Coronavirus, Pil italiano a rischio taglio. Fmi: stime immutate

CORONAVIRUS, PIL ITALIANO A RISCHIO TAGLIO. FMI, STIME IMMUTATE

coronavirus

Il ministro dell’Economia Gualtieri: l’impatto del coronavirus potrebbe portare a una revisione al ribasso della crescita. Fmi: previsioni immutate ma il rallentamento della Cina può ricadere su altri paesi

 

Anche il Pil italiano è a rischio ribasso. Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha lanciato l’allarme questa mattina. “Dipenderà dal coronavirus e dall’impatto che avrà sull’Europa, oltre che alla nostra economia”. Il prodotto interno lordo per il 2020 in Italia, attualmente, dovrebbe crescere dello 0,6%, ma nella stesura del Def potrebbe esserci una revisione al ribasso. Sempre secondo Gualtieri, se al contrario l’impatto sarà limitato, e il governo saprà attuare le politiche di rilancio, lo 0,6% sarà invece raggiungibile, se non superiore.

 


Grafico Pil Italiano a gennaio su base annuale by TradingEconomics

Fmi: Italia +0,5% nel 2020, +0,7% nel 2021

Intanto, il Fondo Monetario Internazionale non ha modificato le stime della crescita dell’economia italiana. Confermate dunque le previsioni pubblicate a gennaio, durante il World Economic Forum di Davos: +0,5% nel 2020, +0,7% nel 2021, confermato dal rapporto che verrà illustrato nel G20 di Ryad il 22 e il 23 febbraio.

Il report sottolinea ancora una volta lo spazio fiscale limitato del nostro paese, causato dall’alto indebitamento. Un maggiore consolidamento fiscale e l’adozione di misure per stimolare la crescita sono i suggerimenti che arrivano dall’Fmi, misure che possono aiutare a dare più sostenibilità del debito.

Secondo il report, l’attività economica globale è attesa rafforzarsi moderatamente nel 2020″, ma che la ripresa è “fragile” e “restano rischi al ribasso, a partire dal’impatto del coronavirus, una “tragedia umana” che sta interrompendo l’attività economica in Cina”, con ricadute probabili in altri paesi.

AUTORE

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.