Banca Akros: disponibili su Cert-X 15 nuovi Equity Premium Autocallable - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Banca Akros: disponibili su Cert-X 15 nuovi Equity Premium Autocallable

La sede di Banca Akros

Banca Akros ha messo in quotazione sul mercato Cert-X di Borsa Italiana quindici nuovi certificati Equity Premium Autocallable su singole azioni, dotati di effetto memoria. In particolare tra i sottostanti si trovano tutte le principali azioni quotate sul FTSE Mib – Intesa Sanpaolo, Unicredit, Eni, Enel, Stellantis, Nexi, STMicroelectronics e Prysmian – a cui si aggiunge il titolo Bayer quotato a Francoforte.

 

Le caratteristiche e il funzionamento dei nuovi certificati emessi da Banca Akros

Con una durata massima di due anni – la scadenza finale è fissata per il 12 dicembre 2024 – la nuova emissione di certificati Equity Premium Autocallable di Banca Akros prevede il pagamento di premi mensili condizionati che vanno dallo 0,75% all’1,6% del valore nominale di 100 euro a seconda dell’ISIN prescelto. Su base annua, pertanto, il rendimento potenziale va dal 9% al 19,2%. Tutti i certificati sono dotati di effetto memoria che prevede il recupero degli eventuali premi non pagati in precedenza alla prima data di osservazione mensile in cui si verifichino le condizioni per il pagamento. Quotata direttamente sul mercato Cert-X di Borsa Italiana, la nuova emissione dispone anche della possibilità di scadere anticipatamente a partire dalla data di osservazione del giugno 2023.

La condizione per il pagamento dei premi mensili è che nelle date di osservazione la quotazione del sottostante sia superiore o pari al Livello barriera, posizionato tra il 50% e il 75% del valore iniziale del sottostante. A partire dalla data di osservazione relativa al mese di giugno 2023, inoltre, il meccanismo autocallable che permette la scadenza anticipata si attiva se la quotazione del sottostante è superiore o pari al valore iniziale dello stesso. In tal caso, oltre al pagamento del premio relativo al mese di riferimento e degli eventuali premi non pagati nei mesi precedenti, il certificato restituisce i 100 euro del valore nominale.

Alla scadenza finale, se non si sono mai verificate le condizioni per una scadenza anticipata, il certificato restituisce il valore nominale di 100 euro più il premio relativo al trimestre e gli eventuali premi rimasti in memoria se il sottostante quota, alla data di osservazione, a un livello superiore o pari alla barriera. In caso contrario l’investitore percepisce un importo commisurato alle performance del sottostante.

 

I punti di forza dell’emissione

I certificati Equity Premium Autocallable sono stati quotati lo scorso 6 dicembre. Da allora il mercato azionario ha perso qualche punto percentuale il che permette a questi prodotti, alle quotazioni del 12 dicembre 2022, ore 10:30, di essere scambiati sollo la pari. Ciò aumenta il rendimento potenziale dei certificati.

Banca Akros ha inoltre scelto di offrire per la maggior parte dei sottostanti (tutti tranne STMicroelectronics, Prysmian e Bayer) due opzioni con Livelli barriera e premi differenti. Questo permette all’investitore di selezionare il certificato in base al grado di avversione al rischio. Per esempio, i certificati su Intesa Sanpaolo sono disponibili con Livello barriera al 50% e premio mensile di 0,75 euro (ISIN IT0005521411) e Livello barriera al 75% e premio di 1,2 euro (ISIN IT0005521700).

Inoltre, nonostante il recupero messo a segno nei mesi di ottobre e novembre, le Borse mostrano ancora un passivo rispetto alle quotazioni di inizio anno. In particolare il FTSE Mib, al quale appartengono la maggioranza dei sottostanti dell’emissione (tutti tranne Bayer), è in ribasso dell’115 circa da inizio anno. Ciò significa che il Livello barriera è collocato, in special modo per gli ISIN più protettivi, a quotazioni molto basse del sottostante. Per esempio, nel caso del certificato su Intesa Sanpaolo con Livello barriera al 50%, quest’ultima è collocata a valori che mancano da oltre dieci anni.

 

La tabella con tutti i certificati quotati da Banca Akros il 6 dicembre 2022
L’emissione di Equity Premium Autocallable di Banca Akros – Fonte: Banca Akros

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *