Banconote da 0 euro: ecco quanto valgono - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Banconote da 0 euro: ecco quanto valgono

Incredibile ma vero: le banconote da 0 euro esistono sul serio, e valgono anche una fortuna. La storia di questi pezzi da collezione è davvero pazzesca e conoscerla fa capire perché spopolano tra esperti di numismatica ed appassionati sempre a caccia di tagli unici. La genesi di questa valuta è apparentemente bizzarra, eppure non è uno scherzo. L’idea è dell’imprenditore francese Richard Faille, già rodato dall’esperienza vincente della Monnaie de Paris: la medaglia ufficiale della Zecca di Parigi, coniata nel 1995 e consegnata ai turisti in visita a musei e monumenti nazionali come ricordo del loro viaggio nei luoghi simbolo della Francia.

 

Le origini delle banconote-souvenir della BCE

Nel 2015 Faille ha lo stesso spunto ma per una banconota: una serie ufficiale autorizzata dalla Banca Centrale Europea, disponibile in tiratura limitata, che diventa un souvenir per chi viene in vacanza in Europa, ma non solo. Il concept della valuta turistica piace alla BCE. I disegni sono quelli di famosi siti turistici (musei, parchi, acquari, castelli e così via) e celebri personaggi della storia, dell’arte, della politica e dello spettacolo, da Leonardo a Karl Marx. Alla fine del 2017 è la città tedesca di Kiel, nel Land di Schleswig-Holstein, ad abbracciare per prima l’iniziativa, commissionando una stampa con il veliero Gorch Fock II su un lato e iconici monumenti europei come la Porta di Brandeburgo, la Tour Eiffel, il Colosseo e la Sagrada Família sull’altro.

Il successo è immediato: la banconota da 0 euro è sistematicamente tra le prime vendite dei siti turistici e oggi è uno dei souvenir più ricercati al mondo, tanto che riuscire ad averne una è davvero difficile. Ogni anno, sempre più attrazioni turistiche vogliono creare le loro banconote. La stampa è affidata a Oberthur Fiduciaire, una delle più importanti stamperie fiduciarie al mondo. Il formato è 135×74 mm su carta di cotone 100% con filigrana e filo di sicurezza. Le tonalità sono iridescenti, con micro-linee, colori visibili sotto luce UV ed effetto tattile. Inoltre, il numero di serie rende unico ogni pezzo. Quella delle 0 euro diventa una tendenza e in Italia la startup bergamasca Zero Souvenir della pittrice, insegnante e ceramista Marinella Canonico fa concorrenza a Euro Souvenir di Faille.

 

Quanti tipi di banconote da 0 euro esistono? Tutte le serie stampate

Ogni serie di banconote da 0 euro è stampata in 5.000 o in 3.000 pezzi. Ne esistono di tantissimi tipi, a seconda della città e della nazione che le richiedono per promuovere siti storici, località turistiche, eventi speciali. È diventata famosa la banconota che celebra la 1000 Miglia, la corsa più bella del mondo: sul recto ci sono l’Isotta Fraschini del conte Aymo Maggi e Bindo Maserati con il Capitolium di Brescia e il Colosseo di Roma sullo sfondo.

In Italia sono state stampate parecchie banconote da 0 euro, da quelle con la Reggia di Caserta e i Trulli di Alberobello alle banconote con Ponte vecchio di Firenze e Civita di Bagnoregio, “la città che muore” in provincia di Viterbo. Le prime sono del 2017 con l’Arena di Verona, il Pantheon di Roma e il Capitolium di Brescia. Il maggior numero di serie (nemmeno a dirlo) appartiene alla Francia. Ad oggi si contano 3.062 serie stampate. Sul portale Billets-Touristiques, consigliato direttamente da Euro Souvenir, è possibile consultare la lista completa di esemplari, effettuare una ricerca per Paese, regione, anno o categoria, fare scambi e vendite con altri collezionisti.

La banconote da 0 euro che omaggia Elvis
King of Rock and Roll: la banconote da 0 euro che omaggia Elvis (foto: Billets-Touristiques)

Dove trovarle, da Amazon ai negozi specializzati

Ogni Paese europeo ha un suo licenziatario

. Dal 2017 le banconote da 0 euro di Euro Souvenir sono state introdotte anche in Italia: il rivenditore ufficiale è Art Billet Souvenir (la società Euro Souvenir Italia di Angelo Fantoni) tramite il portale Zero Euro Souvenir, detentore della licenza esclusiva di distribuzione. Lo shop del sito si chiama Numismatica Euromania ed è l’accesso più diretto e sicuro per acquistarle. Altrimenti ci sono Amazon, eBay e tutte le altre piattaforme di vendita online, ma con il solito rischio di esporsi a fregature e speculazioni se non si possiede una conoscenza approfondita della materia. Per chi vuole tentare l’impresa di comprare le banconote di persona, si possono acquistare nei siti turistici ufficiali, ai distributori automatici posti negli store per visitatori e nei book shop di musei e monumenti.

 

Il valore effettivo e prezzo di vendita

In origine il costo di queste banconote era di 2,50 euro l’una, poi il prezzo di vendita è salito a 4,50 e a 9,90 euro, mentre il valore effettivo dipende dalla valutazione nel mercato dei collezionisti. Ci sono alcuni esemplari che raggiungono cifre molto elevate. Sono alquanto ambite le banconote con:

  • Bud Spencer e Terence Hill
  • Elvis Presley
  • Freddie Mercury
  • la Regina Elisabetta II
  • la Principessa Diana Spencer
  • John F. Kennedy
  • la Nazionale italiana di calcio vincitrice di Euro 2020.

 

Le banconote da 0 euro sono valide?

Ovviamente la risposta è no: sebbene siano banconote vere e proprie, autorizzate dalla BCE ed identiche in tutto e per tutto agli euro reali con tanto di dispositivi di sicurezza quali filigrana, ologrammi e carta dalla particolare sonorità e consistenza, questi esemplari da 0 euro non hanno corso legale. La loro validità è tutta nel mercato dei collezionisti, considerando che spesso e volentieri vanno esaurite a poche settimane dalla loro emissione. Il valore di alcune serie, stando a quanto ritengono numerosi esperti, potrebbe presto superare i 100.000 euro.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *