Azioni Fincantieri: nuovi top in arrivo con contratto in Indonesia? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Azioni Fincantieri: nuovi top in arrivo con contratto in Indonesia?

Azioni Fincantieri: nuovi top in arrivo con contratto in Indonesia?

A Piazza Affari nell’ultima seduta della settimana si mettono in luce le azioni Fincantieri, che sfrutta le ultime news di nuove commesse provenienti dalla società. Nello specifico il colosso italiano,  attivo nel settore della cantieristica navale, e il Ministero della Difesa indonesiano hanno firmato un contratto, nell’ambito dei rapporti di collaborazione avviati dal Ministero della Difesa italiano, per la fornitura di due Unità PPA il cui valore è vicino agli 1,18 miliardi di euro. La PPA è altamente flessibile e capacità di assolvere a molteplici funzioni, che vanno dal pattugliamento con capacità di soccorso in mare, alle operazioni di Protezione Civile, nonché da nave combattente di prima linea.

Le navi oggetto dell’ordine, che all’inizio dovevano essere destinate alla Marina Militare italiana, sono attualmente in costruzione e allestimento presso il Cantiere Integrato di Riva Trigoso e Muggiano. Nell’ambito dell’operazione, Fincantieri agirà quale prime contractor nei confronti del Ministero della Difesa indonesiano e coordinerà in particolare gli altri partner industriali, tra cui troviamo anche Leonardo, sia per quanto riguarda gli adeguamenti del sistema di combattimento delle navi che la prestazione dei relativi servizi logistici. Per concludere il contratto odierno, il primo siglato con l’Indonesia, dovrebbe rappresentare un ulteriore passo per aumentare la presenza di Fincantieri nel Sud-Est asiatico, che è un’area fondamentale dal punto di vista geopolitico dove il Gruppo presieduto da Pierroberto Folgiero, intende rafforzare la sua presenza.

 

Azioni Fincantieri: analisi tecnica e strategie operative

Andiamo ora a vedere come si sta muovendo l’azione a Piazza Affari. Con volumi già superiori alla media giornaliera mensile, è una seduta all’insegna degli acquisti per il titolo Fincantieri con i prezzi che si portano sui massimi degli ultimi 2 anni in area 0,70 euro. Nel breve periodo la conferma delle quotazioni sopra gli 0,66 euro, ex massimi del 2023, dovrebbero far proseguire il movimento ascendente prima in direzione degli 0,72 euro e successivamente verso gli 0,75 euro. Nel caso in cui tali aree resistenziali dovessero essere messe alle spalle, aumenterebbero le chance per l’azione di andare a mette sotto pressione prima gli 0,80 euro ed in seguito i top del 2021 situati in area 0,84-0,845 euro.

Al contrario il ritorno delle quotazioni sotto gli 0,65 euro dovrebbe aprire le porte ad una fase correttiva più intensa, il cui primo obiettivo è situato in area 0,63-0,625 euro ed in seguito gli 0,6 euro, dove transita l’indicatore giornaliero del Supertrend. Dal punto di vista operativo l’eventuale violazione di questi supporti, tornerebbe ad indebolire il quadro grafico, con possibili ulteriori discese prima verso gli 0,55 euro, dove transita l’ex trendiline ribassista che parte dai massimi del 202e e unisce i top dello scorso anno, ed in seguito gli 0,53-0,52 euro, dove troviamo sia la media mobile a 50 giorni che la media mobile di lungo periodo.

 

 

 

DISCLAIMER

Le analisi in oggetto non sono state sponsorizzate dall’emittente o dall’intermediario menzionato. Le informazioni contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. BORSAEFINANZA SRL non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subite a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti nelle analisi di borsaefinanza.it. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sui siti degli emittenti ed ottenere una consulenza professionale. Qui è possibile trovare le informazioni sul produttore dell’analisi.

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *