Berkshire Hathaway: domani l'assemblea, ecco le domande per Warren Buffett - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Berkshire Hathaway: domani l’assemblea, ecco le domande per Warren Buffett

Berkshire Hathaway: domani l'assemblea, ecco le domande per Warren Buffett

Domani sarà un giorno speciale per Berkshire Hathaway: si terrà il consueto incontro annuale con gli azionisti, presieduto per la 59esima volta da Warren Buffett. Ogni anno gli investitori si spostano in massa a Omaha per ascoltare ciò che ha da dire il leggendario investitore, ormai giunto quasi a 93 primavere. Al suo fianco, lo storico socio in affari, il 99enne Charlie Munger, per rispondere a cinque ore di domande da parte del pubblico in sala.

 

Assemblea Berkshire Hathaway: ecco cosa verrà chiesto a Warren Buffett

Gli azionisti stanno fremendo per conoscere molti aspetti e curiosità che riguardano gli investimenti, la società e non solo. Uno dei temi più ricorrenti riguarda la successione di Warren Buffett alla guida dell’azienda. Se ne parla ormai da tanto tempo, ma l’oracolo di Omaha non ha intenzione di mollare. Berkshire Hathaway ha un piano di successione da almeno 17 anni, da quando Buffett disse che il Consiglio di Amministrazione lo avrebbe “messo alla porta se il suo decadimento lo avesse richiesto”. Il piano prevedeva il ruolo di presidente non esecutivo da parte del figlio maggiore Howard, più che altro per preservare la cultura trasmessa dal padre. Mentre, Todd Combs e Ted Weschler, che sovrintendono parte del portafoglio di investimenti di Buffett, avrebbero rilevato tutto. Oggi si parla del vicepresidente Greg Abel come amministratore delegato per prendere il posto di Buffett.

Non potranno certamente mancare le domande sulla situazione recente delle banche statunitensi e delle ripercussioni sugli investimenti di Berkshire. Il conglomerato finanziario al 31 dicembre aveva in portafoglio azioni di Bank of America, American Express e Bank of New York Mellon. Collegate alle domande sulle banche vi sono quelle sulla Federal Reserve e sulla decisione di mettere in pausa il rialzo dei tassi d’interesse in ottica del rallentamento dell’inflazione e dell’arrivo probabile di una recessione.

Gli investitori chiederanno conto riguardo gli enormi investimenti della società in Apple e Occidental Petroleum, oltre quelli in Activision Blizzard, alla luce delle problematiche rilevate dalle autorità di regolamentazione, che si sono messe di traverso sull’esecuzione dell’acquisizione di Microsoft da 75 miliardi di dollari.

Un punto molto caldo riguarda il cambiamento climatico, su cui CalPERS, il più grande fondo pensione pubblico degli Stati Uniti, sta incalzando la società da diverso tempo. Il fondo per il terzo anno consecutivo presenterà all’assemblea generale la richiesta affinché Berkshire riferisca su come affronta il problema. “CalPERS vede il rischio climatico come un rischio per il nostro portafoglio a lungo termine”, ha affermato Drew Hambly, direttore degli investimenti di CalPERS e capo della corporate governance nel settore azionario. Contestualmente, vi è stata una proposta da parte del tesoriere dello Stato dell’Illinois Michael Frerichs, che chiede al CdA di Berkshire di rivelare come la società governa i rischi climatici. “Crediamo nell’impegno e nel dialogo costruttivi, che si tratti di Warren Buffett o di un’altra azienda. Per la natura di chi è, molti investitori seguirebbero il suo esempio. Ci piacerebbe vederlo guidare”, ha affermato Frerichs.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *