BlackRock convertirà un suo indice in un fondo ESG - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

BlackRock convertirà un suo indice in un fondo ESG

ETF & Fondi: BlackRock convertirà un suo indice in un fondo ESG

BlackRock accoglie la richiesta di molti investitori e decide di fare un’operazione particolare in ottica green. Il più grande gestore patrimoniale del mondo farà domanda di convertire il fondo obbligazionario iShare da 1,4 miliardi di euro in un indice ESG. Nell’Assemblea Straordinaria degli azionisti fissata per il 25 di marzo, verrà messa all’ordine del giorno l’approvazione della modifica che porti alla trasformazione del Bloomberg MSCI Euro Corporate Index ex Financial Sustainable SRI.

L’ETF diventerebbe un indice sostenibile a metà maggio, se sarà approvato dagli azionisti. Il fondo quindi verrebbe classificato come articolo 8 ai sensi della Sustainable Finance Disclosure Regulation. Tale regolamento raggruppa i fondi in 3 categorie: i dark green articolo 9, che si concentrano essenzialmente sulle attività sostenibili; i light green articolo 8, che promuovono obiettivi ESG e tengono in considerazione caratteristiche di sostenibilità, sebbene ciò non sia lo scopo principale; i grey articolo 6 che non prestano alcuna attenzione ad aspetti relativi alla sostenibilità.

 

Fondi ESG: cosa cambia per gli investitori di BlackRock

I fondi d’investimento quindi continuano a manifestare una certa attenzione ai temi che riguardano il cambiamento climatico, armonizzandosi sempre più con quelli che sono gli obiettivi che i Paesi a livello globale vogliono raggiungere, dagli accordi di Parigi al COP26 di Glasgow. E notizia delle ultime ore è che la Standard Bank Group Ltd., il più grande prestatore africano per asset, prevede di raccogliere entro il 2026 fino a 300 miliardi di rand, pari a 20 miliardi di dollari, per aiutare a finanziare progetti di energia rinnovabile. La banca con sede a Johannesburg si è impegnata a raggiungere un obiettivo di emissioni nette di carbonio zero nelle proprie operazioni entro il 2040 e dal suo portafoglio di emissioni finanziate entro il 2050.

Tale sensibilizzazione arriva in un momento critico, in cui soprattutto l’Europa sta vivendo una pesante crisi energetica, esacerbata dalla guerra Russia-Ucraina. Gli investitori, soprattutto a livello istituzionale, hanno maggiormente preso coscienza di quanto in ambito finanziario si possa fare molto per affrontare meglio il grave problema del riscaldamento globale, ma anche in merito ad aspetti più di social e governance. E su questo, il terribile conflitto che sta avvenendo nell’Est Europa contribuisce a rimuovere le coscienze.

Proprio in risposta alla crescente domanda degli investitori, BlackRock ha scelto di prendere posizione e di far evolvere il comparto d’investimento esistente vestendolo di caratteristiche ESG. Come la stessa società ha precisato, l’esposizione al mercato rimarrà intatta, ma laddove è possibile andranno apportati miglioramenti nel portafoglio per tener conto degli aspetti ambientali, sociali e di governance, nell’interesse prioritario degli investitori. BlackRock ha precisato anche che tutto questo non comporterà un cambiamento alle commissioni dell’ETF, che si attestano allo 0,2%.

Non è la prima volta che il fondo che gestisce oltre 10.000 miliardi di dollari apporta modifiche ai suoi benchmark. E altri gestori del calibro di DWS e BNP Paribas Asset Management hanno fatto lo stesso. Tuttavia, alcuni investitori e analisti nutrono dubbi su tali cambiamenti, soprattutto in rapporto al fatto che intendano incorporare veramente fattori ESG. Secondo certi esperti il rischio è che finiscano per generare una perdita di fiducia da parte degli investitori.

 

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *