Nespresso: nel 2023 arrivano le capsule compostabili - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Nespresso: nel 2023 arrivano le capsule compostabili

Una tazza di caffè Nespresso ottenuta dalle nuove cialde compostabili

L’amore per il caffè può andare mano nella mano con la salvaguardia dell’ambiente, anche quando parliamo di bevande prodotte con le cialde. Se fino a poco tempo fa usare la macchinetta produceva rifiuti non riciclabili, oggi i produttori sono sempre più attenti alla domanda dei consumatori sulla possibilità di utilizzare capsule compostabili.

Dopo 3 anni di ricerca e sviluppo, Nespresso è pronta a lanciare sul mercato una gamma di cialde adatte al compostaggio domestico: capsule che, dopo l’utilizzo, possono essere gettate nell’umido o nel bidone pubblico dei rifiuti organici. Il nuovo prodotto verrà realizzato nello stabilimento di Orbe, nel Canton Vaud, con la collaborazione di partner tra cui Huhtamaki, fornitore internazionale di soluzioni di imballaggio sostenibili. Charles Héaulmé, il CEO dell’azienda, ha spiegato che le nuove capsule sono prodotte grazie a una polpa di carta ottenuta da fibra di legno, un materiale naturale rinnovabile che viene compresso fino a formare la cialda mediante una tecnologia proprietaria, che protegge il caffè all’ossidazione grazie a una pellicola in bipolimero biodegradabile.

 

Schema che mostra il compostaggio delle nuove capsule Nespresso di carta
Il compostaggio delle nuove capsule Nespresso di carta

 

Per il momento, le capsule compostabili funzioneranno soltanto con il sistema Nespresso Original, ma il CEO di Nespresso, Guillaume Le Cunff, ha anticipato che verranno rese disponibili anche per i sistemi Vertuo e Nespresso Professional dopo un iniziale periodo di test su mercati selezionati. La nuova gamma, infatti, all’inizio sarà acquistabile solo in Svizzera e in Francia, dove si stima che il 45% dei consumatori pratichi il compostaggio domestico di uno o più tipi di rifiuti organici. Entro il 2024, Nespresso prevede di lanciare le sue nuove capsule compostabili anche in altri paesi Europei. Nel frattempo, il prodotto ha già ricevuto la certificazione per il compostaggio da parte dell’ente nazionale TÜV Austria.

 

Le capsule compostabili Nespresso al centro di nuove iniziative di sensibilizzazione

Le nuove capsule compostabili non sono l’unica iniziativa di Nespresso nel campo della sensibilizzazione per i problemi ambientali. In Francia, l’azienda ha dato vista alla UAC (Union des Acteurs du Compostable), gruppo che riunisce società private, enti pubblici, ONG e operatori del riciclo per sostenere soluzioni che aiutino i produttori di rifiuti organici a migliorare le loro attività riguardanti la raccolta differenziata e, nello stesso tempo, sensibilizzino i consumatori sul compostaggio.

 

Guillaume Le Cunff mostra una delle nuove capsule compostabili Nespresso
Il CEO di Nespresso, Guillaume Le Cunff, con le nuove capsule compostabili di carta

 

Nel 2013 Nespresso aveva già lanciato, in collaborazione con la ONG Rainforest Alliance, il Programma AAA Sustainable Quality, che si propone come obiettivo il migliorare resa e qualità dei raccolti, oltre che le condizioni di vita delle comunità di coltivatori di caffè. Di recente, come parte di questo programma, l’azienda ha creato quattro nuove miscele, di cui una biologica, che si combinano perfettamente con le sue nuove capsule compostabili.

 

Cosa ne sarà delle capsule in alluminio?

Per il momento il gruppo Nespresso non intende “mandare in pensione” le sue attuali capsule in alluminio. Anche esse, difatti, rispettano i criteri di sostenibilità perseguite dall’azienda all’interno delle sue politiche ESG. L’alluminio è infinitamente riciclabile e le capsule attualmente prodotte contengono l’80% di materiale riciclato, molto del quale reperito presso oltre i 100 mila punti di raccolta ufficiali che Nespresso ha messo a disposizione in 70 paesi.

 

Schema con il punteggio BCorp di Nespresso
Il punteggio assegnato a Nespresso da BCorp

Quella delle capsule compostabili è quindi la concretizzazione della promessa di Guillaume Le Cunff di “fare sempre meglio” nel campo della sostenibilità fatta all’inizio dell’anno, quando Nespresso ha ricevuto l’ambita certificazione B Corp, riservata alle imprese che soddisfano elevati standard di responsabilità sociale, ambientale e di trasparenza:

 

“Tutto questo rafforza la dedizione a realizzare la nostra visione che ogni tazza di caffè Nespresso ha un impatto positivo sul mondo”.

 

In ultima analisi, sarà interessante vedere se e come il gruppo Nestlé (di cui Nespresso fa parte) farà uso anche in altri ambiti della nuova tecnologia per le capsule compostabili, e in che modo questo influenzerà il titolo, quotato alla Borsa di Zurigo.

AUTORE

Picture of Stefania Venturetti

Stefania Venturetti

Stefania Venturetti è una Content Manager e SEO Specialist che si interessa anche del mondo dei social media. Ha lavorato come coordinatore editoriale per diversi portali d'intrattenimento legati a FOX Italia e in seguito ha partecipato allo sviluppo di NoSpoiler, sito dedicato a cinema e serie TV di cui curava anche il piano editoriale. Attualmente lavora per ELP SA , contribuendo allo sviluppo e al miglioramento del suo network di siti, tra cui Borsa&Finanza, attraverso attività che vanno dalla SEO alla content creation.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *