Azioni Nio: proseguirà il rally a Wall Street con il lancio di Firefly? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Azioni Nio: proseguirà il rally a Wall Street con il lancio di Firefly?

NIO House|Hefei Xinqiao Industrial Park

Le azioni Nio sono tra quelle da monitorare a Wall Street nell’ultima seduta della settimana. Dopo i rialzi delle ultime due giornate, il titolo potrebbe proseguire il recupero. A sostenere il sentiment sull’azione potrebbero essere le ultime notizie provenienti dal Gruppo automobilistico cinese che in queste ore ha comunicato di essere pronto fin dal prossimo anno a lanciare nel Vecchio continente, un anno prima di quanto comunicato in precedenza, il suo marchio più economico Firefly, con un secondo marchio economico che dovrebbe debuttare dopo il 2025. Entrambi i marchi, il secondo dei quali è stato chiamato Alps, produrranno auto per famiglie, con Firefly che offrirà modelli più piccoli. Al momento i manager dell’azienda non hanno fornito i relativi prezzi dei due marchi.

Ricordiamo che Nio per recuperare la redditività persa in scia alla guerra dei prezzi voluta da Tesla, non solo ha licenziato nei mesi passati il 10% dei suoi dipendenti ma ha anche preso in considerazione lo spin-off di alcune unità, come quella relativa alla produzione di batterie. Inoltre, le partnership sottoscritte lo scorso mese di novembre sia con Geely che con Changan Automobile, avranno come obiettivo non solo la costruzione di nuove batterie ma anche di un’architettura del telaio da utilizzare in seguito come modello per eventuali nuovi partner. Ricordiamo infine che in occasione del Nio day 2023 che si terrà il prossimo 23 dicembre, verrà svelata la nuova berlina Nio ET9 che si posizionerà nel segmento ultra-lusso, con un prezzo di partenza di quasi 128.000 euro,  e farà da concorrente alla Mercedes-Maybach Classe S.

 

Azioni Nio: analisi tecnica e strategie operative

Andiamo ora a vedere cosa aspettarsi dalle azioni Nio a Wall Street nel breve e medio periodo. Il recupero partito nella seduta di mercoledì scorso dai minimi di periodo posti vicini alla soglia dei 7 euro, dovrebbe proseguire almeno in apertura di contrattazione odierna con i prezzi pronti ad andare a mettere sotto pressione le prime resistenze situate in area 8 euro. Dal punto di vista operativo una conferma oltre tali livelli dovrebbe far proseguire il recupero del titolo, il quale avrebbe come prossimo obiettivo gli 8,40-8,45 dollari e successivamente gli 8,90-9 dollari. Nel caso in cui anche quest’ultime resistenze dovessero essere messe alle spalle, aumenterebbero le chance di una continuazione del trend fin verso i massimi degli ultimi 3 mesi situati in area 9,60 dollari.

Al contrario il mancato superamento degli 8 dollari potrebbe riportare le vendite sull’azione, con discese verso i 7,50 dollari e in seguito verso i minimi di periodo situati sulla soglia dei 7 dollari. Nel caso dovesse trovare conferma questa view, fondamentale diventerebbe la tenuta di questi sostegni per evitare un pericoloso indebolimento del quadro grafico, il quale avrebbe come prossimi obiettivi ribassisti i 6,3 dollari e a seguire l’area dei 6 dollari.

 

DISCLAIMER

Le analisi in oggetto non sono state sponsorizzate dall’emittente o dall’intermediario menzionato. Le informazioni contenute non devono essere considerate né interpretate come consulenza in materia di investimenti. Eventuali punti di vista e/o opinioni espressi non sono intesi e non devono essere interpretate come raccomandazioni o consigli di investimento, fiscali e/o legali. BORSAEFINANZA SRL non si assume alcuna responsabilità per azioni, costi, spese, danni e perdite subite a seguito di informazioni, punti di vista o opinioni presenti nelle analisi di borsaefinanza.it. Prima di intraprendere decisioni di investimento, invitiamo gli utenti a leggere la documentazione regolamentare sempre disponibile per legge sui siti degli emittenti ed ottenere una consulenza professionale. Qui è possibile trovare le informazioni sul produttore dell’analisi.

 

AUTORE

Picture of Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *