Costo della vita, ecco le città dove è più alto - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Costo della vita, ecco le città dove è più alto

Nell'immagine, una vista dall'alto del distretto residenziale di Hong Kong

Da Hong Kong ad Abuja ci sono 224 posizioni che classificano il costo della vita nelle principali città del mondo. Hong Kong è la più costosa e si conferma in prima posizione come lo scorso anno, Abuja, capitale della Nigeria, scende di 86 posizioni e si ritrova in fondo alla classifica.

La classifica è quella elaborata ogni anno da Mercer nel “Cost of living city report”, una ricerca che può essere molto utile per fare i conti a chi desideri trasferirsi a vivere in un’altra nazione e in un’altra città, a chi abbia ricevuto una proposta di lavoro o anche ai manager che si trovino a dover calibrare le loro offerte per attirare i migliori talenti.

“Per le imprese è diventato più difficile attrarre e trattenere talenti di alto livello” spiega il report di Mercer, in quanto “la crisi del costo della vita ha avuto un impatto significativo sul talento mobile impiegato dalle organizzazione multinazionali”. Secondo gli esperti di Mercer alcuni dipendenti hanno dovuto rivedere il loro stile di vita e in alcuni casi hanno faticato a soddisfare i bisogni di base.

 

Le 10 città dove il costo della vita è più alto

Rispetto all’analisi del costo della vita 2023, il report di Mercer targato 2024 vede poche variazioni nelle prime dieci città più care. C’è però una new entry importante: Londra. La capitale britannica ha guadagnato 9 posizioni ed è salita all’8° posto in classifica. Tra i beni che hanno subito gli aumenti maggiori di prezzi c’è l’olio di oliva, +48,3%. Londra precede Nassau e Los Angeles, entrambe in salita di una posizione: Ben 4 tra le dieci città più care al mondo sono svizzere: Zurigo, Ginevra, Basilea e Berna.

Tra i fattori che secondo gli analisti di Mercer stanno spingendo al rialzo il costo della vita delle città nelle posizioni più avanzate della classifica, ci sono i mercati immobiliari costosi e il prezzo del trasporto pubblico. Le dieci città più costose al mondo sono:

 

  1. Hong Kong
  2. Singapore
  3. Zurigo
  4. Ginevra
  5. Basilea
  6. Berna
  7. New York
  8. Nassau
  9. Los Angeles
  10. Copenhagen
Nella grafica il costo della vita nelle 10 vitttà più e meno care al mondo
Costo della vita, le dieci città più care e le più convenienti – Fonte: Mercer, Cost of living survey

La top 10 dell’eurozona

Anche se numerose città del Vecchio continente figurano tra le prime dieci della classifica assoluta del costo della vita stilata da Mercer, per trovare la prima metropoli appartenente all’eurozona bisogna arrivare alla 24° posizione dove si classifica Vienna. Parigi è in 29° posizione e scala sei piazze. Seguono in rapida successione Amsterdam e Berlino (30° e 31°) con la capitale olandese che arretra di due posizioni e quella tedesca che avanza di 6. Nel complesso, le prime dieci città dell’eurozona per costo della vita sono:

 

  1. Vienna
  2. Parigi
  3. Amsterdam
  4. Berlino
  5. Francoforte (35°)
  6. Bruxelles (37°)
  7. Monaco (38°)
  8. Helsinki (40°)
  9. Dublino (41°)
  10. L’Aia (44°)

 

Le città italiane in classifica sono Milano, in 57° posizione con un calo di 8 posizioni e Roma in 67° posizione in arretramento di 8 gradini.

 

Costo della vita e qualità della vita

Il costo della vita non è l’unico aspetto da considerare nella scelta di una destinazione lavorativa. Tra i fattori determinanti hanno assunto maggiore importanza considerazioni non economiche come la presenza di infrastrutture efficienti, un ambiente sicuro, una qualità della vita elevata.

Lo studio di Mercer ha individuato 8 città che offrono un connubio di costi bassi ed elevata qualità della vita: Lubiana, Montreal, Varsavia, Zagabria, Budapest, Panama, Santiago, Kuala Lumpur. In molti storceranno il naso al pensare di lavorare in città dal clima rigido come Montreal o al contrario umido come Kuala Lumpur. Inoltre, nessuna di queste città appare realmente come una delle destinazioni preferite per i trasferimenti lavorativi.

D’altronde, le grandi capitali economiche hanno il difetto di avere dei costi elevati, come sottolineano gli estensori della ricerca: “È un fatto inevitabile che una vita di alta qualità sia accompagnata da un costo elevato. Le località che vantano una ricca offerta di servizi e amenità naturalmente richiedono un premio. Inoltre, le città che offrono un’elevata qualità della vita diventano magneti, attirando un crescente afflusso di individui. Questa popolarità mette in moto una reazione a catena”.

Secondo le classificazioni di Mercer, la città con la più elevata qualità della vita è Vienna, seguita da Zurigo e Auckland. Poi Copenhagen, Sydney, Cancouver, Amsterdam. Berlino, Oslo, Canberra, Stoccolma, Singapore, Parigi, Bruxelles, Helsinki e Lisbona. Tutte queste ricevono un giudizio di qualità della vita superiore a 100 con solo quattro città – Auckland, Vancouver, Stoccolma e Lisbona – al di sotto del giudizio 70 quanto a costo della vita. Supera quota 100 anche Montreal, la più conveniente del gruppo.

AUTORE

Picture of Alessandro Piu

Alessandro Piu

Giornalista, scrive di economia, finanza e risparmio dal 2004. Laureato in economia, ha lavorato dapprima per il sito Spystocks.com, poi per i portali del gruppo Brown Editore (finanza.com; finanzaonline.com; borse.it e wallstreetitalia.com). È stato caporedattore del mensile Wall Street Italia. Da giugno 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *