Cathie Wood: azioni tecnologiche sono sottovalutate - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Cathie Wood: azioni tecnologiche sono sottovalutate

Investimenti: per Cathie Wood le azioni tecnologiche sono sottovalutate

Cathie Wood continua a difendere a spada tratta il suo portafoglio tecnologico costruito negli anni con ammirevole dedizione. Il gestore di ARK Investment Management ha affermato in un’intervista alla CNBC che le azioni tech sono sottovalutate in questo momento rispetto al loro potenziale e che i tassi d’interesse e l’inflazione non costituiscono rischi. Inoltre ribadisce un orizzonte temporale di 5 anni per vedere gli asset su cui ha puntato tornare a splendere, segnalando solo il pericolo che gli investitori possano considerare le perdite momentanee come perdite permanenti.

Queste dichiarazioni arrivano dopo che la 65enne californiana ha incrementato nelle ultime settimane gli investimenti su titoli come Roblox, Block e Robinhood per 400 milioni di dollari, sfruttando i prezzi più bassi per via dei crolli recenti. I fondi ARKK hanno vissuto un 2020 strepitoso, con l’ETF di punta, l’ARK Innovation, che ha realizzato una performance del 157%. La sbornia per le azioni legate alla crescita si è però esaurita nel 2021 e in questo inizio del 2022, facendo sì che il fondo perdesse il 56% dal picco del 16 febbraio dello scorso anno.

Nel frattempo sono accorsi gli investitori contrarian alle strategie d’investimento di Cathie Wood, tra i quali spicca la figura di Matthew Tuttle, fondatore di un ETF che si posiziona short sui fondi ARKK. Non sono diminuiti però i sostenitori della regina del tech, dal momento che i flussi verso i suoi fondi sono aumentati in maniera considerevole nelle ultime settimane, nonostante le difficoltà che stanno affrontando le azioni del settore per via delle prospettive di aumento dei tassi d’interesse da parte della Federal Reserve a partire già dal mese di marzo.

 

 

Cathie Wood: Roblox e Roku grosse opportunità, Twitter non più

Due delle puntate più suggestive di Cathie Wood riguardano le azioni Roblox e Roku. La stock picker di Wall Street ha detto che la prima rappresenta uno dei modi migliori per affacciarsi nel metaverso. Molte società stanno investendo fior di miliardi per costruire il magico mondo virtuale che alcuni definiscono la terza generazione di Internet. Il valore complessivo che avrà il mercato è difficile da stabilire, però vi sono analisti come Morgan Stanley che pensano che il giro di affari potrà essere di 8.000 miliardi di dollari entro la fine del decennio. Ad ogni modo sono in tanti che cercando di partecipare per prendersi la loro porzione di una torta molto ricca sotto varie sfaccettature.

Il settore del gaming in questo potrebbe essere assoluto protagonista, perché ha già sviluppato una tecnologia che è al passo con quella che verrà utilizzata nel metaverso. Roblox è una di quelle aziende già inserite a pieno titolo e questa per Cathie Wood potrebbe essere un’occasione per comprare le azioni in Borsa. Ancor più che le quotazioni si trovano a 54,49 dollari, ben al di sotto del suo prezzo di apertura a 71,63 dollari del debutto a Wall Street a marzo dello scorso anno e lontanissimo dal picco di 141,60 dollari di novembre.

Quanto a Roku, a giudizio dell’investitrice americana l’azienda sarà un inserzionista di grande rilievo, con alcuni dollari pubblicitari che migreranno dalla piattaforma Facebook verso quella di Roku. La società di lettori multimediali digitali sta vivendo tuttavia un pessimo momento in Borsa, con il titolo che dal picco di luglio 2021 a 490,76 dollari si è letteralmente disintegrato per via di 7 mesi consecutivi di vendite che lo hanno portato a una quotazione di 144,71 dollari, come da ultima chiusura di Wall Street.

La trimestrale pubblicata ieri a mercati chiusi è stata disastrosa e nel pre-market odierno il titolo sta naufragando con un crollo del 25%. Il 2020 era stato da favola, grazie a una crescita del 147%, in un anno in cui gli investitori si sono riversati in massa sui titoli tecnologici per effetto della pandemia.

Cathie Wood si è disaffezionata invece a Twitter, in quanto sostiene che il titolo non fa parte di quei nomi su cui vi è una grande convinzione durante i draftdown delle quotazioni. Inoltre, aggiunge Wood, la fiducia verso il social è venuta meno allorché sono emersi alcuni problemi relativi alla censura e alle controversie.

 

AUTORE

Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *