Bonus bici e monopattino: cos’è e come funziona - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Bonus bici e monopattino: cos’è e come funziona

Bonus bici e monopattino: cos’è e come funziona

Con il provvedimento n.176217 del 23 maggio 2022, l’Agenzia delle Entrate ha dato conferma del credito d’imposta del 100% per i beneficiari del bonus bici e monopattino elettrico, stabilito dall’articolo 34 del Decreto Rilancio del 2020. E arriva dopo dieci giorni dalla scadenza della finestra temporale per poter presentare domanda. La misura rappresenta da un lato una boccata d’ossigeno per le persone che sostengono spese elevate a causa dell’inflazione, dall’altro un modo per limitare l’utilizzo di automobili favorendo quello di mezzi ecologicamente più sostenibili. Lo Stato ha messo a disposizione 5 milioni di euro di risorse, sufficiente a coprire l’esborso. 

 

Bonus bici e monopattini: in cosa consiste

Il bonus bici e monopattini consiste in un credito d’imposta fino a un importo massimo di 750 euro per i contribuenti che hanno scelto di rottamare un veicolo M1 per adoperare mezzi sostenibili come appunto biciclette e monopattini. La misura è retroattiva perché è stato possibile richiedere il premio per acquisti che andavano dal 1° agosto al 31 dicembre del 2020. Fino al provvedimento dell’Agenzia delle Entrate si temeva che ci potesse essere una riduzione, ma in realtà è stato reso noto che la copertura è sufficiente. L’Amministrazione Finanziaria ha chiarito: “L’ammontare complessivo dei crediti d’imposta risultanti dalle istanze validamente presentate, tenuto conto delle spese agevolabili ivi indicate, è inferiore al suddetto limite di spesa di 5 milioni di euro”.

 

Bonus bici e monopattino: come usufruirne

Per poter sfruttare il credito d’imposta riconosciuto dallo Stato, è necessario riportarlo nella dichiarazione dei redditi a riduzione dell’IRPEF dovuta. Il bonus non potrà essere impiegato oltre la scadenza del periodo d’imposta 2022. Solo nel caso in cui non venga utilizzato in tutto o in parte nella dichiarazione dei redditi di quest’anno, il credito residuo potrà essere riportato in quella dell’anno successivo.

 

Bonus bici e monopattino: la presentazione della domanda

La richiesta del bonus bici e monopattino poteva essere fatta dal 13 aprile al 13 maggio 2022. Nello stesso periodo si poteva anche inviare una nuova istanza che sostituiva quella già inviata oppure presentarne una per la rinuncia al credito d’imposta precedentemente comunicato. L’inoltro della domanda doveva essere fatto esclusivamente per via telematica direttamente dal contribuente con accesso tramite SPID oppure per mezzo di un intermediario abilitato alla trasmissione telematica con Entratel o Fisconline.

 

Bonus bici: l’iniziativa del Comune di Bologna

Un’iniziativa importante è stata fatta dal Comune di Bologna, che il 4 agosto ha aggiornato la scheda degli incentivi inserendo il bonus bici per coloro che vivono o lavorano nella città. Al riguardo sono state date tutte le indicazioni su chi e come presentare la domanda, nonché i requisiti da osservare. Tutte le persone che rientrano nella casistica possono beneficiare di un contributo di 500 euro se vogliono acquistare una bici a pedalata assistita, oppure di un bonus da 1.000 euro per una cargo bike. Il Comune ha messo a disposizione 5 milioni di euro e l’iniziativa si inquadra nel disegno dell’Amministrazione di fornire soluzioni green alla mobilità.

 

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *