grafica dell’azione, aprendo le porte prima per un test sui 65 dollari e a seguire verso la soglia psicologica dei 70 dollari. In questo contesto rialzista eventuali fasi correttive verso i 52,5 euro, minimi dello scorso mese di luglio, potrebbero rappresentare occasioni di acquisto.

Al contrario una discesa sotto questi ultimi sostegni metterebbe in un angolo il trend rialzista partito lo scorso mese di marzo, con primi obiettivi i 50 dollari e successivamente i 48,8 dollari. Dal punto di vista operativo una discesa sotto tali supporti farebbe proseguire la fase correttiva che avrebbe come prossimi obiettivi i 45-45,50 dollari, che rappresentano i minimi degli ultimi 4 mesi, dove peraltro transita la media mobile di lungo periodo. Nel caso si realizzasse questa view fondamentale sarebbe non perdere questi livelli onde evitare un ritorno dei prezzi verso i 44 dollari.

AUTORE

Picture of Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *