Cina e Giappone insieme nella nuova emissione di SocGen - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Cina e Giappone insieme nella nuova emissione di SocGen

Nell'immagine, una lente d'ingrandimento e una barchetta di carta sono poggiate su una mappa in corrispondenza delle coste di Cina e Giappone

Société Générale punta la rotta sulle opportunità offerte dai mercati azionari di Cina e Giappone, selezionando per la prima volta singole società su cui investire con i certificati benchmark. L’emissione, composta da 9 prodotti, ha come sottostanti quattro azioni cinesi quotate sulla Borsa di Hong Kong: BYD, Lenovo, Tencent e Xiaomi e quattro azioni giapponesi: Nintendo, Softbank, Sony e Toyota.

Inoltre, è presente nel lancio un certificato che offre una diversificazione più elevata in quanto replica linearmente, al lordo di imposte, costi e oneri, l’andamento dell’indice SG Japan Quality Income.

“La quotazione sul mercato SeDeX di Borsa Italiana di questi nuovi certificati Benchmark conferma la volontà di Société Générale di ampliare la gamma di sottostanti ai quali gli investitori italiani possono accedere in modo facile ed efficace” ha commentato Costanza Mannocchi, head of Exchange Traded Products di SocGen in Italia.

 

Le caratteristiche dell’emissione di SocGen

I certificati benchmark emessi da Société Générale su azioni quotate in Cina e Giappone sono degli open end, ossia non hanno una scadenza ma possono essere negoziati sul mercato SeDeX di Borsa Italiana, dove sono quotati. I titoli scelti come sottostanti appartengono a grandi società presenti sui mercati internazionali, si tratta di società selezionate per la loro solidità, non facilmente raggiungibili per l’investimento da parte del retail europeo. Appartengono tutte a settori coinvolti nella transizione digitale e in particolare in quella determinata dall’intelligenza artificiale. I singoli ISIN disponibili sono i seguenti:

 

  • DE000SU9VQK5 su Nintendo
  • DE000SU9VQL3 su Softbank
  • DE000SU9VQM1 su Sony
  • DE000SU9VQN9 su Toyota
  • DE000SU9VPL5 su BYD
  • DE000SU9VPM3 su Lenovo
  • DE000SU9VPN1 su Tencent
  • DE000SU9VPP6 su Xiaomi
  • DE000SU7PBA4 su SG Japan Quality Income Index

 

Tutti i certificati sono definiti in euro mentre i sottostanti sono in yen o in dollari di Hong Kong. L’investitore, pertanto, deve prestare attenzione al rischio valutario.

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *