Azioni Nvidia: possibile movimento enorme stasera secondo le opzioni - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Azioni Nvidia: possibile movimento enorme stasera secondo le opzioni

Azioni Nvidia: il mercato delle opzioni scommette su un movimento enorme stasera

Sale la febbre per la trimestrale di Nvidia che verrà pubblicata stasera e che potrebbe generare  volatilità sulle azioni. Il mercato vive l’evento come se si trattasse del giorno della verità per il più grande produttore di chip per intelligenza artificiale al mondo. Gli investitori vogliono vedere se i conti della società sbalordiranno ancora, oppure se deluderanno le attese in un fisiologico rallentamento. In questo secondo caso si temono le conseguenze sul mercato. Dall’inizio del 2023, Nvidia è grande protagonista a Wall Street, trainata da numeri trimestrali da sogno grazie al boom dell’intelligenza artificiale. Nessuno al mondo è in grado di emulare i suoi chip AI (Artificial Intelligence) di fascia alta e questo, al cospetto di una domanda esorbitante, ha contribuito ad arricchire le casse aziendali.

Quest’anno Nvidia ha scalato posizioni nella classifica delle società più capitalizzate al mondo, guadagnando la quarta posizione e lasciandosi alle spalle colossi del calibro di Meta Platforms, Amazon e Alphabet. Inoltre, recentemente è diventato il titolo più scambiato a Wall Street, scavalcando Tesla che aveva dominato il trading per circa 4 anni.

 

Azioni Nvidia: cosa dice il mercato delle opzioni

Cosa potrà succedere questa sera? Qualunque sia il risultato della trimestrale, è legittimo attendersi un grande movimento alla Borsa di New York relativamente alle azioni Nvidia. Dal mercato delle opzioni arrivano segnali molto chiari in tal senso. Secondo i dati di Options Positioning, ci potrebbe essere uno spostamento di quasi 200 miliardi di dollari di valore di mercato dalle oscillazioni del titolo in Borsa.

Bloomberg riferisce che i prezzi delle opzioni call e put a breve termine indicano una possibile variazione del 10,6% delle azioni Nvidia dopo la pubblicazione dei risultati, il che implicherebbe un impatto sulla capitalizzazione della società di circa 180 miliardi di dollari. Se così fosse, si registrerebbe uno dei più grandi movimenti mai avuti a Wall Street in una singola seduta, secondo solo a quello di Meta Platforms di qualche anno fa, dopo il rilascio di una trimestrale deludente.

Dai dati forniti da Susquehanna International Group, infine, i mercati delle opzioni stimano una probabilità del 25% che le azioni Nvidia escano dall’intervallo di 620-850 dollari alla chiusura di questa settimana.

 

Le preoccupazioni degli investitori

Gli analisti stimano che Nvidia triplichi le sue entrate per il secondo trimestre consecutivo, ma non mancano le riserve. Le preoccupazioni provengono dalla Cina, che rappresenta il 22% del business del colosso di Santa Clara. Le strette all’esportazione dei semiconduttori di fascia alta verso le aziende cinesi imposte dal governo americano potrebbero pesare sui ricavi di Nvidia, sebbene la domanda generale sia stata talmente elevata da poter sopperire.

Alcuni investitori però, in via cautelativa, hanno preferito coprirsi con le opzioni o prendere profitto dopo il lungo rally che ha più che triplicato il valore delle azioni da inizio 2023. “I grandi movimenti hanno lasciato alcuni preoccupati per le valutazioni e timorosi di aggiungere nuove posizioni, ma allo stesso tempo si teme di perdere l’occasione in caso di un’altra sfuriata al rialzo”, ha affermato Christopher Jacobson, strategist di Susquehanna. “Molti si rivolgono a call al rialzo come alternativa a rischio limitato”, ha aggiunto.

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *