Borse europee, inversione negativa con i dazi di Trump
Cerca
Close this search box.

BORSE UE, INVERSIONE NEGATIVA CON I DAZI DI TRUMP

piazza affari

Ripristinate le tariffe su Brasile e Argentina, colpevoli di aver svalutato le loro valute. Dopo un avvio positivo, le borse europee virano in rosso

 

Trump twitta. E le borse europee crollano. Stamattina il presidente americano ha dichiarato che ripristinerà immediatamente le tariffe sulle importazioni statunitensi di acciaio e alluminio da Brasile e Argentina, “colpevoli” di aver svalutato in modo massiccio le loro valute. Non è finita. Perché Trump ha anche sollecitato la Federal Reserve a impedire ai paesi di ottenere un vantaggio economico svalutando le  loro valute. L’ennesima freccia diretta a Jay Powell, in buona sostanza, colpevole di mantenere il dollaro troppo forte. 

E così il presidente americano ha spinto al ribasso i mercati che avevano avviato le contrattazioni in territorio positivo. Complice la chiusura di Tokyo superiore all’1% e i dati macro sostanzialmente superiori alle attese in Europa inerenti al Pmi manifatturiero, aspettando quelli dagli Stati Uniti che, assieme a Wall Street, potrebbero aiutre a invertire nuovamente la tendenza dei mercati Ue. Trova il rimbalzo il petrolio, di nuovo sopra i 56 dollari dollari al barile, oro ancora “ostaggio” dei 1.450 dollari l’oncia. .

 

EQUITY

Dax 13.215 (-0,17%)
Sopra le attese l‘indice dei direttori degli acquisti del settore manifatturiero: 44,1 il punteggio di novembre a dispetto del 43,8 atteso, stesso valore per il mese precedente. A 13.290 aggiorna i massimi dal 19 novembre scorso, permane la lateralità avviata circa un mese fa.

 

   
Grafico Dax by TradingView

 

Ftse Mib 23.057 (-0,87%)
Meglio delle aspettative ma inferiore a ottobre il Pmi manifatturiero: 47,6 a novembre contro il 47,5 del consensus e il 47,7 di ottobre. Piazza Affari è l’indice che soffre maggiormente l’uscita di Donald Trump, complici le prime avvisaglie forti di incertezza legata al governo, tra meccanismo salva stati e mal di pancia all’interno della maggioranza. Ad appesantire ulteriormente la seduta il -8% di Juventus nel giorno della ricapitalizzazione.

Cac 40 5.882 (-0,38%)
Unica a mantenersi sopra quota 50 per l’indice dei direttori degli acquisti del settore manifatturiero, e quindi in espansione, l’economia francese aggiorna a 51,7 il punteggio di novembre, ai massimi degli ultimi 10 mesi.

Ibex 9.274 (-0,83%)

Con Milano, quella spagnola è la piazza più in difficoltà tra le borse europee. Anche per Madrid superiori alle attese i dati sul Pmi manifetturiero ma al di sotto di quota 50, a 47,5 punti (consensus 46,7, dato di ottobre: 46,8).

 

VALUTE

Nei valori della vigilia, l’Euro Dollaro non subisce sostanziali modifiche nonostante i buoni dati macro anche per l’Eurozona (Pmi manifatturiero a 46,9, superiore alle previsioni degli analisti pari a 46,6). Anche la Sterlina è in perdita, seppur leggermente, alla vigilia della visita di Donald Trump a Londra per il vertice del 70esimo anniversario della Nato.

Euro Dollaro 1,1024 (+0,08%). Euro Sterlina 0,8521 (+0,12%). Euro Franco Svizzero 1,0995 (-0,21%)


Grafico Euro Dollaro by TradingView

 

MATERIE PRIME

Rimbalzo del petrolio dopo il tonfo della vigilia, con il prezzo del greggio ripiombato sotto i 55 dollari al barile con l’andamento delle borse europee. Wti di nuovo affacciato sopra i 56 $ (+1,65%). L’oro non riesce a schiodarsi da sotto la soglia dei 1.460 dollari l’oncia. Ancora vendite sul rame, che ha perso oltre il 2% nelle ultime quattro sedute: il metallo rosso ora è scambiato a 2,63 dollari per libbra, in perdita dello 0,48%.


Grafico Wti by TradingView

 

TASSI D’INTERESSE

Continua a salire il rendimento dei Btp decennali italiani, al giro di boa sopra l’1,34% mentre il Bund risale sopra la soglia del -0,3%, ai massimi dagli ultimi 20 giorni. Risale anche lo spread: 160 punti base, mai così alto negli ultimi 15 giorni.


Grafico Bund by TradingView

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *