Azioni Vietnam: 3 motivi per cui son comprare ora - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Azioni Vietnam: 3 motivi per cui son comprare ora

Investimenti: ecco perché è il momento di comprare le azioni del Vietnam

Fare investimenti redditizi senza assumersi rischi notevoli non è facile in questo periodo storico. Per questo occorre effettuare una ricerca e una selezione molto più accurate rispetto a qualche tempo fa. Quando il mercato era in costante trend rialzista sostenuto dal denaro a fiumi delle Banche centrali e in particolare dalla Federal Reserve, bastava puntare su alcuni indici per avere performance a 2 cifre. Oggi sono molti i venti contrari, a partire dal fatto che proprio gli istituti monetari hanno invertito la loro politica dei soldi facili e hanno come obiettivo principale il contenimento di un’inflazione che rischia di strangolare l’economia.

La tensione generale che si respira nei mercati ha sempre come sfondo la guerra Russia-Ucraina, che purtroppo ha tutte le caratteristiche per procrastinarsi per lungo tempo. L’aumento dei prezzi delle materie prime che ne consegue comporta che i vari Paesi si trovano stretti in una morsa letale tra inflazione e calo della crescita, il che si riflette poi nelle quotazioni azionarie.

 

Azioni: 3 motivi per puntare sul Vietnam

Un’idea interessante nella pianificazione dei propri investimenti potrebbe essere quella avanzata da Dragon Capital, società d’investimento che ha in gestione 7 miliardi di dollari di assets ed è specializzata sul Vietnam. Secondo l’azienda, le valutazioni azionarie del Paese asiatico sono basse in questo momento e prevedono una crescita degli utili per azioni del 20% quest’anno.

Le ragioni per puntare sul Vietnam in generale sono diverse, per il gestore. Innanzitutto vi è lo slancio dell’economia del Sud-Est asiatico, che negli ultimi anni ha registrato la crescita più alta del PIL. Specialmente l’economia vietnamita non ha vissuto alcuna contrazione, nonostante la pandemia globale, e questa è una nota di merito estremamente importante.

In secondo luogo la stabilità politica e la crescita della classe media del Paese costituiscono una base per un aumento del PIL dal 6% al 7% e in questo momento si è sulla buona strada per raggiungere l’obiettivo. Infine c’è il discorso inflazione. Mentre molti Paesi a livello mondiale sono lacerati dalla crescita sostenuta dei prezzi, in Vietnam ciò non avviene. Nei primi 4 mesi dell’anno l’inflazione vietnamita è stata appena del 2,6% e Dragon Capital vede per il 2022 la cifra aggirarsi tra il 4% e il 5%. Molto distante dal costo della vita di Stati Uniti, Gran Bretagna ed Europa che spazia tra l’8% e il 9%.

 

Azioni Vietnam: ecco cosa comprare

Quali azioni comprare a questo punto nell’ambito degli investimenti? Dragon Capital ritiene che in particolare sono i settori bancario e retail quelli che sembrano più dotati di maggiore potenzialità. I titoli bancari andrebbero comprati perché oltre il 50% della popolazione vietnamita non è raggiunto dai servizi degli istituti di credito e quindi vi è molto spazio per accaparrarsi clienti da parte delle banche. Quanto ai titoli retail, è stimata una forte ripresa della domanda dopo il periodo pandemico, il che significa che gli utili delle aziende potrebbero crescere notevolmente.

 

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *