Bonus patente under 35: cos'è, come funziona e come ottenerlo
Cerca
Close this search box.

Bonus patente under 35: cos’è, come funziona e come ottenerlo

Bonus patente under 35: cos'è, come funziona e come ottenerlo

L’articolo 10 del Decreto Milleproroghe del Governo Draghi ha introdotto il bonus patente 2022 destinato a chi non ha ancora compiuto il 35esimo anno di età e vorrebbe fare l’autotrasportatore di professione. Il provvedimento non diverge molto da quanto era stato previsto lo scorso anno, salvo alcune importanti differenze riguardo gli importi e le scadenze. L’ideatore del voucher è stato il Viceministro delle Infrastrutture, Alessandro Morelli, che ha affermato come nei prossimi 5 anni saranno stanziati dal Governo 25,3 milioni di euro con lo scopo di formare almeno 10 mila giovani conducenti di mezzi pesanti. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla nuova misura.

 

Bonus patente: cos’è e come funziona

Il bonus patente è un contributo che viene erogato ai giovani maggiorenni under 35 che vogliono ottenere la patente di guida di mezzi pesanti, denominata CQC, per lavorare nel settore degli autotrasporti. Il sostegno statale consiste in un rimborso dell’80% della spesa sostenuta per la patente e l’abilitazione alla guida professionale, fino a un massimo di 2.500 euro. È possibile utilizzare tale bonus per le patenti conseguite dal 1° luglio 2022 fino al 31 dicembre 2026. L’anno scorso l’importo ottenuto invece arrivava fino al 50% della spesa con un tetto di 1.000 euro e non poteva essere usato dopo il 30 giugno 2022. Il voucher potrà essere richiesto solo una volta, non entra nella base imponibile ai fini della dichiarazione dei redditi e nemmeno per il calcolo dell’ISEE.

 

Cos’è la patente CQC

La Carta di Qualificazione del Conducente, abbreviata in CQC, è una patente che si consegue per essere abilitati a condurre mezzi pesanti e di peso superiore alle 3,5 tonnellate, adibiti al trasporto di merci e di persone. La CQC può essere di 2 tipologie: merci e persone. La prima prevede un corso di 140 ore, che sale a 280 ore se si ha una maggiore età ma inferiore ai 21 anni e si ambisce alla patente C; scende a 22 ore e mezzo se si hanno oltre 21 anni e si è in possesso della CQC persone. Quest’ultima richiede obbligatoriamente un’età di 21 anni e ha un corso di 140 ore, che scende a 22 ore e mezzo se si ha la CQC merci; invece aumenta a 280 ore per chi ha tra 21 e 23 anni e desidera la patente D senza limitazioni. La patente CQC ha un costo che va dai 2.000 ai 5.000 euro, in funzione della durata del corso, della categoria di patente e dell’età.

 

Cosa fare per ottenere il bonus patente

Per richiedere il contributo è necessario presentare una domanda in via telematica su una nuova piattaforma messa a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture. Ancora non è stata attivata la procedura, perché bisogna attendere la pubblicazione del Decreto attuativo del Ministro delle Infrastrutture, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze. Presumibilmente tale decreto sarà emanato nei prossimi mesi.

 

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *