Directa, cambio al vertice: lascia Tedeschi, arriva Busi - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Directa, cambio al vertice: lascia Tedeschi, arriva Busi

Nell'immagine, il nuovo amministratore delegato di Directa SIM, Andrea Busi

Nel giorno in cui ha presentato i risultati di bilancio 2023, Directa SIM ha annunciato anche l’addio del suo amministratore delegato Vincenzo Tedeschi. Al suo posto arriva una figura interna, Andrea Busi (nella foto), attuale direttore finanziario. Giunto al termine del proprio mandato quadriennale Tedeschi ha deciso di avviare nuove iniziative professionali.

“Lascio una Directa rinnovata nella strategia, con una nuova immagine e una rinvigorita offerta di prodotti e servizi, apprezzati da un numero ogni anno maggiore di Clienti. L’augurio è che l’azienda continui nel percorso intrapreso verso nuovi record commerciali, mantenendo la raggiunta solidità patrimoniale e reddituale” ha dichiarato l’a.d. dimissionario in una nota in cui ha ringraziato presidente, vicepresidente, soci e clienti della sim.

Il nuovo amministratore delegato di Directa è una persona cresciuta dentro la sim, come ha rimarcato il presidente Massimo Segre: “Non è uomo che ama stare sotto i riflettori, ma la competenza, l’intelligenza e la dedizione che ha sempre dimostrato garantiscono per lui”.

 

I numeri di Directa: record di utili nel 2023

Directa ha chiuso il 2023 con un utile lordo consolidato a 11,9 milioni di euro, in crescita del 59,7% rispetto al 2022 e con un utile netto a 8,2 milioni di euro (+46,6%). Si tratta di risultati record che hanno superato le attese degli analisti.
Le commissioni nette sono ammontate a 13,7 milioni di euro, in leggera contrazione (-2,1%) rispetto all’anno precedente mentre il margine di interesse è salito del 63,5% attestandosi a 15,7 milioni di euro, beneficiando della forte crescita dei tassi di interesse.

Il patrimonio netto della società ha raggiunto i 37,6 milioni di euro in crescita del 25,7% rispetto a fine 2022, dopo una distribuzione di 2,640 milioni di euro di dividendi nel corso dell’anno.

A crescere è stato anche il numero di conti che hanno sfiorato quota 80.000 per un controvalore complessivo di asset della clientela a 4,7 miliardi di euro, in aumento di 1,2 miliardi rispetto al 2022. La quota di mercato si è invece leggermente ristretta a 5,13% da 5,54%, mentre secondo il report “Tolis” di Borsa Italiana sugli operatori “on line”, Directa ha invece incrementato l’operatività complessiva arrivando ad una quota di mercato del 13,7% aumentando di 0,6% il dato del 2022 che era pari a 13,1%.

In conseguenza dei risultati del 2023 il Cda di Directa SIM proporrà all’Assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo di 0,17 euro per azione, in crescita di un centesimo rispetto al 2022. La distribuzione avrà luogo il 15 maggio 2024 con stacco cedole il 13 maggio 2024 e record date il 14 maggio 2024.

 

AUTORE

Picture of Alessandro Piu

Alessandro Piu

Giornalista, scrive di economia, finanza e risparmio dal 2004. Laureato in economia, ha lavorato dapprima per il sito Spystocks.com, poi per i portali del gruppo Brown Editore (finanza.com; finanzaonline.com; borse.it e wallstreetitalia.com). È stato caporedattore del mensile Wall Street Italia. Da giugno 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *